domenica, Luglio 21contatti +39 3534242011
Shadow

PalaOrvieto: utopia o realtà possibile?

Costruire un palazzetto decente non è cosa da poco. Non si sta parlando di una rimessa agricola (e pure qua ci sono regole da rispettare) ma neanche del Duomo. Io credo che con un po’ di buona volontà si possa trovare una soluzione. Non rapida, certo, ma fattibile. Da una parte ci sono le esigenze del basket cittadino (seguitissimo) dall’altra la mancanza di fondi del comune. In mezzo ci sono tantissimi tifosi delusi che vorrebbero vedere le gare ad Orvieto. E parliamo anche di ragazzi che potrebbero venire alle gare da soli o in autobus di linea. Intendiamoci, andare a Porano non è un viaggio allucinante, si può fare, pure tutte le domeniche, ma resta il fatto (e mettiamoci anche la “tigna”) che un palazzetto ad Orvieto sarebbe la soluzione ottimale, sia per le squadre locali, sia per le ospiti. In più si potrebbero organizzare tornei nazionali, meeting e manifestazioni di rilievo che porterebbero ad Orvieto moltissimi sportivi e famiglie. Sarebbe ora che Orvieto sbarcasse alla grande nel business del turismo sportivo. Divertentissimi campionati nazionali di bocce a Bastia, campionati nazionali di tiro con l’arco nei prati di Stroncone, dimostrano, portando migliaia di sportivi e appassionati, che volendo si può fare cassa sullo sport. Ma lo sport ha bisogno di impianti, attrezzature, strutture, e su questo io credo che solo l’unione tra pubblico e privato possa avere riscontri positivi. Il Comune, ad esempio, potrebbe mettere terreno ed infrastrutture, un pool di aziende potrebbe costruire, una cooperativa potrebbe gestire. I soldi non ci sono, almeno quelli pubblici, o se ci sono sono nascosti dietro a bandi che solo un certosino amministrativo potrebbe trovare. Propongo quindi di smettere di chiacchierare “palazzetto si, palazzetto no” e darsi ai fatti. Costituiamo, (mi ci metto anche io), un comitato che si ponga come fine la costruzione del palazzetto. Iniziamo a lavorarci, troviamo e pensiamo soluzioni, vagliamo offerte e progetti, insomma diamoci da fare, non aspettiamo le tasche dell’assessore Tardani che non saranno mai piene di ciò che ci serve. Che ne dite?

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments


SOSTIENI L'INFORMAZIONE ORVIETANA.
SOSTIENI ORVIETO24/ORVIETOSPORT

14 Comments

  • Carlo

    In merito a questo articolo, volevo avere degli aggiornamenti, sempre che ci siano, della risposta dell’assessore Tardani &Co., e se eventualmente prenderanno in seria ma seria considerazione il fatto di riportare lo sport Orvietano, in particolar modo il Basket, ad Orvieto, grazie mille.

  • filippo

    io ricordo che quando siamo andati a giocare in toscana abbiamo visto dei palazzetti favolosi costruiti (e donati alla comunità) dalla banca monte paschi di Siena.Perchè la fondazione della cassa di risparmio, nel suo piccolo, non fà altrettanto e restituisce alla città un pò dei suoi guadagni?

  • marcello

    E COME SE NON BASTEREBBE MO CI VOGLIONO MANDARE A VEDERE LA PALLAVOLO CHE è SALITA IN B2 A BOLSENA O AQUAPENDENTE IO PENSO CHE STATE A ESAGERà, MA NON SUCCEDERà AVETE CAPITO MALE.

