lunedì, agosto 8contatti +39 3534242011




Volley I Divisione: la Libertas termina il campionato in quinta posizione e guarda con fiducia al 2011

Questo articolo è stato letto 1816 volte

Il sogno era già sfumato in quel di Cascia appena una settimana fa, quando i ragazzi orvietani (decimati da assenze giustificate e non…) venivano asfaltati 3-0, perdendo l’ultimo treno utile a raggiungere la doppia cifra in classifica. Nell’ultimo match stagionale, quindi, si chiedeva soltanto di terminare nel miglior modo possibile un campionato opaco sotto molti punti di vista. Ma, purtroppo, gli uomini della Libertas di I Divisione non sono stati in grado di strappare qualche punto neanche al Monteluce, pur dimostrando di volersela giocare fino all’ultimo.

La partita si apre all’insegna dell’equilibrio e, anche se Di Garbo spinge i suoi verso la fuga immediata, Orvieto risponde in più occasioni con Palmucci e Bandini, raggiungendo la parità sul 10-10. La situazione si trascina punto a punto, ma è Monteluce a prendere l’iniziativa, costruendo un minibreak di +2 grazie a Valieri e al capitano Galteri (e a qualche errore di troppo dei padroni di casa). Orvieto prova a ricucire con Montenero e Perquoti e raggiunge quota 23-23, ma una (discutibilissima) doppia fischiata a Ricci e un nuovo errore dei biancoazzurri, regalano il set ai giovani perugini (25-23).

Gli uomini Libertas scendono in campo con uno spirito nuovo nel secondo set, desiderosi di rimediare alla sconfitta di misura rimediata nel primo. Ma nella metà-campo avversaria, un Sepiacci particolarmente ispirato serve palloni perfetti per le braccia di Valieri e del neoentrato Monteneri, che annientano ripetutamente il muro orvietano. I padroni di casa, però, reagiscono dapprima con Franzini, poi con Montenero e Bandini, riportandosi sotto di appena due lunghezze (16-14). C’è spazio anche per il primo punto stagionale di Fontanieri da libero, che inganna Pagiotti con un bager lungo (…e questo andrà sui libri di storia…). L’azione di rimonta dei biancoazzurri scivola via, liscia e senza complicazioni; Valieri e Di Garbo non fanno più male come prima e Monteneri cade più volte nella trappola che gli riservano i riverberi di luce negli occhi, che si riveleranno veri antagonisti per entrambe le compagini. Orvieto conduce serenamente in porto il set, grazie anche a Perquoti e al neoentrato Spagnoli, che fissano il risultato finale sul 25-21.

Terzo parziale di fuoco. Gli ospiti volano subito sul 5-1 e Orvieto sembra accusare il colpo. Ricci prova a recuperare con le sue intuizioni, ma Spagnoli colpisce qualche volta di troppo il muro avversario, che porta punti nelle casse dei perugini, fino a che la premiata ditta Galteri-Valieri decide di prendere il largo, raggiungendo il 18-10. Nel sestetto orvietano regna il nervosismo, frutto dei troppi errori-regalo dovuti alla solita luce-in-faccia della metà campo meledetta. Montenero e Spagnoli, però, mantengono i nervi saldissimi e iniziano a colpire la difesa del Monteluce, dove Schippa fa quello che può per turare le falle (anzi, le voragini) createsi nel campo ospite (quello con l’ombra…). Orvieto risale, punto dopo punto, fino al 24-19 ed annulla la bellezza di 5 set-ball. Coach Isidori, allora, chiama un timeout decisivo sul 24-23, che permette ai suoi di rinfrescarsi le idee e di servire a Valieri la palla del 25-23, che vale il 2-1 nel conto dei set.

Il quarto parziale non è altro che una passerella per gli uomini in bianco e rosso che, a suon di martellate, bucano una disattenta difesa orvietana e incrementano il punteggio fino a quota 16-6. Perquoti e Ricci suonano la carica e Monteluce intravede per un attimo i fantasmi del precedente set vinto al fotofinish, ma per tutte le speranze Libertas, ormai, è troppo tardi. I ragazzi di casa rosicchiano appena sei punti alla compagine perugina, che trova poi nel giovanissimo Doukakis il suo match-winner. Termina 25-12, ancora una volta insufficiente ad Orvieto per agguantare il tiebreak e qualche punto.

Si spera dunque nella prossima stagione, con l’augurio che sia foriera di buone novità e soprattutto, di buon volley. Certo, non saremo fenomeni come i “nostri fratelli maggiori” che si giocano la B2, ma chissà che un giorno non potremo far loro compagnia nello stesso campionato e, magari, giocarci anche il derby della Rupe. Naturalmente sono tutte fantasticherie, ma perchè non crederci? In fondo, le favole moderne sono anche queste…

LIBERTAS ORVIETO – APD MONTELUCE 1-3
(23-25; 25-21; 23-25; 12-25)

LIBERTAS ORVIETO: Bandini, Casasole, Franzini, Migliorelli, Montenero [C], Palmucci, Perquoti, Ricci, Spagnoli, Fonseka [L1], Fontanieri [L2]. All. Maggiolini

APD MONTELUCE: Isidori, Pagiotti, Cataldi, Di Garbo, Monteneri, Sepiacci, Galteri [C], Doukakis, Valieri, Schippa [L]. All. Isidori

Arbitro: Luca Conti di TERNI

Libertas Orvieto I Div. – APD Monteluce

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *