Coppa Primavera: il Ciconia rimonta e vince contro l’Audax

Questo articolo è stato letto 2414 volte

Allerona – Il Ciconia batte l’Audax per due a uno e supera brillantemente il girone preliminare di Coppa Primavera. Il girone era composto, appunto, dall’Audax, dal Ciconia e dalla Romeo Menti. Il turno successivo del torneo sarà ad eliminazione diretta con partite di andata e ritorno.

Guardando la formazione, c’è molto turn-over nelle fila bianco-celesti rispetto alla gara vinta contro la Romeo Menti. Mister Ciucci fa rifiatare ben sei giocatori, mandando comunque in campo una squadra piena di elementi interessanti e pronti a giocarsi una chance per una maglia da titolare.

La partenza del Ciconia è morbida, al contrario degli avversari che sembrano più convinti e determinati. Sarà questo il tema di tutto un primo tempo sottotono da parte dei ragazzi di Mister Ciucci. Detto ciò, la differenza tecnica tra le due squadre si nota nel conto delle occasioni da rete, tutte a favore del Ciconia. Nonostante la partita sia equilibrata, le giocate individuali fanno la differenza. Ci prova subito Riccardo Croccolino con un tiro da fuori di poco alto, poi Malvis Hoxha con un rasoterra velenoso che lambisce il palo, per finire Lorenzo Massini, che delizia il folto pubblico con una spettacolare rovesciata in area, la palla sfiora l’incrocio dei pali. L’Audax subisce, ma quando può esce allo scoperto e sugli sviluppi di un calcio d’angolo passa addirittura in vantaggio con Biancalana, legittimando, fin qui una prestazione gagliarda e di personalità. Si vede già l’impronta tecnica e carismatica di Mister Moreno Baldini, alla sua prima esperienza da allenatore.

Nella ripresa è tutto un altro Ciconia. Più aggressivo e offensivo rispetto alla prima frazione, nel giro di pochi minuti ribalta il risultato a proprio favore. A Riccardo Croccolino, che sigla con una bella incornata di testa su angolo calciato da Filippi, segue Damiano Mocetti con un bel goal di controbalzo al limite dell’area di rigore. Il Ciconia spinge per chiudere l’incontro cercando in più di un’occasione la terza rete, ma Hoxha, sfortunatissimo questa sera, più volte manca il bersaglio e quando lo trova Federico Marchignani con un bel pallonetto al portiere, è da annullare per un presunto fuorigioco. L’Audax non ha più la forza di reagire pagando a caro prezzo le energie spese nella prima parte di gara, quindi il risultato non cambia fino al triplice fischio dell’arbitro.

Il Ciconia si conferma squadra di carattere, in queste due partite di coppa è riuscita sempre a rimontare lo svantaggio. C’è da augurarsi che nelle prossime gare non si parta sempre con l’handicap di un goal, ma con questa tendenza non c’è da preoccuparsi se questo accada, anzi. Ottimismo comunque per la prima di campionato che si svolgerà domenica prossima contro il Cascia.

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *