domenica, Luglio 21contatti +39 3534242011
Shadow

Torna GIOCAGIN, binomio perfetto di Sport e Solidarietà

Si rinnova l’appuntamento con il Giocagin, la manifestazione nazionale organizzata dall’UISP -Unione Italiana Sport Per tutti – dedicata alle ginnastiche e agli sport di palestra, che da febbraio a giugno sarà presente, secondo un calendario definito, in varie città italiane.

Ad Orvieto la decima edizione di Giocagin si svolgerà domenica 1 marzo presso il Teatro L. Mancinelli e sarà ancora una volta un’occasione unica per combinare la pratica sportiva con un piccolo gesto di solidarietà.

Come nella migliore tradizione di Giocagin, anche quest’anno i fondi raccolti saranno devoluti in beneficenza ad Unicef, per la campagna a carattere poliennale “Uniti per i bambini, uniti contro l’Aids”, e alla ong dell’Uisp Peace Games, per il sostegno ai nuovi progetti “Giochi in rete” in Bosnia-Erzegovina e “Gioco sport” a sostegno dei profughi del Saharawi di Smara, in Algeria.

L’evento sarà articolato in due spettacoli, che si svolgeranno rispettivamente alle ore 16 e alle ore 21. Nello spettacolo pomeridiano si esibiranno nell’ordine gli atleti, piccoli e grandi, delle associazioni Uisp Centro Fitness, Area 51, Asd Uisp Scherma, Scarpette Rosse, Cubed e Shall We Dance. In serata saliranno sul palco del Mancinelli gli allievi di Laboratorio Teatro Orvieto, New Art School, Perseide, Daniel Danza, Dinamic Line.

E’ previsto un biglietto d’ingresso per gli spettatori di € 8,00. Il ricavato sarà devoluto ai due progetti umanitari sopra ricordati di Unicef e Peace Games.

La prevendita dei biglietti è fissata per entrambi gli spettacoli nei seguenti giorni: sabato 21 febbraio (orario 9 – 13), lunedì 23 febbraio (orario 16 – 19), mercoledì 25 febbraio (orario16.00 – 19.00), venerdì 27 febbraio (orario 16 – 19) presso la sede del Comitato Uisp Orvieto in Via Sette Martiri 42 ad Orvieto Scalo (tel 0763 390007). Il resto della prevendita sarà affidato al teatro a partire da un’ora prima di ogni spettacolo.

Partecipare a questa manifestazione, che nel corso degli anni è cresciuta sia come soggetti partecipanti sia come spettatori, vuol dire soprattutto compiere un piccolo gesto di solidarietà verso chi sta peggio di noi, pertanto l’invito che l’Uisp di Orvieto rivolge a tutti è quello di essere presenti per portare il proprio contributo. Nonché per trascorrere un momento di festa e di sport.

Giocagin è patrocinato da Regione Umbria, Provincia di Terni, Comune di Orvieto e Associazione Te.Ma

Sostengono l’iniziativa gli sponsor: Cassa di Risparmio di Orvieto, Compass Multimedia, Macelleria Doriana Rellini, Evolution Tuning Store, L’Erba Voglio, Tappezzeria Emilio. Con la collaborazione di Quick Service per le foto.

 

Di seguito alcune indicazioni più dettagliate sui due progetti sostenuti da Giocagin 2009:

 

– “UNITI PER I BAMBINI, UNITI CONTRO L’AIDS”

 

Nel mondo ogni minuto un bambino muore per cause correlate all’HIV/AIDS, e quattro nuovi contagi avvengono fra adolescenti di età inferiore ai 15 anni. Sono oltre 15 milioni i bambini nel mondo che hanno perduto uno o entrambi i genitori a causa della malattia. La campagna vuole sostenere le iniziative affinchè questa sia l’ultima generazione costretta a sopportare il peso dell’AIDS. Gli obiettivi della campagna globale UNICEF, che durerà per i prossimi 5 anni, sono:

 

* prevenire la trasmissione dell’HIV da madre a figlio: entro il 2010, mettere a disposizione dell’80% delle donne che ne hanno bisogno servizi adeguati;

* provvedere alle cure pediatriche: entro il 2010, assicurare le cure antiretrovirali e/o base di contrimoxazolo all’80% dei bambini che ne hanno bisogno;

* prevenire il contagio tra gli adolescenti e i giovani: entro il 2010, ridurre al 25% la percentuale di contagio da HIV tra i giovani;

* proteggere e aiutare i bambini colpiti da HIV/AIDS: entro il 2010, raggiungere l’80% dei bambini più bisognosi di aiuto.

Queste sono le 4 priorità della campagna globale a cui si affiancheranno azioni da parte del Comitato Italiano per l’Unicef volte a un impegno del governo italiano e a campagne di sensibilizzazione sull’HIV/AIDS.

 

– “GIOCHI IN RETE”, Bosnia Herzegovina

 

Il progetto, che ha luogo nei cantoni di Mostar (città di Mostar e Konjic), Sarajevo (nella città di Sarajevo), Zenica (Zenica), e nella Repubblica Srpska (nella città di Banja Luka e Srebrenica), prevede 3 obiettivi:

 

* la realizzazione di una rete di attività ludico-ricreative attraverso l’attivazione di ludobus (pulmini allestiti a ludoteche mobili), ludoteche e attività nelle scuole;

* la formazione di educatori per attività ludiche extra-scolastiche sui temi dell’intercultura, pace ed inclusione sociale;

* la promozione di una rete delle associazioni e istituzioni attive nell’ambito educativo extra-scolastico quale prima tappa per la costruzione di una rete balcanica.

L’obiettivo primario è dunque trasmettere attraverso il gioco una cultura di pace e cooperazione tra etnie e culture differenti.

I beneficiari diretti del progetto sono circa 19.600 bambini e ragazzi dai 4 ai 16 anni di età e altresì 15 operatori dei ludobus e delle ludoteche coinvolti direttamente nel programma. I beneficiari indiretti sono invece i circa 12.000 genitori dei bambini e ragazzi utenti delle ludoteche e delle attività educative extra-scolastiche dei ludobus, e le comunità e la popolazione che vivono nelle aree d’intervento.

 

– “GIOCO SPORT”, Campi profughi Saharawi di Smara, Algeria

 

Obiettivo del progetto è la costituzione di un polo di attività ludico-sportiva permanente e qualificato per supportare il benessere psico-fisico delle giovani generazioni, costrette ad un esilio forzato in un territorio totalmente desertico.

Beneficiari del progetto sono i circa 20 insegnanti di educazione fisica delle scuole di Smara, insieme a tutti gli alunni che le frequentano e ad i giovani di Smara. Lo svolgimento del progetto prevede l’attivazione di un corso di formazione teorico-pratica di circa due mesi rivolto agli insegnanti di educazione fisica, la costituzione di un gruppo composto dagli operatori formati durante il corso che gestisca un centro sportivo con sede nella CASA DELLO SPORT, dove i ragazzi possano partecipare ad attività continuativa seguiti dagli operatori.

Ulteriori info su: http://giocagin.uisp.it/

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments


SOSTIENI L'INFORMAZIONE ORVIETANA.
SOSTIENI ORVIETO24/ORVIETOSPORT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Banner to display

No Banner to display

Popups Powered By : XYZScripts.com