Atletica Libertas prima fase assoluta a 13118 punti

Questo articolo è stato letto 1620 volte

La squadra del presidente Moscatelli alla prima fase del campionato di società regionale svoltasi ad Orvieto ottiene 13118 punti che le permettono di accedere alla seconda fase nazionale che durerà fino al 31 luglio.

Nella velocità personal best per Lorenzo Scarponi con 11”57 che ha preceduto al traguardo l’ottimo Roberto Savarese, nei 200 la coppia Proietti Mancini si rivela molto efficace con 23”12 e 23”45, nei 400 molto bene sempre Proietti con 50”96 , la 4×100 nell’occasione schierata la juniores ottiene un buon 45”35.

Il mezzofondo si rivela ancora di un più un grande punto di forza con la stella Paul Sugut ,straordinario atleta Keniano classe 1986 che difende i colori orvietani ,che fa registrare un mostruoso 14’00 sui 5000 trascinando con l’entusiasmo scaturito dalle sue prove i due talentuosissimi Juniores Matteo Boncio 1’59 800 e 4’05 nel 1500 e Kalid Mochane 16’00 sui 5000.

Nei salti il top scorer è stato il sempre più forte Eugenio Ceban che ha fatto registrare due personal best nell’asta con 4,30 e nell’alto con 1,88 mentre nei salti in estensione bene Vincezo Zarba 6,36 e grande ritorno per Paolo Piergiovanni sul triplo con 12,52.

Nei lanci nonostante le pesanti assenze di Galeotti nel giavellotto e di Sgrazzutti nel peso , si è confermato tra i migliori d’Italia Mirko Casavecchia che in piena preparazione per i campionati Italiani ha fatto misurare un lancio da 52 metri mentre nel disco ottima prova di Alessio Dolciami con 43,24.

Altri personali demoliti quello nella Marcia per il giovanissimo Luca Capogrossi con 53’23” e quello di un promettentissimo jacopo Frangipani nei 400hs con 57”51.

La manifestazione si è conclusa con la vittoria nella 4×400 metri composta da Proietti, capitan Stocchetti, Padella e Mancini con 3’28”46.

Ora la squadra si appresta ad affrontare la seconda fase dove recupererà la sua punta Gandola e gli altri assenti della prima fase , conviti di poter migliorare di molto il punteggio dell’anno passato grazie soprattutto all’entusiasmo e alla freschezza che la giovane squadra allievi a saputo dare a tutto l’ambiente.

 

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *