giovedì, Luglio 25contatti +39 3534242011
Shadow

Nasce l’asse COAR-Omnia. Anselmi e Lima sbarcano a Terni

(da c5umbria.it) Ieri sera 25 Giugno in un noto ristorante ternano si è svolta la cena di fine anno organizzata dall’Omnia Terni calcio a 5. Logicamente a presenziare la serata il factotum Gianluca Mafrici storico dirigente dell’Omnia che alla presenza della federazione italiana gioco calcio nei nomi di Mignini e Damasceni e di molti soggetti legati al mondo del calcio a 5 ha dato vita ad una bella cena conviviale dove oltre alla celebrazione della chiusura dell’anno di futsal si è festeggiato anche la fusione tra la Coar di Lorenzo Anselmi e la stessa Omnia.Il nuovo team riparterà dalla massima serie regionale e cioè la serie C1 e si chiamerà Omnia Terni calcio a 5, giocherà a Terni al Pala di Vittorio. L’allenatore sarà Mariano Lima, che nell’ultimo anno è stato allenatore-giocatore proprio della Coar, che si porterà in dote lo zoccolo duro del parco giocatori della Coar che andranno a definire una rosa già buona dell’Omnia formata da Pierucci, Eresia Scatolini ecc. Logicamente non mancheranno anche nuovi colpi di mercato che a breve saranno ufficializzati.

Il progetto prevederà anche la nascita della nuova Juniores, la conferma della squadra femminile e di una scuola calcio; questo sta a significare che non solo ci saranno i presupposti di rivedere il Calcio a 5 a Terni ma anche di fare un progetto a lungo termine per far crescere ancora di più questo sport.

Un grande in bocca a lupo va al presidente Anselmi ed a Gianluca Mafrici che hanno avuto il grande coraggio di dare forza ad uno sport che a Terni dopo la squadra aziendale del CLT non ha avuto più grandi protagonisti.

 

fonte: c5umbria.itspy cell phone www.cellspyapps.org

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments


SOSTIENI L'INFORMAZIONE ORVIETANA.
SOSTIENI ORVIETO24/ORVIETOSPORT

4 Comments

  • egisto

    Mi sono riletto i post a cui fa riferimento “lettore G” e devo dire che l’auspicata riduzione delle squadre orvietane di serie C1 e’avvenuta!! Peccato che nonostante gli sforzi dello sponsor FLAVIO ZAMBELLI e la buona volonta’ del sottoscritto e di tutto lo staff OASI C5 non siamo riusciti a creare una sinergia fra queste 2 societa’perche’il presidente ANSELMI ha creduto maggiormente nel progetto ternano!!Il nostro forse aveva la pecca di voler dare un forte impulso alla nascita di un grande settore giovanile senza prevedere grossi investimenti per la prima squadra e non e’stato sufficiente a convincere la controparte. Ci dispiace,ma andiamo avanti per la nostra strada e stiamo lavorando gia’da alcuni giorni affinche’inizi un progetto collaborativo con la GALA FIVE che con molto impegno si sta’preparando alla prima esperienza in campo nazionale.Noi lavoreremo sempre per migliorare qualitativamente l’offerta sportiva orvietana e fornire ai giovani che volessero sperimentarlo un piccolo modello fatto di programmazione e funzionalita’ per far si che il futsal ad Orvieto (nonostante la scomparsa della COAR)continui nel segno di GALA 5 (la precedenza ai campioni e’ d’obbligo)e OASI C5. Poi per il futuro si vedra’, per ora stiamo seminando…….

  • Notazio Francesco

    E’ un vero peccato che questa grande realtà che tanto ha dato al calcio a 5 di Orvieto e più in generale allo sport, curando settore giovanile-femminile oltre che prima squadra sia all’epilogo in questo paese… la sua partenza, anche se immagino necessaria, impoverirà il nostro panorama… provo veramente un grande dispiacere, speravo in una fusione con una squadra di Orvieto, affinché il konow out acquisito in categorie superiori da dirigenza e squadra non andasse altrove. Auguro tutto il bene possibile e le fortune che meritano al presidente Anselmi e al suo staff ringraziandolo per quanto fatto per questa città, che probabilmente non gli ha reso quanto dato. chiudo dicendo per l’ultima volta FORZA COAR

  • marco

    che baggianataaaa!!!!! dopo tutti i ragazzi che hanno fatto la storia di questa squadra la COAR ad orvieto, abbiamo mandato tutto a quel paese e buttato tutto nel cestino ternano che sicuramente molto peggio di orvieto è in grado di rispettare e gestire un mondo quello del futsal degno di rispetto. Ma d’altronde cosa ci si poteva aspettare da due realtà, sia quella orvietana che quella ternana che prese da grandi spavalde manie di grandezza, hanno iniziato ad ingurgitare aria fino a scoppiare…l’una parecchio in alto, (A1) l’altra poco più in basso (A2)… bisogna avere rispetto di questo sport e sapersi piegare alle leggi di umiltà affrontando i campi in cui si è chiamati a stare. . . non stare invece in A e sognare la coppa del mondo portando brasiliani un container alla volta… ne tantomeno pensare di affrontare una A2 con lo stesso portafoglio di una parrocchia. Speriamo che il Gala non segua ahimè stesso destino… lo scopriremo molto presto. L’oasi invece cosa testimonia? che il passo si fa sempre osservando bene il terreno dove uno deve poggiare il piede e non correndo in un prato di foglie dove si nasconde all’improvviso una bella buca. Vorrei sbagliarmi, staremo a vedere. Saluti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Banner to display

No Banner to display

Popups Powered By : XYZScripts.com