domenica, Luglio 21contatti +39 3534242011
Shadow

Successo al Borzacchini per il Meeting Moto d’Epoca

Oltre 180 protagonisti sono scesi in pista per una giornata di agonismo, spettacolo e passione per le due ruote.

Ricca, come da previsioni, la kermesse del Meeting Moto d’Epoca andato in scena oggi all’Autodromo Borzacchini con l’organizzazione della Federazione Motociclistica Italiana e del Moto Club Autodromo dell’Umbria.

Protagonisti oltre 180 piloti provenienti da ogni angolo d’Italia a bordo di motociclette d’epoca, alcune più recenti, tra cui le giapponesi Honda e Yamaha, altre più anziane come le italiane Ducati e Guzzi, Laverda e Benelli e le inglesi della classe 750 Triumph e BSA. Di varia tipologia le competizioni andate in scena nella densa giornata odierna: nel caso del Gruppo 4 e del Trofeo Guzzi, la sfida per i concorrenti è stata contro se stessi. Nel Trofeo FMI Gruppo 4 foltissima come ormai tradizione la presenza, ben tre i gruppi di partenti con Andrea Pesenti su Honda, Valerio Isolani su Ducati ed il compagno di marca Andrea Anichini risultati rispettivamente vincitori nelle tre prove. Nel settore riservato alla regolarità invece nella 50/80 a spuntarla è stato Andrea Taddei su Giuseppe Damante, all’esordio nella categoria, e Attilio Magrini mentre la classe 125 è stata appannaggio di Giuseppe Zari capace di distaccare con vigore Giuseppe Bandini ed il genovese Claudio Ceridono, tornato all’onore delle cronache dopo un inizio 2009 poco fortunato. Quarta piazza per Renzo Maoggi davanti agli occhi del padre, il campionissimo Giuliano Maoggi, storico protagonista del motociclismo italiano nonché vincitore del Motogiro degli anni ’50. Claudio Ancelotti è stato il migliore del Trofeo Moto Guzzi. Nella due corse disputata dalle moto Vintage (varie cilindrate e vari periodi di fabbricazione) la più veloce è stata la Suzuki del romano Ivan Soppelsa, mentre nell’animata gara del secondo gruppo Vintage la Paton di Duilio Damiani ha primeggiato.

Avvincenti anche le gare degli Scooter, in cui Marvin Mendogho su Yamaha T-Max è stato il più veloce e quelle dei sidecar, in cui a primeggiare è stato l’equipaggio composto da Ozimo e Zanarini (su LCR Suzuki), detentori fra l’altro della pole position.

L’interesse per il Meeting Moto d’Epoca, che tornerà a far tappa a Magione anche nel 2010, appare in constante crescita: si allarga progressivamente il numero delle motociclette che possono rientrare nella categoria, pertanto anche il numero dei concorrenti e degli appassionati.Tutte le classifiche della giornata sono disponibili all’indirizzo web http://magione.perugiatiming.com/risultati, ulteriori info sulla manifestazione su www.federmoto.it sezione Moto Epoca.

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments


SOSTIENI L'INFORMAZIONE ORVIETANA.
SOSTIENI ORVIETO24/ORVIETOSPORT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Banner to display

No Banner to display

Popups Powered By : XYZScripts.com