giovedì, settembre 29contatti +39 3534242011




L’Oasi non si arrende e fa suo il derby contro la Coar

Questo articolo è stato letto 3829 volte

Gara ricca di emozioni quella giocata al PalaPapini, sul finire della gara l’ Oasi sotto di un gol, pareggia i conti con Biancarini e poi ci pensa Nobu su tiro libero a portare il vantaggio e i tre punti.
Inizia subito in salita la diciottesima giornata di campionato per l’ Oasi, passa appena un minuto e Nobu perde palla, ne approfitta capitan Chiucchiurlotto portando in vantaggio la Coar. I ragazzi di mister Seghetta non ci stanno e all’ 8’ su punizione battuta da Dionisi ci mette il piede Biancarini, palla in rete. Uno a uno.

Al 18’ altra doccia gelata per l’ Oasi, il solito Chiucchiurlotto porta di nuovo in vantaggio la Coar. In più di un’occasione l’ Oasi prova a pareggiare i conti, sullo scadere della prima frazione di gioco il giovane Capoccia non sbaglia, gran bel tiro da fuori  palla in rete.  Si va negli spogliatoi con il risultato di due pari.

Si ritorna in campo, entrambe le squadre vogliono vincere. Al 5’ Martini in velocità dalla destra prova ad arrivare a porta, capitan Dionisi c’è e devia la palla in angolo. Passano due minuti ed è di nuovo la Coar ad andare in vantaggio, tripletta di Chiucchiurlotto, palo interno palla in rete. Bonelli in uscita su Martini salva la porta e non permette alla Coar di allungare il vantaggio.

Al 13’ palla sui piedi di Valeriani, Oasi vicino al pareggio, la porta difesa da Deodori sembra stregata per l’Oasi. Passano quattro minuti, di nuovo Oasi in avanti, Nobu per Capoccia, palla in area per Biancarini che però non c’arriva.
Al 19’ tiro di Biancarini, Deodori difende bene la sua porta. L’ Oasi vuole pareggiare, ma la Coar non si arrende, ci prova Fernandes da fuori.
Primo tiro libero per l’ Oasi al 22’, sulla palla Gaddi, il portiere blocca la palla. Al 27’ occasione per la Coar di chiudere il risultato su punizione.  Negli ultimi minuti succede l’ inimmaginabile. Nel momento in cui la gara sembrava chiusa a favore della Coar è il gruppo Oasi ad avere la meglio, un gruppo che mai si arrende, quando tutto è quasi perduto Biancarini acciuffa in extremis il pareggio, delirio in panchina e sugli spalti.
La gara non è ancora finita, altro tiro libero per l’ Oasi, quel tiro libero che sempre sembrava fatato si rivela determinante. Nobu si prende la responsabilità di andare sulla palla e non sbaglia.
L’ Oasi vince il derby, conquista tre punti e dimostra a tutti che non bisogna mai arrendersi.

OASI: Bonelli E., Materazzo, Casantini, Nobu, Dionisi, Valeriani, Palermi, Gaddi, Capoccia, Cuini, Biancarini, Pimpolari. All. Seghetta.

COAR ORVIETO: Deodori, Tellini, Bonelli F., Coniglio, Chiucchiurlotto, Martini, Fernandes, Lima, Olimpieri, Tomoli, Amedei D., Canestrini. All. Lima.

ARBITRI: Rossi di Terni, Rosati di Foligno.

RETI: pt 1’ e 18’ Chiucchiurlotto, 8’ Biancarini, 30’ Capoccia; st 7’ Chiucchiurlotto, 30’ Biancarini, 31’ Nobu.

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments

2 Comments

  • egisto

    Grazie Rik,noi siamo un po’ i” DAVIDE” dello sport orvietano che si confrontano contro i tanti “GOLIA” e come talvolta accade riescono anche ad avere la meglio.Ti auguro visto che sei giovane e molto preparato, di poter avere grandi societa’ da allenare anche se l’attaccamento,la stima e soprattutto la riconoscenza che si ottiene nelle piccole realta’e’ difficile da trovare altrove (ed anche Tu lo sai bene!!!).Comunque sappi che nei miei piccoli meriti di questa esperienza all’OASI c’e’molto delle nostre chiacchierate e di questo te ne rendo merito pubblicamente e ti ringrazio. Con stima, Egisto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *