lunedì, dicembre 5contatti +39 3534242011




Amatori FIGC: nona giornata di andata

Questo articolo è stato letto 1552 volte

AMATORI FIGC: NONA GIORNATA DI ANDATA

 

RISULTATI 9a Giornata di Andata

FICULLE   TORRE S.S. 4-1
COLONNETTA   BASCHI 2-6
FERENTUM   ALLERONA 1-3
GRAFFIGNANO   BAGNOREGIO 4-2
ALLMATIC   ALVIANO 5-1
TORRESE   CICONIA 0-2

 

riposa FANELLI CASTIGLIONE
 

 

Classifica Campionato Amatori FIGC Orvieto 2012-2013

  PUNTI PG Vi Nu Pe RF RS
CASTIGLIONE 21 8 7 Ø 1 25 15
BASCHI 20 8 6 2 Ø 22 9
ALLMATIC 14 8 4 2 2 29 15
BAGNOREGIO 13 8 4 1 3 21 20
AM 83 FICULLE 13 8 4 1 3 25 17
AC ALLERONA 13 8 4 1 3 22 17
CICONIA 11 8 3 2 3 13 13
GSD FERENTUM 10 9 3 1 5 15 20
GRAFFIGNANO 10 9 3 1 5 14 17
TORRE SAN SEVERO 8 8 2 2 4 14 18
S.S. TORRESE 6 8 2 Ø 6 9 25
STELLA AZZURRA 6 9 1 3 5 12 21
COLONNETTA 5 7 1 2 4 18 32

 

 

PROSSIMO TURNO:

 

ALLERONA-TORRESE ven 11/01/13 ore 21.00 Allerona

BAGNOREGIO-FERENTUM ven 11/01/13 ore 21.00 Lubriano

CICONIA-COLONNETTA sab 12/01/13 ore 14.45 Porano

ALVIANO-FICULLE sab 12/01/13 ore 14.45 Ficulle

TORRE SAN SEVERO-FANELLI CAST. Sab 12/01/13 ore 14.45 Torre S.S.

BASCHI-ALLMATIC lun 14/01/13 ORE 20.30 Antstadio Ciconia

 

DAI CAMPI:

 

GRAFFIGNANO – BAGNOREGIO 4 – 2

GRAFFIGNANO: Cola, Ippolito (28ʼ st Afan De Rivera), Corradini, Maurizi, De Santi, Tardani (39ʼ st Marini M.), Cunego, Reggiani (8ʼ st Panci), Marini R. (21ʼ st Nisi), Corsi, Botas. A DISP: Ceccarini, Galletti
ALL. Matteo Cunego

BAGNOREGIO: Ceccio, Nwokeaka, Artemi, Trucca, Arcangeli, Giomini, Bellitto, Bonelli, Lattanzi, Cirica, DʼAgostino.
ALL. Massimiliano Lattanzi

Marcatori: 18ʼ pt Corsi (G), 27ʼ e 40ʼ pt Cirica (B), 15ʼ st Cunego (G), 29ʼ st Panci (G), 36ʼ st Cunego (G).
Ammoniti: Cunego (G), Artemi, Bellitto (B)

GRAFFIGNANO – È arrivata la nona giornata, la prima del 2013, e con essa la prima vittoria dellʼanno solare per il Graffignano, che esce vittorioso dalla sfida con un Bagnoregio limitato agli undici titolari. Alla fine è arrivato un 4-2 che fa guadagnare a Corsi e compagni altri tre punti, dopo quelli raccolti prima della sosta ad Allerona, con il risultato di 2-3.
Il Bagnoregio si presenta in undici contati a causa delle sei squalifiche ma la vittoria non è netta come ci si aspetterebbe e come suggerisce il punteggio: nel primo tempo i padroni di casa partono con decisione ma poca precisione, costruendo e sprecando unʼoccasione dietro lʼaltra con i vari Botas, decisamente in giornata, Reggiani, decisamente no, Corsi e Cunego che, al solito, ispira quasi tutte le sortite in area avversaria, mentre Marini è più in ombra del solito. Al 18ʼ è Corsi, sugli sviluppi di un calcio dʼangolo messo fuori e propiziato da Botas e Reggiani che rimettono in area, che riesce a battere Ceccio e portare in vantaggio il Graffignano. Il gol sgonfia un po’ la concentrazione e infatti il Bagnoregio si porta avanti più spesso fino a guadagnare una punizione al limite dellʼarea che, al 27ʼ, Cirica manda direttamente in porta battendo Cola. Il pareggio avversario dà una scossa al Graffignano che ricomincia a cercare il gol, prima con Botas in scivolata che manda fuori di un soffio, poi con due azioni a dir poco sprecate con Reggiani sulla fascia che sʼintestardisce a provare il tiro da solo ignorando il solito Botas che attacca molto lo spazio e si trova sempre posizionato meglio. Allʼultimo minuto del primo tempo, il Bagnoregio approfitta di una voragine lasciata dal Graffignano alle loro spalle e di nuovo Cirica la mette dentro, con qualche protesta per fuorigioco.
Da fuori si teme che il colpo allʼultimo minuto possa essere pesante da ribaltare, invece nella ripresa Botas e compagni partono a testa bassa verso il pareggio e oltre. La sostituzione di Reggiani che lascia il campo a Panci si rivela azzeccata e il Graffignano va vicino al gol più volte, con un Cunego straripante che vorrebbe un rigore – che probabilmente cʼera – ma viene ammonito per simulazione e, poco dopo, segna dalla destra dellʼarea dopo una serie di rimpalli. Anche il ritrovato vantaggio, alla mezzora, viene da rimpalli in area dopo una punizione di Maurizi, su cui si avventa proprio Panci che di sinistro beffa Ceccio. Al 36ʼ Bellitto atterra Corsi al limite dellʼarea e viene ammonito, con Cunego che va sul pallone e calcia la punizione in maniera perfetta a girare intorno alla barriera, andando a fissare il punteggio sul 4-2 finale e firmando una doppietta più che meritata per lʼintensità della sua partita. Poi la partita si fa nervosa e, vedendo un parapiglia, lʼarbitro fischia la fine dopo tre minuti di recupero per evitare una situazione più pesante, e il Graffignano dà il benvenuto al 2013 con una vittoria che fa morale e ricompensa lʼimpegno di tutti, anche se ci vorrebbe un proposito per lʼanno nuovo: meno chiacchiere!

GSD FERENTUM – AC ALLERONA AMATORI 2-3.

Partita dai due volti al “Vittorio Marcucci” di Grotte Santo Stefano valevole per la nona giornata del campionato amatori FIGC di Orvieto. La prima frazione vede protagonista la compagine casalinga che, seppur non giocando un calcio eccezionale, riesce a impensierire di più il portiere alleronese Pizzo. Infatti la squadra di casa prima si rende pericolosa su un tiro mal trattenuto dal portiere ospite con lo stesso lesto a recuperare la sfera e, poco più tardi, riesce a passare in vantaggio su calcio di rigore segnato da Belcapo O.. Fallo da rigore procurato da un difensore ospite con un goffo tocco di mano al limite dell’area, molti dubbi sulla decisione arbitrale non tanto per il tocco netto ma quanto per la posizione del difensore forse fuori area. Poco dopo è sempre il Ferentum ad andare di nuovo in rete ma il gol di Belcapo O. viene annullato per un dubbio fallo su Pizzo in uscita. L’Allerona, sfortunato perché dopo soli dieci minuti deve fare a meno di Capretto per un risentimento muscolare, non riesce mai a impensierire severamente Caridi. Il Ferentum invece si fa vedere diverse volte in attacco con Marrone lanciato a rete ma fermato due volte dal fischietto per off-side. Il secondo tempo invece il Ferentum resta negli spogliatoi ed è l’Allerona che pareggia con Albani che, su una goffa ribattuta di Caridi su un bel tiro di Prosperi, riesce a pareggiare i conti. Poco dopo Rossetti del Ferentum rischia grosso atterrando in area Racanella, rigore sacrosanto ma l’arbitro non vede nulla. Poco dopo su un’incredibile svarione difensivo del Ferentum con una micidiale ripartenza l’Allerona passa in vantaggio con Prosperi, che, servito magistralmente da Braciaglia, a porta praticamente sguarnita segna l’1-2. Più tardi l’Allerona passa nuovamente su calcio di rigore quantomeno dubbio guadagnato e siglato sempre da Prosperi. A circa 5 minuti dal termine il Ferentum si fa rivedere dalle parti di Pizzo con Marrone che segna ma ancora una volta il fischietto ferma l’attaccante abruzzese per fuorigioco. Da segnalare nell’arco del secondo tempo almeno due belle parate di Caridi su altrettante punizioni magistralmente battute da Prosperi. Partita dal risultato giusto con il Ferentum che scomparendo dal campo nella ripresa permette agli esperti avversari di portare a casa i tre punti.

