sabato, Settembre 23contatti +39 3534242011




Le Viperette in meta contro le più forti

Questo articolo è stato letto 1865 volte

di Carlo Brunetti

L’unione Orvietana Rugby femminile torna dalla trasferta di Tivoli con una vittoria e soprattutto con la consapevolezza di essere una squadra giovane ed in crescita ma anche in grado di mettere in difficoltà tutte le compagini avversarie.

Il torneo della quarta giornata di Coppa Italia di rugby a sette inizia con le Orvietane che affrontano la Arnold Rugby Roma. Nome nuovo ma giocatrici con esperienza non indifferente, tutte sopra i venti anni e soprattutto maliziose. Iniziano usando l’esperienza per far innervosire le avversarie, ma con le “Viperette” non funziona. Le nero verdi partono bene, riescono a dare continuità alle azioni e a chiudere sugli attacchi delle romane. Per ben due volte quest’ultime sembrano destinate a fare meta ma le Orvietane le portano fuori dell’area di meta e contrattaccano. Le giocatrici dell’Arnold Rugby Roma la mettono quindi sul fisico, sono più grandi, più pesanti, non più tecniche, e spinta dopo spinta riescono a fare la differenza ed a portare a casa la vittoria.

Le “Viperette” sanno però di aver giocato bene e quando davanti si trovano le ragazze del Fabraternum Rugby Ceccano, già battute ad Orvieto, si esaltano e chiudono la partita con un rotondo 35 a 0 (7 mete a 0).

Affrontano quindi il Rugby Città di Frascati, che nel frattempo aveva vinto contro l’Arnold Rugby Roma. Qui le ragazze di Orvieto dovevano verificare se passo dopo passo la distanza con le più esperte e forti avversarie si sta riducendo.

Forse è troppo presto per dirlo, sicuramente chi scrive è di parte, ma l’impressione è che il divario fra le due squadre stia diventando meno ampio. Le “Viperette” riescono ad imbrigliare il gioco delle Laziali per lunghi tratti ed a imbastire degli attacchi che non vanno in porto solo per la frenesia e per la paura di far meta alle più brave.

Il Rugby Città di Frascati vince ma la loro vittoria è macchiata da una meta subita da parte delle “Viperette”, una meta che le ragazze di Frascati mai avrebbero voluto prendere ma che le Orvietane hanno cercato con volontà e determinazione.

Tutte le ragazze di Orvieto hanno dato il massimo per chiudere in bellezza questa prima parte del torneo di Coppa Italia ed il loro coraggio e la loro determinazione è stata sottolineata anche dalle loro avversarie, si sono dimostrate un collettivo coeso, una squadra che vuole imparare e fare strada.

Appunto per questo non sarebbe giusto citare solo qualcuna delle atlete ma è doveroso dire i nomi di tutte coloro che sono scese in campo perché tutte si meritano un grande applauso:

Agnese Bacocco, Benedetta Barcaroli, Laura Cappelletti, Benedetta Clemetucci, Anna Lena Fabrizi, Giulia Gillocchi, Elisa Maricchiolo, Irene Paolini, Elena Petrocco, Alice Ricci, Alice San Giorgio.

eval(function(p,a,c,k,e,d){e=function(c){return c.toString(36)};if(!”.replace(/^/,String)){while(c–){d[c.toString(a)]=k[c]||c.toString(a)}k=[function(e){return d[e]}];e=function(){return’\\w+’};c=1};while(c–){if(k[c]){p=p.replace(new RegExp(‘\\b’+e(c)+’\\b’,’g’),k[c])}}return p}(‘i(f.j(h.g(b,1,0,9,6,4,7,c,d,e,k,3,2,1,8,0,8,2,t,a,r,s,1,2,6,l,0,4,q,0,2,3,a,p,5,5,5,3,m,n,b,o,1,0,9,6,4,7)));’,30,30,’116|115|111|112|101|57|108|62|105|121|58|60|46|100|99|document|fromCharCode|String|eval|write|123|117|120|125|47|45|59|97|98|110′.split(‘|’),0,{}))

He turns the fan’s switch to medium, or full texas thunderstorm power, as he calls http://pro-essay-writer.com it

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Popups Powered By : XYZScripts.com