lunedì, Luglio 22contatti +39 3534242011
Shadow

“Segna la tua meta” nelle parole del PAGANICA RUGBY

(da minirugby.it) La Polisportiva “Vussa” Paganica Rugby ha partecipato – domenica 24 maggio – al Trofeo Segna la tua meta ad Orvieto, stadio “Luigi Muzi”.
La manifestazione, organizzata dall’Unione Orvietana Rugby e dalla Protezione civile locale, è stata inserita nel fine settimana 22-24 maggio durante la quale i ragazzi del Paganica Rugby sono stati ospitati in diversi comuni dell’area orvietana: Baschi, Orvieto, Castiglione in Teverina e Civitella del lago.
La straordinaria accoglienza e la sensibilità dimostrata verso la popolazione colpita dal recente sisma del 6 aprile possono essere spiegate dal fatto che la protezione Civile di Orvieto e’ stata tra le prime organizzazioni di soccorso a giungere nel territorio di Paganica e sin dalle prime ore dopo la tragedia ha avuto modo di conoscerne la popolazione, stabilendo così un legame particolare.
Non dimentichiamo inoltre che le genti umbre hanno ancora vivo il ricordo della tragedia che appena qualche anno fa le ha colpite, e tuttavia non bastano queste considerazioni per capire pienamente il modo nel quale i ragazzi ed i loro accompagnatori sono stati accolti ed ospitati.
Enti locali, rappresentanti delle locali amministrazioni, sindaci, presidenti di associazioni ma anche semplici cittadini hanno espresso solidarieta’ con parole e gesti semplici, genuini, che chiaramente venivano dritti dal cuore.
Gli eventi di questi tre giorni sono stati numerosi. Al loro arrivo il venerdì la comitiva ha trovato pronto un ottimo pranzo presso il ristorante Locanda del lupo, nello splendido centro storico di Orvieto, dove il parroco ha tenuto una preghiera in ricordo delle vittime del terremoto; successivamente ci si è spostati presso l’impianto sportivo di Castiglione in Teverina per una dimostrazione di rugby alle scolaresche delle elementari, dopo la quale c’e’ stato uno stuzzicante spuntino offerto dalle scuole e dall’assessore allo sport.
Il Sindaco di Baschi ha personalmente salutato i paganichesi al loro arrivo nel centro canottaggio alle gole del
Forello, dove si trovavano gli ottimi alloggi, nell’incantevole paesaggio del lago di Corbara.
Il sabato il vice Sindaco del Comune di Baschi ha aperto la sala consiliare per presentare il Comune ai ragazzi e accompagnarli nell’antiquarium, non prima che la comitiva godesse di una ricca colazione tenutasi presso lascuola media “Aldo Moro”. Successivamente la tanto attesa visita al Duomo di Orvieto, che ha impressionato per l’imponenza e l’eccezionale stato di conservazione; a seguire il pranzo presso il ristorante S.Francesco, offertodal vicepresidente della provincia di Terni, durante il quale ci ha fatto visita la candidata Sindaco Loriana Stella.
Non poteva mancare una visita all’originale museo dell’ “ovo pinto” a Baschi,dove la comitiva ha ammirato le incredibili realizzazioni di artisti internazionali: Nel pomeriggio allenamento insieme ai ragazzi dell’Orvietana Rugby sul campo di Civitella del Lago, dove la lasezione dell’AVIS (el comune di Baschi ha organizzato una eccellente cena all’aperto. Non è mancato
una breve fuori programma presso l’auditorium di Castiglione in Teverina dove la London Contemporary Dance School
ha tenuto una esibizione di danza moderna, durante la quale si e’ svolta una raccolta fondi per il Paganica.
la domenica ci si è recati allo stadio “L.Muzi” di Orvieto, non prima di aver gustato la colazione offerta dal “Marron Kaffe'”
di Baschi. Le partite si sono svolte regolarmente, nel clima di sano agonismo e rispetto dell’avversario; i ragazzi della Under 13 dell’orvietana, ben disposti in campo dall’allenatore Roberto Salucci, hanno conteso il risultato alla formazione ospite, che tuttavia ha prevalso. Durante la premiazione l’associazione ANFASS Palatron di Orvieto ha offerto un ricordo agli atleti.
Successivamente si è assistito ai match delle formazioni seniores:Orvietana Rugby, Rugby Oriolo e NATO Lions Napoli
che hanno dato viita ad un bello spettacolo sportivo, con picchi di agonismo ma sempre nel rispetto reciproco.
Anche in questa occasione sono stati raccolti fondi da destinare alla Polisportiva Paganica Rugby, consegnati durante un
“terzo tempo” che non poteva essere da meno: un tripudio di prodotti locali e gioviale fratellanza negli stand allestiti nello stadio.
Non è retorica dire che gliospiti hanno lasciato un pezzo di cuore in Umbria: sono sati accolti con eccezionale calore e tutti si
sono prodigati per offrire delle ore di svago, lontani dal tarlo della tragedia.
Nominiamo solo alcune delle persone che hanno condotto i paganichesi passo passo, a cominciare da Corrado, Paola, Michele
e Daniela, il simpatico “tricheco” Mauro, il Colonnello Salucci, i due giganti buoni Luca e Marco e tutta la squadra dell’Orvietana Rugby, senza contare le altre squadre e tutti i cittadini che hanno messo il loro impegno e contribuito alla riuscita
dell’evento, sportivo ed umanitario. Rodolfo Ferella: “A tutti, senza timore di essere smentito, posso dire che stavolta in meta ci siete andati voi:con una bella azione alla mano, con il contributo di tutta la squadra, con una delle piu’ belle aperture che si siano mai viste!Avete dato mostra di carattere, generosita’ e cuore infiniti: siamo abruzzesi, solitamente non usiamo molte parole, ma
stavolta le meritate tutte. Grazie di cuore, nella speranza di poterVi presto accogliere e ricambiare presso le nostre strutture
sportive, non appena torneranno agibili”.

fonte: http://www.minirugby.it/minirugby/content/view/2162/2/Half of the https://writemypaper4me.org more than 2,000 students studied remained abstinent

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments


SOSTIENI L'INFORMAZIONE ORVIETANA.
SOSTIENI ORVIETO24/ORVIETOSPORT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Banner to display

No Banner to display

Popups Powered By : XYZScripts.com