  • coach marco guerriero

    Beh credo che possa essere una realtà. le location ce ne sono tantissime..una volta si disse sopra il parcheggio di via Roma..con una bellissima tensostruttura con annesso i posti macchine..pensate che bello sarebbe stato; poi i giardini dell’albornoz con una costruzione all’interno, altro posto incantevole; o all’interno della caserma piave con anche li i parcheggi e la possibilità di un palasport polifunzionale..Io credo che le idee ci sono e ci sono sempre state..ma le parole nn fanno i fatti… se parla da anni..Credo che nn si possa nn essere d’accordo sul fatto che due società di Orvieto: L?AZZURRA e L?ORVIETOBASKET debbano giocare a Porano; in una struttura invidiata da tutti ma in altro comune ..Pensate il ritorno di pubblico e di immagine che avrebbe vedere queste due squadre con annessi tutti i settori giovanili ,giocare ad Orvieto…Invece si pensa a come questa città possa al piu presto diventare CIVITA CHE MUORE..e credo che in tempi brevi arriverà il responso medico che la città di ORVIETO e in profonda agonia in tutti campi.. Mi rivogo cosi alla giunta, all amica assessore Tardani e al sindaco Concina..si diamo parola al comitato antirumore.. am diamo parola ai giovani e allo sport orvietano.. che darebbe come negli anni ottanta un impulso alla vita di questa Rupe..facciamo tornare il torneo di basket in piazza( visto il successo di pubblico del torneo dei quartieri?), far tornare la grande pallavolo( riocrdate il torneo internazionale con l?ITALIA e poi quello di serie A femminile?) ecc ecc
    ?Va beh speriamo.. un ABBRACCIO A TUTTI
    COACH MARCO “WARRIOR” GUERRIERO

  • stefano

    Non escluderei sfruttare parte della Caserma Ex Piave…… visto che quasta colossale struttura è lì abbandonata ad aspettare….. basterebbe utilizzare una palazzina già esistente…..modernizzarla e crearci un palazzetto con tribune ai lati utile anche come: auditorium…concerti…eventi…etc etc. E’ al centro della città senza poi tanti problemi di parcheggio. MA ORVIETO DEVE MORIRE…….. questo è da tempo la gestione della nostra Amministrazione che si fa carina solo al momento dei voti…poi… NEBBIA assoluta.

  • Luca

    Invito l’amministrazione comunale a battere un colpo. Non vorrei che questo palazzetto o tensostruttura, vi faccia cadere dal banchetto. A buon intenditor….. poche parole!!!!!!
    P. S. Se non risponderete raccoglieremo le firme dovute, visto che non mancheranno di certo, e faremo irruzione in consiglio comunale.
    Tanto in Italia funziona così, no????

  • nicolò Arrapahto

    grande monica!!!è scandaloso che una citta come orvieto non abbia le strutture adeguate al bacino di persone che comprende a livello sportivo!!poi per quanto riguarda il parcheggio di via roma non ci sono parole per definire chi ha permesso la costruzione di un opera sapendo perfettamente che non era possibile!poi come se non gli bastasse hanno fatto piu di una innagurazione in modo spudorato durante il periodo della campagna elettorale!!sono la vergogna di orvieto e vogliamo delle risposte vere e sincere!!!

  • Luca

    D’accordo con Giacomo, sarebbe stata una chicca per lo sport Orvietano, un business per i commercianti, un guadagno per le tasche comunali, e infine Orvieto avrebbe il suo Basket.

  • Monica Riccio

    In effetti una tensostruttura sarebbe una soluzione a costi contenuti da tenere in considerazione. Concordo anche io che sopra al parcheggio di Via Roma sarebbe stata perfetta la costruzione di una struttura sportiva. Avremmo portato gli sportivi e gli appassionati nel cuore della città, con parcheggio, servizi, trattorie e ristoranti a due passi … Non mi pare poco …

  • Giacomo

    Capisco la problematica dei reperimento fondi , ma secondo me la costruzione di un impianto sportivo non è poi così gravosa. Prima di tutto secondo me è errato parlare di palazzetto, una tensostruttura sarebbe più econmica e ugualmente utile. Ma il problema più grande rimane il perchè non sia stato fatto un piano per la costruzione di un impianto presso il parcgheggio di Via Roma, che continua a rimanere chiuso.

  • Andrea P.

    FINALMENTE!!!!!!! Grazie Monica di aver fatto questo articolo. Ma possibile che non si riesce a fare questo benedetto palazzetto del Basket? Ma che vergogna.

  • Stefano D.

    Invito l’amministrazione a prendere in seria considerazione di effettuare un bando per la costruzione di un palazzetto con l’aiuto di imprenditori locali. Vogliamo il Basket a Orvieto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Banner to display

No Banner to display

Popups Powered By : XYZScripts.com