giovedì, giugno 30contatti +39 3534242011




Il Ciconia corsara a Strettura

Questo articolo è stato letto 1264 volte

E allora si può sognare. Bella vittoria in casa di un coriaceo Strettura 87, ancora più importante se si pensa che il Ciconia ha giocato gran parte della partita in inferiorità numerica.
Lo Strettura non sta passando un buon momento di forma, la rosa è di qualità ma i ragazzi di Mr. Antonucci devono ancora mostrare la loro forza. L’arrivo del Ciconia è un’ottima opportunità di riscatto. Il Ciconia, al contrario, ha il morale alle stelle. Dopo la rocambolesca e sorprendente vittoria in coppa, cerca un’altra vittoria in campionato. Dando cosi una continuità di risultati utili, che magari lo scorso anno è mancato.

La cronaca: La partita fatica a decollare, molto più Strettura all’inizio che impegna la difesa ospite con dei lanci lunghi per il veloce Basetti. Nel grigiore complessivo è sempre la squadra di casa che tenta qualche iniziativa. Gabrielli ci prova su punizione, ma la palla sbatte contro la barriera. Poi tocca a Carpinelli, ed è la giocata più bella del pomeriggio, che ci prova dalla distanza con un tiro da fuori area che fila veloce nel sette, Parisi si allunga e salva il risultato con un’intervento miracoloso. Ora lo Strettura ci crede e pressa il Ciconia, ne fa le spese il difensore Goretti Francesco che già ammonito, fatica a contenere lo scatenato Basetti e lo atterra mentre si involava verso l’area avversaria. Doppia ammonizione ed espulsione. Mr. Luzi non cambia nulla, Zappitello Massimiliano trascloca in difesa e la mossa sembra funzionare. Il primo tempo infatti finisce sullo zero a zero.
Nel secondo tempo si assiste ad un’altra partita. Il Ciconia fa la partita e sembra lo Strettura ad essere in inferiorità numerica. I bianco celesti corrono di più e coprono con grande spirito di squadra e abnegazione tutto il rettangolo di gioco. La caparbietà del Ciconia viene premiata alla mezz’ora. Su calcio d’angolo Crosta si fa largo sul primo palo e insacca di testa su cross di Ciuco. Un’esecuzione perfetta che lascia di stucco il portiere Tomassi. Gli ospiti si portano cosi, in meritato vantaggio. La reazione dello Strettura è contenuta da una solida difesa, anzi, sono proprio i ragazzi di Luzi che sfiorano il raddoppio. Hoxha scatta sul filo del fuorigioco ma a tu per tu con Tomasi, si fa ipnotizzare e sbaglia. Il Ciconia non rischia più nulla e porta a casa altri tre punti. Punti davvero preziosi, per come si era messa la partita.

Una vittoria che mostra una grossa maturità. Su un campo difficile come quello di Strettura, per di più in inferiorità numerica, i bianco celesti non hanno mai perso lucidità. Lottando, quando si doveva tirare fuori i denti, sfruttando ogni errore avversario e gestendo in maniera intelligente il risultato dopo averlo acquisito. Non c’è che dire. Questo Ciconia sarà un osso davvero duro per tutti.
FORMAZIONE STRETTURA 87: Tomassi, Conti, Manciucca, Formichetti, Paniconi, Stentella, Battaglia (Tosone 70’), Carpinelli, Pastaccini, Gabrielli (Freguglia 61’), Basetti (Scatolini 70’).

IN PANCHINA: Cosentino, Contessa, Scatolini, Barcaroli, Freguglia, Tosone.

Mr. Antinucci

FORMAZIONE CICONIA: Parisi, Goretti Fr, Pecci, Goretti Fe, Crosta, Croccolino F, Luzi (Hoxha 58’), Poleggioni, Zappitello Y (Croccolino G 82’), Zappitello M.

IN PANCHINA: Massini Rosati, Cimicchi, Hoxha, Morelli, Croccolino G, Franciaglia, Bracciantini.

Mr. Luzi

MARCATORI: Crosta (76’)

NOTE: Espulso Mr. Luzi per proteste, Goretti Francesco per doppia ammonizione.

ARBITRO: Broccolo di Perugia

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *