giovedì, settembre 29contatti +39 3534242011




L’Orvietana Rugby scivola a Cortona

Questo articolo è stato letto 3296 volte

Eccoci finalmente alla ripresa del campionato dopo la sosta natalizia con Orvieto che va sul durissimo campo del Clanis Cortona.

Orvieto perde alcuni pezzi sotto queste feste di Natale ma comunque si presenta con una formazione di tutto rispetto e agguerrita come sempre, peccato che nella fase di riscaldamento causa una lesione muscolare (si teme un lungo stop) perda l’uomo simbolo della mischia orvietana, Roberto Barone, che da tanti anni fa parte della famiglia della rupe.

Comunque la partita inizia e le squadre partono schierate, Cortona deve vendicare la sconfitta dell’andata mentre Orvieto deve ritrovare quella continuità di gioco che era venuta a mancare nelle ultime uscite. La partita inizia bene per Orvieto che grazie alle scorrettezze degli avversari riesce con Dimi Menghinelli a finalizzare tre punizioni di fila, portandosi sul 9 a 0. L’attacco orvietano funziona a sprazzi, mentre la difesa regge bene l’urto contro i pesanti giocatori di Cortona, il primo tempo va via abbastanza liscio per Orvieto che non concede molto e riesce un paio di volte a salvarsi, grazie ad una buona prestazione difensiva del pack di mischia.

Inizia la ripresa e Cortona si riporta sotto con un piazzato, al quale però risponde subito Menghinelli, ma questi punti rimettono in partita i ragazzi toscani che ci iniziano a credere, e la loro idea si concretizza quando accade l’evento che cambia la partita. Il giovane Federico Basili si fa prendere un pò la mano e affonda il mediano di mischia avversario con un placcaggio molto potente che il ragazzo etrusco non riesce a chiudere , e purtroppo per Orvieto Basili verrà espulso con un rosso diretto. La decisione influenzerà molto il gioco in quanto Orvieto stava ben lavorando sulla fase difensiva larga e Federico ne era uno dei migliori interpreti.

Ecco che Cortona a questo punto esce dal guscio e riacciuffa la partita con 2 mete segnate proprio nel gioco al largo portando il punteggio definitivo sul 15 a 12. Nel finale di gara Orvieto non riesce a realizzare due piazzati e la partita si spegne cosi facendo la felicità per i toscani e lasciando orvieto un pò con l’amaro in bocca un pò con la consapevolezza di non aver mai mollato e che la strada è buona ma bisogna finalizzare ogni occasione.

Ora si torna al De Martino domenica 25 gennaio per la sfida cartello della seconda giornata di ritorno contro gli Amatori Perugia.

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *