domenica, giugno 26contatti +39 3534242011




Tennis, successo del torneo regionale Uisp all’insegna del gioco e del divertimento

Questo articolo è stato letto 2054 volte

Ha rispettato in pieno le aspettative degli organizzatori il Torneo regionale Uisp di tennis che si è svolto sabato 21 e domenica 22 settembre ad Orvieto. Voleva essere un evento festoso per rilanciare il tennis targato Uisp in Umbria e così è stato. Circa 100 giovani atleti dai 9 ai 17 anni hanno invaso con la loro energia i campi dell’Asd Tennis 90 Orvieto e del TC Open Ssd, dando vita a due giornate cariche di sport e di divertimento.

Al torneo hanno partecipato i club di Terni, Orvieto, Perugia, Massa Martana, più una ventina di tennisti provenienti dal vicino Lazio, dai tennis club di Bagnoregio e Grotte di Castro in provincia di Viterbo. Le gare si sono svolte nel pomeriggio di sabato e la domenica mattina, a seguire le premiazioni per i primi due classificati di ogni categoria, più medaglia di partecipazione per tutti.

“Ringrazio tutti coloro che si sono adoperati per l’organizzazione e la riuscita della manifestazione, in particolare Paolo Giovannelli ed Ernesto Marchegiano. Un sentito grazie va a tutti i partecipanti, gli accompagnatori e le famiglie, e alle società affiliate Asd Tennis 90 Orvieto e TC Open Ssd che hanno messo a disposizione i campi da gioco” – ha detto il presidente regionale Uisp Umbria, Stefano Rumori, dando l’appuntamento ad un prossimo torneo regionale in un’altra sede dell’Umbria.

Vincitori per Categoria:

Under 11: 1° Giampaolo Ferlicca (Grotte di Castro), 2° Giacomo Coppa (Bagnoregio).

Under 13: 1° Giacomo Ramunno (Asd Tennis 90 Orvieto), 2° Giovanni Proietti (Bagnoregio).

Under 13 Tabellone di recupero: 1° Ciro Esposito (Asd Tennis 90 Orvieto), 2° Daniele Puzzello (Asd Tennis 90 Orvieto).

Under 15: 1° Andrea Boncio (TC S. Maria Massa Martana), 2° Giulio Anselmi (Asd Tennis 90 Orvieto).

Under 17: 1° Francesca Marucci (Bagnoregio), 2° Andrea Passero (TC S. Maria Massa Martana).

 Fotogallery

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *