lunedì, Luglio 22contatti +39 3534242011
Shadow

Gli Arrapaho perdono con onore la prima trasferta dell’anno

Gli Arrapaho Orvieto, primi in classifica, vanno in visita alla forte compagine del Gubbio, squadra che punta alla vittoria del campionato e al passaggio di diritto alla classe superiore.
A dimostrazione di ciò la squadra eugubina schiera due giocatori a cui va sicuramente stretta la categoria, come Perez e Petrosino.
Ma andiamo con ordine: in settimana la squadra canarina si è allenata con i soliti problemi logistici dovuti alla poca disponibilità di luoghi adatti e alla scarsa considerazione degli indiani dimostrata dai loro co-usufruenti gli spazi a disposizione (no OrvietoBk non ce l’abbiamo con te, è colpa dell’Ufo avvistato a Porano).
Ma questo non ha certo scoraggiato la truppa, anzi… dopo la convincente vittoria contro Ellera che ha proiettato il team in cima alla classifica, l’euforia è alle stelle: Pedichini ha addirittura cominciato a passare qualche pallone e Baciarello riesce a pronunciare quasi completamente la parola “difesa” senza scoppiare a ridere.
Quando tutto sembra ben sperare, però, ecco l’imprevisto: varie vicissitudini personali riducono all’osso il roster di già non molto elevato dei canarini.

A Vx2 (doppiavù) Borri e Threebald Petrini si aggiungono infatti alla lista infortunati anche Chierichetto Grillo e G. Borri entrambi per un problema alla caviglia.  Come se non bastasse Savoia è stato esiliato (si parla di un compleanno d’amore per lui), deAngelis non è riuscito a superare la prova costume, Fiacco Fratini sta facendo scuola guida dopo aver parcheggiato la macchina “ruote all’aria” sulle curve de “Il Forello”, Picciuz ha tirato fuori il buono “serata studio disperato” ed è uscito gratis di prigione (se lo avete visto in giro per il Corso tutto vestito bene, sicuramente trattavasi del suo fratello gemello). All’ultimo momento fuori anche Fefè Pasquini per un improvviso attacco febbrile.
Per l’importante trasferta di Gubbio quindi Coach Piersante è costretto a mostrare tutti gli assi che tiene in serbo nella manica.

Richiama infatti al sacrificio un Ciccio Bernardini fuori dai campi da mesi, chiedendogli di stringere i denti per l’amore arrapaho e tira fuori dal cilindro il redivivo Lambrusco Fogliani. Si aggiunge poi il biondo Achille Brunelli, alla seconda partita consecutiva in maglia Arrapaho.  La leggenda vuole che esso discenda direttamente dal prode Achille e che da lui abbia ereditato oltre alla bionda chioma (carattere oramai in via d’estinzione ndr) anche lo sfortunato tallone.
Per questo quando lo vedete camminare e correre senza appoggiare la parte posteriore del piede, non prendetelo in giro, è una sorta di autodifesa. Felice Drinky Trinky che dichiara: “Finalmente ho di nuovo il mio fratellone” (sono infatti la controfigura ufficiale di Danny deVito e Arnold Schwarzenegger nel film “I gemelli”).
Ovviamente anche il Biondo sarà invitato (leggasi costretto) a portare un vassoio di paste assortite (leggasi cannoli alla crema).

È in questo clima che partono per la trasferta Pimpo, Osvaldo Pedichini, JT. Afuro, Lambrusco Fogliani, Ciccio Bernardini, Drinky Trinky, Biondo Brunelli e Capitan Batchrello.
Sul pulmino Drinky Trinky, tanta è la tensione pre-partita, riesce a prender sonno solo all’uscita di Masciano sognando, probabilmente, di mondi impossibili, con donne meravigliose, canestri bassi e avversari birilli.
Vogliamo intanto cogliere l’occasione per aprire da oggi la nuova iniziativa Arrapaho “Adotta anche tu un Trinky!”. Nelle maggiori piazze italiane da Domenica prossima saranno disponibili migliaia di piccoli Trinky in cerca di una donna da abbracciare.
Rendetevi protagoniste di un desiderio, adottate un Trinky.  Brunelli ne ha già presi quattro.

Arrivati a destinazione, dopo un buon riscaldamento, la squadra canarina è pronta a vender cara la pelle.
Si parte in quintetto con il Biondo, Trinky, Pimpo, JT.Afuro, Osvaldo Pedichini. Cose per palati sopraffini, manco fossimo alla Scala di Milano.
Arbitri dell’incontro Uno e Un Altro.
Partita su altissimi ritmi con gli orvietani che dimostrano, da primi della classe, di non essere inferiori a nessuno e di meritare la posizione di classifica in cui si trovano.
Perez è infallibile dalla lunga distanza nonostante l’ottima difesa di JT.Afuro (d’altra parte vuole fare l’avvocato), ma sotto le plance anche gli Arrapaho riescono a contrattaccare con i canestri di Pimpolari e Brunelli (oggi in giornata di grazia, quando riesce a respirare e palleggiare insieme).
Si va così al riposo lungo sul 31 – 30 per la squadra di casa, sicuramente stupita dalla solidità difensiva orvietana.
Il secondo tempo continua con lo stesso leitmotiv del precedente: Perez continua a segnare, gli Arrapaho continuano a reggere botta, rispondendo colpo su colpo.

