La kickboxing orvietana sbanca al Galá di Terni

Questo articolo è stato letto 2016 volte

I guerrieri della Rupe, dopo una preparazione invernale durissima, sono tornati sul ring al Grand Galá della cittá di Terni, sfoggiando come sempre un forma eccellente ed una tecnica sopraffina.

Sabato 23 Marzo, si é tenuto a Terni il primo galá di muay thay e kick boxing organizzato dalla palestra Guazzaroni di Terni insieme a Francesco Chianura: allenatore e presidente dell’ASD Combat Team Orvieto.

Nel primo pomeriggio si sono svolte le competizioni cosí dette a contatto leggero, dove le nuove leve orvietane, hanno ottenuto risultati di un discreto livello; ma il momento clou é arrivato solo dopo cena quando sono cominciati gli incontri a contatto pieno dove le vecchie guardie della Rupe hanno tenuto alto il loro onore strappando risultati ottimi.

Marcello Belisario, all’esordio a contatto pieno, é salito sul ring con la determinazione e la consapevolezza di aver lavorato bene durante l’inverno, con lo sguardo fisso sull’obiettivo che era la vittoria, e cosí é stato. Senza strafare, facendo quello che serviva e nient’altro ha portato a casa una bella vittoria ai punti.

Nicola Stoika, ormai un veterano della kickboxing orvietana, dopo un periodo di assenza che lo aveva riportato al suo paese Natale (Moldavia ), é tornato ed allenandosi con la voglia e la grinta di sempre é sceso da quel ring con un pareggio dubbissimo, avendo dominato tutti e tre i round senza mai far respirare il suo avversario.

Ruben Porru, altro veterano del team orvietano é stato l’ unico neo della spedizione, portando a casa una sconfitta, non ha subito nulla ma non ha neanche dato nulla, ha trascorso 3 round a studiare il suo avversario senza fare niente e purtroppo questa insicurezza gli é costata la vittoria.

Ultimo ma non ultimo per importanza é Giulio Biagioli, dopo una passato strepitoso nel contatto leggero dove ha vinto anche una Coppa Italia é approdato al contatto pieno facendo due incontri da dilettante (ossia con le protezioni), la cosa non gli dava soddisfazione quindi dopo un intenso allenamento, sabato 23 Marzo ha esordito da professionista combattendo solo con i guantoni.

Aveva lo sguardo di chi sa quello che vuole, per cui é capace di fare di tutto per ottenerlo, e cosí é stato mettendo ko il suo avversario al secondo round.

“Mi sentivo bene, mi sentivo inarrestabile …” ha detto Giulio appena sceso dal ring e lo ha dimostrato, non ha lasciato neanche il tempo di capire cosa fosse successo al suo avversario, tempestandolo di colpi, di quei colpi che smuovono le fondamenta di una persona, ed infatti alla fine del primo round giá barcollava e nei primi secondi del secondo, dopo un diretto destro potentissimo, l’arbitro ha fermato l’incontro.

Che dire di piú, una squdra eccezionale, di ragazzi dediti a questo magnifico sport, con forza di volontá e talento da vendere dal primo all’ultimo, che a mio parere ci daranno delle grandissime soddisfazioni, sopratutto Biagioli che ha detto che non si cullerá sugli allori, ma bensí si allenerá ancor di piú, usando questa vittoria come un trampolimo di lancio.

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *