lunedì, dicembre 5contatti +39 3534242011




Orvietana Amatori / Chianacce 3 – 3

Questo articolo è stato letto 1475 volte

L’Orvietana Amatori con il pareggio odierno saluta la coppa Trasimeno. Al ritmo infernale di tre partite a settimana, decisamente troppe per qualsiasi squadra figuriamoci per dei “nonnetti” come noi, stasera si è nuovamente scesi in campo per onorare gli impegni presi e sabato, non so con quali forze, si dovrà andare a Tuoro in campionato. Avversario di turno l’ostica compagine Toscana Chianacce, che già in campionato aveva espugnato Castelgiorgio, formata da discreti giocatori decisamente tutti più giovani ed allenati, ma la cui caratteristica principale è la aggressività fisica e verbale che hanno dimostrato in entrambe le gare stagionali, con troppo permissivismo da parte di arbitri non altezza della situazione.

L’Orvietana si è schierata con Mocetti in porta, Mencarino-Ermini-Baldini in difesa, Caiello e Croccolino agli esterni, Menna e Ammendola in mezzo al campo con Chiasso Procaccini e Presenti tridente offensivo. L’inizio dei padroni di casa è strabiliante, con giocate di prima illuminate dalla classe pura di un giocatore come Chiasso che sa farsi trovare sempre al posto giusto al momento giusto smistando palloni con precisione svizzera. Così dopo pochi minuti, quando già Presenti era stato troppo altruista perchè solo davanti al portiere anzichè calciare aveva provato a servire Procaccini finito in off side, da un lancio rasoterra pennellato da Chiasso sempre Procaccini viene messo solo davanti al portiere ed il bomber di razza non perdona.

I toscani non ci stanno e iniziano a macinare gioco ma la retroguardia con un Baldini stasera in gran spolvero reggono l’urto. Nelle ripartenze, invece, l’Orvietana è micidiale così al quarto d’ora del primo tempo ancora il cecchino Procaccini spara in fondo al sacco il raddoppio. Il live motive dell’incontro non cambia e dopo dieci minuti di pressione avversaria, su una azione lineare tutta di prima, ancora Chiasso illumina per Ammendola che, in anticipo sul portiere, sigla il terzo gol. La partita sembra chiusa ma, dopo ancora una occasione per Procaccini che impegna il portiere sul primo palo, ignorando questa volta Presenti isolato al centro area, all’ultimo secondo del primo tempo l’arbitro si erge a protagonista assegnando un rigore scandaloso agli avversari. Palla in rete e tutti sotto la doccia.

Nella ripresa cambia la musica e con l’avanzare di una evidente stanchezza fisica degli Orvietani, aggravata dalla 18 gara disputata in quattro mesi, e con l’ingresso di Frellicca al posto dell’infortunato Mencarino, gli ospiti prendono il sopravvento aiutati da una migliore condizione atletica e dall’aver impostato la partita sulla confusione più totale. Così le Chianacce, dopo diversi interventi decisivi di Mocetti, accorciano le distanze e, successivamente ad un miracolo del portiere con intervento di piede ancora su tiro di Procaccini, giungono al pareggio. Nel finale brutto parapiglia, frutto di una conduzione di gara assolutamente insufficiente dell’arbitro, con espulsioni per Mocetti ed un avversario e sostituzione tra i pali con Stefano Ricci.

Partita a due facce dell’Orvietana Amatori con un primo tempo da incorniciare, sugellato da prestazioni super di Procaccini-Chiasso-Ammendola-Baldini, e ripresa da dimenticare per tutti con l’eccezione di Ermini e Mocetti (salvo per quest’ultimo l’episodio da censurare dell’espulsione). Conclusione dei panchinari Solini-Frosinini e Balio “mamma mia che fatica”…….

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *