giovedì, Luglio 25contatti +39 3534242011
Shadow

Il Ciconia ferma la corsa della capolista

Il Ciconia incomincia il nuovo anno ospitando la neo capolista Real Quadrelli. Non certo la squadra più idonea da affrontare dopo il periodo festivo. La squadra ternana, infatti, non perde da Ottobre e viene da cinque vittorie consecutive che le ha permesso di conquistare la vetta della classifica. Il Real Quadrelli è una squadra molto temibile e molto forte fisicamente. Mister Di Vincenzo ha creato un gruppo solido e compatto, facendo giocare sempre la stessa formazione per tutto il girone d’andata. Per quanto riguarda i bianco azzurri, vogliono dare una sterzata al proprio campionato, pochi alti e troppi bassi hanno compromesso la prima parte della stagione, facendo allontanare le squadre nelle prime posizioni in classifica, ma non gli ultimi posti per la zona play-off, che è ancora ampiamente alla portata.

 Il nuovo anno al Ciconia porta ottime notizie, come regalo di Natale riceve un Daniele Polleggioni di nuovo abile e arruolato dopo l’infortunio al tallone che lo ha tenuto lontano dai campi di gioco per molto tempo. Mr. Luzi affida a lui le chiavi del centrocampo, con Luzi a coprirgli le spalle. Difesa solida e collaudata con Crosta e Croccolino Federico come coppia centrale a contrastare
il temibile duo d’attacco avversario Maturi e Angeli, dieci goal in due.

Cronaca: la partita inizia subito con ritmi molto alti, alla faccia del cappone e dei pandori ingeriti durante le feste. Le due squadre sono in ottima forma e si vede. E’ il Ciconia che prova a fare gioco, il Quadrelli rimane bloccata in difesa e pare questo il tema tattico che si protrarrà per tutta la partita. La capolista parte un pò contratta, il fatto che gli esterni Angeli e Baldelli badano soprattutto a difendere ne è la prova lampante. Probabilmente i ternani temono molto questa trasferta, consci del reale valore, ancora non totalmente espresso in questa stagione della squadra di casa. La partita è aperta e divertente, ma le occasioni da goal scarseggiano. Per vedere una conclusione degna di nota bisogna aspettare la mezz’ora. Punizione al limite dell’area di rigore per il Ciconia. Croccolino Gabriele si incarica della battuta. Il tiro è una rasoiata sporca che Moroni para e manda in angolo non senza problemi. Il gioco di ostentato ostruzionismo del Real Quadrelli non fa altro che innervosire la partita. Il Ciconia non riesce mai a far nascere un’azione di gioco e l’arbitro non tutela la squadra di casa che subisce falli a ripetizione . Anzi, a rimetterci è il difensore bianco celeste Croccolino Federico, che in meno di cinque minuti si vede, prima ammonire, e poi espellere dal Signor Burbi in maniere alquanto frettolosa e discutibile. Ricordando che i difensori avversari avevano abusato dei falli a proprio piacimento  ricevendo solo qualche cartellino giallo. Sta di fatto che alla fine del primo tempo il
Ciconia deve rimanere in dieci. Tra le proteste dei giocatori di casa finisce il primo tempo. Un primo tempo dominato dalla squadra di casa, mai in difficoltà contro un Real Quadrelli molto dimesso.
Al rientro tutti si aspettavano che il Real Quadrelli facesse un boccone dei giocatori del Ciconia e invece i ragazzi di Mister Luzi entrano in campo come leoni. Pronti a vendicarsi del torto subito. I locali corrono per tutto il campo non dando a vedere di essere in inferiorità  numerica. Gli ospiti non
riescono a contenere i padroni di casa che con grande forza di volontà creano numerose palle goal. La prima capita a Croccolino Gabriele, che non riesce a deviare in rete una ribattuta corta del portiere Romoli, subentrato al collega Moroni, su colpo di testa di Zappitello Yuri. Ancora Croccolino Gabriele si fa parare a due passi dal portiere su cross preciso di Avola dalla sinistra, Romoli risponde da campione e manda miracolosamente in angolo. Quindi è la volta di Avola, imbeccato da uno Zappitello Yuri, ispiratissimo,che con colpo di tacco, lo smarca davanti a Romoli, ma l’esterno ex-Orvietana non riesce a siglare la rete del vantaggio. Stessa identica azione pochi minuti dopo con gli
stessi interpreti. Stavolta Zappitello libera Avola con un pallonetto diabolico a scavalcare la difesa. Purtroppo per il Ciconia l’esito è identico a quello precedente, con Avola che tira sfortunatamente a lato. Questa è l’ultima emozione di una partita intensa ed appassionante, tra due squadre che molto
probabilmente faranno parlare ancora di se nel corso del campionato. Il Real Quadrelli non è mai riuscito ad impensierire la difesa locale, portando a casa un pareggio che visto l’andamento della partita vale come una vittoria.
Il Ciconia ha giocato da grande squadra, ha imposto il proprio gioco anche in inferiorità numerica, dimostrando per l’ennesima volta di poter competere con le più forti del campionato. L’impegno profuso dalla squadra di casa non è però bastato a regalargli una vittoria strameritata. Il Real Quadrelli è stato domato ma la mira delle frecce nell’arco bianco celeste è stata poco precisa e non è la prima volta che questo accade. Ancora conferme per la fase difensiva.
Il portiere locale Massini Rosati, che oggi sostituiva il titolare Parisi, febbricitante, non ha mai corso pericoli, merito di tutta la squadra che si è impegnata coprendo in maniera eccellente tutti gli spazi alle offensive avversarie per tutti i novanta minuti dell’incontro. Considerando che di fronte
c’era la prima della classe, il punto preso oggi è un ottimo viatico per iniziare l’anno nel migliore dei modi e con lo spirito giusto. Sperando che l’anno nuovo porti un po’ più di precisione alle punte orvietane e un pizzico di fortuna in più, che non guasta mai.
Formazione Ciconia: Massini Rosati, Goretti Fr, Pasquini, Luzi, Crosta, Croccolino F, Sarpano ( Morelli 1’ st), Polleggioni, Zappitello Y, Avola, Croccolino G ( Hoxha 26’ st).
In panchina: Croccolino A, Skpata, Zappitello M, Franciaglia, Morelli, Bracciantini, Hoxha. 
Mr. Luzi

Formazione Real Quadrelli: Moroni (Romoli 17’ st), Lanari, Favoriti, Nobili, Lucarelli, Rocchi, Angeli M, Romani ( Carnevalini 17’ st), Angeli A, Maturi, Baldelli (Cassetti 37’ st).
In panchina: Romoli, Carnevalini, Talamarico, Biscarini, Mantilacci, Bernadino, Cassetti.
Mr. Di Vincenzo

Note: ammoniti Polleggioni e Morelli, per il Ciconia; Lanari, Favoriti,
Lucarelli, Angeli e Maturi per il Real Quadrelli. Espulso Croccolino Federico per doppia ammonizione al 44′ pt.

Arbitro Burbi di Perugia

(foto: Claudio Biancalana)

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments


SOSTIENI L'INFORMAZIONE ORVIETANA.
SOSTIENI ORVIETO24/ORVIETOSPORT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Banner to display

No Banner to display

Popups Powered By : XYZScripts.com