Quando siamo a 2 minuti dalla fine, con la squadra giallo-blu sotto di 1 punto, succede quello che oramai succede troppo spesso: Uno passa di lì per caso e guardandosi nel riflesso di una portafinestra non riesce a riconoscersi. E’ indeciso tra un commesso di una nota catena di calzature e un arbitro.
Alla fine decide per la prima e non fischia un C L A M O R O S O fallo sul povero Trinky che rincorrendo l’avversario lanciato in solitaria verso il canestro (o verso la cassa, dipende dai punti di vista), commette un fallo duro e lancia tutti gli insulti che conosce (per fortuna pochi vista la giovane età) verso lo stesso commesso, reo dal canto suo, di aver venduto un paio di scarpe non della stessa misura.

La partita si decide qui, con il play orvietano che rimedia un giusto fallo tecnico (improvvisamente Uno è rinsavito, probabilmente sotto suggerimento di Un Altro).
A nulla valgono le proteste, con i ragazzi del Tufo che cercano quanto meno di limitare i danni, gestendo il +7, inflitto agli avversari nella gara di andata. La partita finisce così 69-63 per la squadra di casa, con gli Arrapaho che mantengono comunque la testa della classifica proprio grazie alla differenza canestri.
Nonostante la sconfitta, la partita non è assolutamente da buttare. Inanzittutto da sottolineare la grande prova difensiva con praticamente soli 6 uomini impiegati la squadra orvietana gioca 40′ di intensissima difesa uomo, dando tutto per la casacca.
Il gioco espresso poi, se consideriamo la mancanza di un play di ruolo (oltre all’ottimo Trinchitelli) è stato più che positivo.
Non ci credete? Che ve possino…

Top3 Motion, la rubrica che se la leggi con l’accento sbagliato ti da il numero di Gino (in centimetri si intende).
Al terzo posto Biondo Brunelli. Ottima serata per il prodotto di Golden Lady University, 20 punti a referto e un’ottima solidità difensiva. Evidentemente ci tiene proprio a portare le paste. ALLERGICO

Al secondo posto Diego Milito (si, sono interista, allora?!?!?). PRINCIPALE

Al primo posto, ospite a sorpresa nonostante il contemporaneo svolgimento della “Gara di Rutti 2012” della ProLoco di Gubbio, un anonimo spettatore di circa 60 anni con una bimba in braccio, che oltre a “biastimare” per tutta la partita, lancia insulti a destra e a manca, minacciando dall’alto del suo physique du role qualsiasi essere con la maglia gialla sul parquet. ESEMPIO DA SEGUIRE

Prossimo appuntamento sabato 21 gennaio, in quel di Porano. L’ultima volta c’avete dato buca, ho aspettato come una cretina per almeno un’ora sorseggiando il mio bicchiere d’acqua. Anche il cameriere ha avuto pietà di me.
Se lo fate un’altra volta è finita, dico per davvero.
(Mamma mia quanto mi piace l’uomo che mi fa soffrire…)

POLISPORTIVA GUBBIO – ARRAPAHO ORVIETO 69 – 63
Parziali: 18-15; 13-15; 13-12; 25-21
GUBBIO: Ambrosini 12, Carfagna 2, Perez 29, Vergari 4, Lombardini 8, Ambrogi, Calandrini n.e., Nardelli 6, Bianconi 2, Petrosino 6. All.: Viola.
ARRAPAHO: Bernardini, Pimpolari 15, Baciarello 10, Trinchitelli 6, Tafuro 1, Fogliani, Pedichini     11, Brunelli 20. All.: Piersante.

 

RISULTATI 13° GIORNATA

Polisportiva Gubbio Arrapaho Orvieto 69 – 63

Polisportiva Ellera Small Sport Rieti 85 – 88

Basket Città di Castello Leoni Altotevdere 78 – 65

Interamna Basket Terni Trestina Basket 71 – 49

Riposa: Leo Basket Terni

 

CLASSIFICA

Squadra Punti Partite Punti Giocate Vinte Perse Fatti Subiti

Arrapaho Orvieto 18   12 9 3 816 685

Polisportiva Ellera 16   11 8 3 661 631

Polisportiva Gubbio 14   11 7 4 717 604

Basket Città di Castello 13   12 7 5 666 598

Leo Basket Terni 10   11 5 6 645 762

Small Sport Rieti 9   11 5 6 627 633

Trestina Basket 8   12 4 8 560 659

Interamna Basket 6   11 3 8 605 667

Leoni Altotevere 6   11 3 8 645 703

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments


SOSTIENI L'INFORMAZIONE ORVIETANA.
SOSTIENI ORVIETO24/ORVIETOSPORT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Banner to display

No Banner to display

Popups Powered By : XYZScripts.com