venerdì, Luglio 19contatti +39 3534242011
Shadow

Hoxha regala i tre punti al Ciconia

Vittoria meritata quella del Ciconia che, contro il Terni Est, ha conquistato l’intera posta in palio grazie ad un goal di Malvis Hoxha, che, al 20° della ripresa con un preciso pallonetto, ha superato il portiere ospite in uscita.

Nonostante la buona prova, la squadra di Ciucci deve ringraziare l’attaccante ospite Pasini, che, all’8° della ripresa, calcia a lato un calcio di rigore concesso dall’arbitro per un fallo di Biancalana. Sarebbe stata un’altra partita ed una punizione troppo severa per il Ciconia visto che, fino a quel punto, la squadra ospite non aveva mai costruito niente di pericoloso e si era salvata solamente grazie alle prodezze del proprio portiere Chitarrini.

Oltre alle pesanti assenze di Baffo e Massini Rosati, per squalifica, di Frellicca, per infortunio dell’ultima ora, mister Ciucci deve rinunciare, inizialmente, anche a Marchignani per problemi di lavoro.

Al fianco del rientrante Polleggioni viene schierato Biancalana, con lo spostamento di Frunza a destra e Sarpano a sinistra, mentre il centrocampo vede l’innesto di Selimi al fianco di Filippi e Pelliccia. In avanti Hoxha viene supportato sulle fasce da Vita e Franciaglia.

La prima frazione di gioco vede il Ciconia con un netto predominio territoriale ma che non riesce ad impensierire più di tanto un Terni Est preoccupato più a difendersi che ad offendere.

Al 31° esce per infortunio Franciaglia ed entra Marchignani. Mister Ciucci ridisegna la squadra e la manovra ne trova giovamento e il nuovo entrato si rende subito protagonista con diverse giocate importanti.

Al 37° Hoxha viene lanciato in area ma viene anticipato con un’ottima uscita dal portiere ospite che, poco più tardi al 39°, compie un vero miracolo su una conclusione dai 25 metri di Marchignani destinata sotto l’incrocio.

La ripresa inizia con un Terni Est più convinto dei propri mezzi ma la prima occasione è del Ciconia: al 4° è Selimi che scatta sul filo del fuorigioco e, davanti a Chitarrini, si fa ipnotizzare e calcia addosso al portiere in uscita.

All’8°, come raccontato, è Pasini a sciupare il rigore che avrebbe potuto cambiare la partita.

Il Ciconia, scampato il pericolo, comincia a trovare la giusta quadratura e si rende pericoloso in varie circostanze come al 14° e al 17° con Hoxha che non riesce a concretizzare.

Il bomber locale si rifà poco più tardi piazzando il colpo vincente scattando sul filo del fuorigioco e insaccando per l’1 a 0.

Al 25°, sempre con Hoxha, e al 26°, con una azione prolungata di Marchignani, il Ciconia avrebbe l’opportunità di chiudere la partita ma la difesa ospite si salva in extremis.

Il Terni Est cerca di raggiungere il pareggio ma non riesce a rendersi pericoloso e solo alcune indecisioni della retroguardia locale mettono in discussione il risultato che però non cambia sino alla fine.

Al 46° e al 47° l’arbitro espelle due giocatori del Terni Est, Desantis e Fichele, per proteste.

Per la prima volta in questo campionato il Ciconia riesce a non subire goal, segnale questo molto importante vista la facilità con cui fino ad ora la porta bianco-celeste veniva sistematicamente violata.

Con questa vittoria il Ciconia raggiunge quota 13 in classifica uscendo dalla zona play out e si rilancia in vista della difficile trasferta di domenica prossima contro il Ducato, formazione attualmente terza.

 

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments


SOSTIENI L'INFORMAZIONE ORVIETANA.
SOSTIENI ORVIETO24/ORVIETOSPORT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Banner to display

No Banner to display

Popups Powered By : XYZScripts.com