 

Colonnetta vs Baschi 2-6

formazioni: Colonnetta: Cintia, Caiello (dal 15 s.t. Viscardi), Picchio, Marinelli, Devigili,Ricci, Luciani, Ammendola, Menichetti, Vincenti, Tancredi (dal 25 st Fontanieri)

Baschi:Ciuco Pifferi (Boccio) Carboni M Caiello Ceci (Agnusdei) Antonelli Busso S. Torolli (Fedeli) Chiasso (Ranieri) Tomassini (Busso A) Baiocco (Carboni D)

Marcatori: Luciani (C), Tomassini (B), Tancredi (C), Agnusdei (B), Chiasso (B) rig, Baiocco (B), Agnusdei (B), Carboni D. (B)
al 25 st Carboni M (B) ha sbagliato un calcio di rigore ben parato da Marcello Cintia.

 
AMATORI 83 FICULLE – TORRE S.SEVERO   4  –  1

 

Am. 83 Ficulle

Serpici, Sarri, Mecarone; Tempesta, Peparaio, Pietrini, Martelloni, D’Aurelio S. (Marian I.), D’Aurelio F., Graziani Adr. (Luciani F.), Graziani A. (Topo) All. Ceccantoni Mirko

 

Torre S.Severo

Menichetti, Biancalana, Benella, Franceschini, Caccavello, Perni, Pasquini, Boccio, Riccioti, Liberti, Morosini.

A disp. :  Lisei, Antonini, Duranti, Capelli, Ferrara.

All. Morelli Roberto

 

Gol :  Morosini (T), Peparaio (F), D’Aurelio S. (F), Luciani (F), Sarri (F)

 

Partita con molte assenze in entrambe le squadre, con la Torre che al primo affondo (5’pt) passa in vantaggio con una palla in profondità per R icciuti ( in sospetto fuorigioco) che solo davanti a Serpici non riesce a segnare, ma arriva sul secondo palo Morosini che da 1 metro dalla porta insacca.

Veemente reazione degli Am.83 Ficulle, che costruiscono una quantitò enorme di occasioni e per circa 15 minuti la Torre non esce dalla sua trequarti, fino al 21’pt quando un cross dalla sinistra di Tempesta arriva sul secondo palo dove è appostato Peparaio che di testa segna; 1-1.

Al 32’pt corta respinta della difesa della Torre, raccoglie al limite dell’area D’aurelio S. che di controbalzo di destro segna un gran gol; fino alla fine del primo tempo contiamo ancora 4-5 occasioni per gli Am.83 Ficulle, con D’Aurelio, Graziani Andrea e Tempesta che soli davanti a Menichetti non riescono a chiudere la partita.

Nel secondo tempo la partita non cambia con gli Am.83 Ficulle padroni del campo che sprecano ancora occasioni fino al 18’st quando Luciani inquadra la porta con un tiro radente dal limite dell’area che si infila all’angolino alla sinistra di Menichetti, 3 a 1 e partita chiusa. Al 36′ st arriva anche il quarto gol ad opera di Sarri che raccoglie l’invito basso dalla sinistra di D’Aurelio F.

 

ALLMATIC-STELLA AZZURRA 5-1

Non poteva iniziare in modo migliore il 2013 per l’Allmatic che dopo un solo punto raccolto negli ultimi tre turni, torna alla vittoria battendo per 5 a 1 la Stella Azzurra Alviano. Dopo una buona partenza dei padroni di casa sono gli ospiti a sfiorare il vantaggio ma la bordata da fuori area del rientrante Saravalle si stampa sul palo. Sul capovolgimento Grassini imbecca Perazzini che sfugge agli avversari entrando in area e batte il portiere ospite con un preciso tiro. Da una disattenzione della retroguardia di casa che lascia Golfieri smarcato in area, nasce la rete del pari degli ospiti ma la replica dell’Allmatic è immediata, ancora con Perazzini lestissimo a ribattere a rete la respinta del portiere sulla precedente conclusione di Petrangeli. L’Allmatic potrebbe aumentare il proprio bottino con Oreto, Grassini e Petrangeli ma sprecano e si va all’intervallo con il parziale invariato. La rete di Crocchia ad inizio ripresa taglia le gambe agli ospiti e mette la gara in discesa per i padroni di casa che collezionano numerose occasioni da gol fallite. A tre quarti di gara ci pensa Broccatelli con un gran sinistro al volo dal limite dell’area, a realizzare il quarto centro per l’Allmatic. Nel finale la quinta rete dei padroni di casa porta la firma di Matteo Patrengeli che torna al gol interrompendo un digiuno che durava ormai da quattro turni.

 

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *