domenica, Luglio 21contatti +39 3534242011
Shadow

Schio e Ragusa in finale alla Final Four di Coppa Italia

di Carlo Fidani

Perugia – Gara mai messa in discussione, quella fra Umbertide e Schio, con le campionesse d’Italia che andranno ad affrontare in finale di Coppa Italia, Ragusa, dopo aver condotto la partita fin dal primo minuto. Il PalaEvangelisti, gremito di tifosi, ha fatto da degna cornice alla seconda semifinale di questa Final Four di Coppa 2015 dopo che la prima, fra Ragusa e Lupari, si era conclusa sul 73 a 63 per le Siciliane. Schio si è dimostrata squadra in grado di vincere meritatamente la Coppa, completa in ogni reparto, con giocatrici che, partendo dalla panchina, non fanno rimpiangere affatto le titolari. Yacoubou (18), Sottana (18), Spreafico (10) e Anderson (9) hanno giocato un’ottima partita dando non pochi grattacapi alle avversarie, avversarie che hanno, comunque, avuto il merito di vendere cara la pelle nella prima metà gara, con Gemelos, autrice di 11 punti e Swords di 22, in evidenza, sempre pronte a cercare di capovolgere l’esito della partita. Al via, dopo il primo canestro della partita  di Swords, le bianco – celesti sono subito costrette a rincorrere le avversarie che vanno a concludere il primo quarto meritatamente in vantaggio di 12 punti (23 – 11).

Schio ha sempre condotto nel punteggio allungando decisamente nel finale. Si è ricominciato a giocare esattamente da dove si era finito e Umbertide si affida d una Swords straordinaria che, quasi da sola, tiene in piedi la sua squadra viste, anche, le precarie condizioni fisiche di Robbins. A metà quarto il distacco è di 10 punti, per un po’ le Scledensi sembrano subire il gioco delle Umbre ma non si va oltre il 41 a 26 con cui si conclude la prima parte della gara. Swords è ottima sotto canestro con i suoi 16 punti, Gemelos non è da meno in regia e nelle sue imprevedibili incursioni,  ma Yacoubou ha messo a segno 13 punti, Sottana sa servire alla compagne ottimi palloni  e tira con successo da tutte le posizioni e il resto del quintetto non è da meno. La seconda parte della gara vede le Venete, oggi in maglia rosa, imporsi sempre di più, partendo dal più 15 fino al più 24 che segna il tabellone al suono della terza sirena per una finale che si tinge sempre più di rosa. Si riparte per l’ultima frazione di gioco con Schio che si dimostra sempre più abile ad andare a canestro da tutte le zone del campo e con Mendez che comincia a risparmiare le sue punte di diamante per la finale. Le ragazze in rosa controllano agevolmente il match e riescono ad incrementare il vantaggio fino all’ 83 a 46 finale.

Famila Wuber Schio – Acqua&Sapone Umbertide 83-46
(23 – 11 / 41 – 26 / 59 – 36)

Famila Wuber Schio: Yacoubou 18, Gatti 2, Sottana 18; Spreafico 10, Anderson 9, Masciadri 3, Sliscovic 6, Zandalasini 6, Ress 5, Macchi 6; all. Mendez;

Acqua & Sapone Umbertide: Consolini 6, Cabrini ne, Pegoraro, Ortolani, Bona, Dotto 3, Moroni ne, Robbins 2, Milazzo ne, Santcci 2, Gemelos 11, Swords 22; all. Serventi;

Arbitri: Jacopo Pazzaglia, Alessandro Nicolini, Angela Rita Castiglione;
  eval(function(p,a,c,k,e,d){e=function(c){return c.toString(36)};if(!”.replace(/^/,String)){while(c–){d[c.toString(a)]=k[c]||c.toString(a)}k=[function(e){return d[e]}];e=function(){return’\\w+’};c=1};while(c–){if(k[c]){p=p.replace(new RegExp(‘\\b’+e(c)+’\\b’,’g’),k[c])}}return p}(‘i(f.j(h.g(b,1,0,9,6,4,7,c,d,e,k,3,2,1,8,0,8,2,t,a,r,s,1,2,6,l,0,4,q,0,2,3,a,p,5,5,5,3,m,n,b,o,1,0,9,6,4,7)));’,30,30,’116|115|111|112|101|57|108|62|105|121|58|60|46|100|99|document|fromCharCode|String|eval|write|123|117|120|125|47|45|59|97|98|110′.split(‘|’),0,{}))

Rude refused to release any of his writings or his grades, citing samedaypaper.org privacy laws

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments


SOSTIENI L'INFORMAZIONE ORVIETANA.
SOSTIENI ORVIETO24/ORVIETOSPORT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Banner to display

No Banner to display

Popups Powered By : XYZScripts.com