Niente da fare per Azzurra. Un solido Lucca piega le orvietane

Questo articolo è stato letto 1108 volte

Una buona Azzurra in arrivo da una settimana difficile che ha visto il cambio della guida di panca non è riuscita ad avere la meglio sul forte Lucca. Qualche errore in difesa delle orvietane e i tanti tiri delle toscane le chiavi di lettura del match. Finale 63-75.

Se ci aspettava una Azzurra frastornata dall’improvviso cambio di allenatore avvenuto in settimana, ci si è dovuti ricredere e subito. In campo, fin dalle prime battute di gioco, si è invece vista una Azzurra concentrata, viva più che mai, indomita e molto attenta, forse una Azzurra finalmente a suo agio. La squadra in campo è sembrata serena, per nulla scalfita dal cambio e Romano in panca ha saputo leggere la gara al meglio. Insomma il campionato di Azzurra può dirsi di nuovo ricominciato e la sconfitta contro il fortissimo Lucca non è che il La della sinfonia che può e deve  migliorare.

Romano manda in campo un quintetto audace: sceglie GranzottoBaldelli, Gaglio, Brezinova  e Burkholder. La squadra comincia bene e tiene bene anche le bordate che Diamanti via via si inventa. In campo si vedono due squadre che ben si studiano e ben reagiscono l’una alle giocate dell’altra. In casa Lucca brillano fin da subito Milic e Pedersen ma le orvietane hanno una solida resistenza con Burkholder e Brenizova. Lucca mette la testa avanti e in poco tempo si porta sul 14-20, nel frattempo Romano deve fare a meno di Brenizova colpita da una gran botta e Burholder trova il canestro da tre insaccando decisa e chiudendo a 16-22.

Nel secondo quarto la musica non cambia. Azzurra pecca un po’ troppo in difesa ma regge l’assalto di Crippa e compagne. Sotto le plance c’è ordine anche se una maggiore attenzione potrebbe premiare di più Orvieto. Lucca non sbaglia però sotto canestro e approfitta di ogni spazio per arrivare a armare le mani di Milic. Orvieto risponde con un paio di gran belle giocate che vedono Bove protagonista.  Lucca continua a premere, Orvieto risponde chiudendosi a zona e con Baldelli cerca e trova il pari a tabellone. 31-31. Le toscane però non ci stanno e incitate da un mai calmo Diamanti tornano a pungere con Pedersen che buca di prepotenza la difesa orvietana. 31-33 prima di chiudere a 31-37.

Dopo il riposo lungo Azzurra continua a inseguire, la regia di Granzotto non è impeccabile ma buoni palloni continuano a arrivare in avanti. Nelle file del Lucca il tridente Komplet-Pedersen-Milic continua a fare la voce grossa e si sale a 38-54. Romano torna a schierarsi a zona e Orvieto regge. Crafton e Burkholder tirano la carretta, e lo fanno con piglio, ma dall’altra parte il duo biancorosso Milic e Komplet alza fin troppo bene la saracinesca e le padrone di casa non passano. 49-60

Nell’ultimo quarto si gioca ancora con lo stesso ritmo: Romano torna a reinserire capitan Baldelli e Brenizova. Non basta a Orvieto una scatenata Crafton, Crippa e Reggiani non perdonano e Lucca vola a 63-75.

Lucca dunque risorge dopo la sconfitta di Schio e Orvieto incassa la terza sconfitta restando a fondo classifica a zero punti con la sola compagnia del Vigarano.

Massimo Romano, coach di Azzurra commenta la gara: “Peccato – dice – avremmo dovuto difenderci meglio. In definitiva abbiamo perso però per i tanti rimbalzi presi da Lucca in attacco. Noi abbiamo tirato 45 volte, loro 66. E dunque anche se ti difendi e non tiri, la probabilità di perdere è alta. Inoltre – continua Romano – il terzo fallo di Burkholder e la botta rimediata da Brenizova ci hanno costretto a rivedere alcune cose. Dobbiamo difendere meglio – spiega – ma lo dobbiamo fare di squadra non parlo di singole giocatrici. In attacco direi che ci siamo, miglioreremo di volta in volta.”

Coach Mirko Diamanti commenta: “Era importante vincere per riprendere il cammino in classifica e toglierci dalla parte bassa. Siamo una squadra giovane ed emotiva e spero che questa vittoria ci abbia dato il morale giusto per preparare al meglio la sfida di giovedì al PalaTagliate. Fuori casa non è mai facile vincere e alla vigilia avevamo qualche timore in più, perchè il cambio di allenatore di Orvieto poteva aver dato la scossa alla squadra. Siamo stati bravi a partire subito forte e restare sempre avanti nel punteggio. Sulla gestione della partita possiamo fare meglio, altrimenti rischiamo per qualche errore banale di dare morale agli avversari, ma oggi siamo riusciti a fare bene e tornare a casa con i due punti (LuccaInDiretta.it)”.

A questo punto per le orvietane si apre una settimana di fuoco che dovrà necessariamente portare punti. Mercoledì 22 le nostre saranno in trasferta a Venezia per poi ospitare domenica 26 a Porano il Napoli.

AZZURRA CEPRINI ORVIETO – GESAM GAS LUCCA 63-75
(16-22) (31-37) (49-60)

ORVIETO:  Di Gregorio, Granzotto 4 (1/1; 0/0) , Baldelli 4 (2/6; 0/1), Gaglio 2 (1/2; 0/1), Sarni 2 (1/1; 0/1), Ridolfi, Brezinova 10 (5/7; 0/2), Bove 5 (2/4; 0/2), Burkholder 22 (4/5; 4/6), Crafton 14 (5/6; 0/0). Allenatore  Massimo Romano

LUCCA: Templari 2 (0/0; 0/2), Rossi 6 (2/4; 0/0), Reggiani 3 (1/4; 0/2), Milic 21 (10/13; 0/0), Crippa 10 (4/8; 0/2), Richter 7 (2/4; 1/3), Benicchi, Komplet 8 (4/8; 0/1), Ercoli 5 (1/2; 0/0), Pedersen 13 (6/14; 0/0). Allenatore Mirko Diamanti

Arbitri: Michele Gasparri (PS),  Salvatore  Nuara (GE),  Chiara Maschietto (TV)

A1 – 3a giornata andata Regular Season

a1_3a_risultati

Classifica alla 3a giornata

a1_3a_classifica

Prossime gare 4a giornata mercoledì-giovedì 22-23 ottobre (infrasettimanale)

a1_4a_vuoto

 

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *