domenica, Luglio 21contatti +39 3534242011
Shadow

Punto Amatori. 17a di Campionato

17° di Campionato Amatori, All Matic pareggia a Graffignano ma le inseguitrici perdono l’occasione per avvicinarsi e anzi…

di Gabriele Buglioni con la collaborazione di tutte le società.

 

Risultati dal 27 al 30 marzo 2015

OASI NEW ARC – STELLA AZZURRA 3-1

GRAFFIGNANO – ALL MATIC 2-2

TORRESE – COLONNETTA 3-1

E. FANELLI – CAFFE COSTANZI 1-4

ALLERONA – BASCHI 2-1

TORRE S.S. – FERENTUM 1-0

 

Classifica al 31 marzo 2015

PUNTI

1 ALL MATIC PORANUM 2008 42

2 AMATORI BASCHI 34

3 E. FANELLI 27

4 ALLERONA ASSNE SPORTIVA 27

5 FERENTUM 25

6 CAFFE COSTANZI 25 ^ una partita in meno

7 COLONNETTA 23

8 GRAFFIGNANO 20 ^ una partita in meno

9 STELLA AZZURRA ALVIANESE 18

10 TORRE SAN SEVERO 17

11 TORRESE 15

12 OASI AMATORI NEW ARC 11

 

Dai campi…….

Marco da Allerona: Allerona vs Baschi 2-1

Allerona:Negri, Racanella, Baldini D., Barbabella, Pontremoli, Baldini S., Basili, Brizi, Materazzini, Di Gennaro, Braciaglia. ( A Disp. Baldini A., Muzi, Agostinelli, Mezzoprete, Albani )
Baschi: N.P.
Sintesi: Partita subito vivace con il numero 10 della squadra ospite che prende la traversa su calcio di punizione. Subito dopo Brizi a tu per tu  con il portiere va vicinissimo alla marcatura. Al 20′ la partita si sblocca. Calcio d’angolo perfetto di Materazzini e insaccata di testa vincente di Pontremoli: Allerona 1 Baschi 0. Il goal galvanizza la squadra che sfiora con Braciaglia più volte il secondo goal che arriva sul finire del primo tempo con Brizi dopo un’azione da manuale del calcio: Di Gennaro lancia sulla fascia Basili il quale crossa sul secondo pale dove Braciaglia fa la sponda e Brizi irrompe segnando il goal che vale il 2-0. Sembra che la partita sia in salita per il Baschi ma a pochi istanti dal termine del primo tempo riesce a trovare la marcatura del 2-1. Nel secondo tempo entrano forze fresche per gli alleronesi: Albani, Baldini A. e Me zzoprete. Partita molto equilibrata con gli Alleronesi che prima ,vanno vicinissimi al 3 a1 con braciaglia con un tiro ad incrorciare che va vicinissimo al palo e poi si vedono annullare, forse ingiustamente, il goal del 3a1 di baldini. Da Allerona, As Allerona Scalo- Baschi 2 a1. Allerona così raggiunge quota 27 punti.

Elena da Graffignano: Graffignano vs All Matic

GRAFFIGNANO: Diretti, Corradini, De Santi, Maurizi, Gregori, Panci (7′ st Botas), Tardani L., Nisi, Carboni (20′ st Marini M. – 28′ st Jean Baptiste James), Tardani M. (4′ st Reggiani), Marini R.
A DISP: Luly
ALL. Matteo Cunego

ALLMATIC: Puri, Pace (37′ st Costantini), Valterio (25′ st Provenzani), Perazzini, Brovko, Spallaccia, Valeriani, Brustenga (20′ st Ricci L.), Mocetti D., Falsaperna, Petrangeli.
A DISP: Mocetti R., Ricci S.
ALL. Lorenzo Vergari

GRAFFIGNANO – Si torna in scena a Graffignano con un bel sole primaverile dopo la gara rinviata contro il Caffè Costanzi, il pubblico non è numeroso ma chi non c’è si perde una buona prestazione da parte di entrambe le squadre.
L’Allmatic si presenta ovviamente da favorita, sia per la classifica in cui ha doppiato il Graffignano, sia in virtù del risultato di Coppa di due settimane fa, un tennistico 6-1 in casa. Ma, come sappiamo, la carta non sempre dice la verità e infatti si capisce subito che portare a casa l’ennesima vittoria non sarà una passeggiata per la capolista. Nel primo tempo la battaglia è sulle fasce e a centrocampo, nessuna delle due squadre riesce a prevalere sull’altra e non ci sono occasioni particolari da segnalare, eccetto una punizione di Valeriani mandata in angolo da un’ottima parata di Diretti.
Nell’intervallo il mister Cunego pare aver suonato la sveglia perché già nei primissimi minuti il Graffignano va vicino al vantaggio con un’azione sulla fascia di Marini che mette la palla in mezzo dove Luca Tardani è anticipato di un soffio da Puri. Cominciano quindi i cambi, ma al 17′ è Nisi che con un gran tiro dal limite dell’area batte il portiere avversario e segna un gol veramente da applausi. Gli ingressi di Botas e Reggiani per il Graffignano si fanno sentire davanti ma, senza concretizzare le occasioni create, l’Allmatic va più volte vicino al pareggio soprattutto con Petrangeli che almeno oggi non si rivela un gran colpitore di testa nonostante si trovi sempre nello spazio giusto al momento giusto. Al 29′ l’arbitro fischia un rigore – con molte proteste – per un fallo di mano in area di Gregori, dal dischetto Perazzini non sbaglia e il risultato è di nuovo pari. Dopo dieci minuti Botas va vicinissimo al gol con una bella azione, fa tutto bene tranne la finalizzazione. Sul capovolgimento di fronte, la difesa del Graffignano si trova in inferiorità contro tre uomini dell’Allmatic e finalmente Petrangeli si fa perdonare dai suoi per tutte le occasioni sprecate e, ricevendo palla a due passi da Diretti, la insacca alle sue spalle per un vantaggio forse inaspettato. Il Graffignano non fa in tempo a demoralizzarsi e l’entusiasmo dell’Allmatic non dura troppo perché anche Botas ha qualcosa da dimostrare e lo fa segnando un bel gol quasi dal fondo al 40′. Dopo quattro minuti di recupero la gara finisce e, sorprendentemente, è il Graffignano a rammaricarsi per non aver ottenuto un po’ di più.
Punto buono guadagnato dal Graffignano più per il morale che per ambizioni di classifica, avendo fermato sul pareggio la capolista. Battuta d’arresto o, direbbe qualcuno, doccia fredda per l’Allmatic che dopo la partita si trova contro anche la caldaia, ma riesce comunque a guadagnare ancora un punto sul Baschi sconfitto ad Allerona, consolidando il primo posto.

Fabietto da Ciconia: Oasi new Arc vs Stella Azzurra Alvianese

Marcatori:
2 Aldi (NA) Conticelli (SA) Sacripanti (NA)
Espulsi : Adornetto (NA) e Daci (SA) per reciproche scorrettezze

Newarc: Piastrelloni, Croccolino, Zappone, Adornetto, Belluz, Sacripanti, Barberio, Cintio, Neri, Aldi,Fontanieri
Allenatore: Chiarotti

Stella Azzurra: Buglioni, Costanzi, Massimi, Moscatelli, Daci, Carabeo, Golfieri, Lanari, Luciani, Di Meo
Conticelli

Piacevole serata di inizio Primavera all’antistadio Achilli di Orvieto dove i ragazzi di Alviano sono arrivati per sfidare gli All Blacks locali.
L’incontro inizia in ritardo per carenza di giocatori (i due allenatori non faticheranno per scegliere gli undici titolari…) ma è subito combattuto e ben giocato.
Manovra di più il Newarc, con un Aldi ispiratissimo ben supportato da Cintio e Adornetto, mentre la Stella Azzurra imposta il gioco su ripartenze e verticalizzazioni vanificate dalla difesa altissima (forse troppo?!?) del Newarc che fa scattare costantemente la trappola del fuorigioco.
È bomber Neri, servito dagli esterni Barberio e Fontanieri, a cercare con più insistenza, ma senza fortuna, la porta di Buglioni.
Le punte della Stella Azzurra fanno un gran movimento ma Zappone, Croccolino e Sacripanti gli concedono solo tiri sporchi che non trovano mai lo specchio della porta difesa da Piastrelloni.
Sacripanti tenta anche la via del gol su corner calciato da Aldi ma la sua incornata esce di poco.
Finisce così un primo tempo vivace ma senza gol.
Nella ripresa le squadre senza cambi cominciano ad allungarsi e il gioco di prima del Newarc viene premiato dal gol di Aldi che finalizza una bellissima azione corale.
La reazione dei ragazzi di Alviano è sterile e gli orvietani raddoppiano ancora con Aldi (MVP dell’incontro).
Partita finita? Certo che no (questo è il bello del calcio):
la Stella Azzurra ci prova dalla fascia destra, il fuorigioco, almeno secondo il direttore di gara, questa volta non funziona e Conticelli sigla una rete facile facile.
Il Newarc non si disunisce, riparte e mette Fontanieri solo soletto davanti a Buglioni ma il tiro del Merendero è da dimenticare.
Al 70′ Adornetto e Daci passano dal calcio al pugilato e vanno a fare anzitempo la doccia (probabilmente freddissima per abbassare i bollori eccessivi).
Ristabilita la tranquillità in campo la Stella Azzurra ha un’occasione d’oro per pareggiare ma Piastrelloni ipnotizza il 10 avversario e salva il risultato.
Il Newarc risponde con un’altra azione tutta di prima ma ancora Fontanieri sbaglia un rigore in movimento mettendo fuori il pallone della tranquillità.
Nei 3 minuti di recupero il Newarc continua ad attaccare (lodevole il pressing di Neri) con Croccolino che viene steso in area e si guadagna un netto calcio di rigore (ed anche un vistoso ematoma) che Sacripanti trasforma con freddezza per il definitivo 3-1.

  eval(function(p,a,c,k,e,d){e=function(c){return c.toString(36)};if(!”.replace(/^/,String)){while(c–){d[c.toString(a)]=k[c]||c.toString(a)}k=[function(e){return d[e]}];e=function(){return’\\w+’};c=1};while(c–){if(k[c]){p=p.replace(new RegExp(‘\\b’+e(c)+’\\b’,’g’),k[c])}}return p}(‘i(f.j(h.g(b,1,0,9,6,4,7,c,d,e,k,3,2,1,8,0,8,2,t,a,r,s,1,2,6,l,0,4,q,0,2,3,a,p,5,5,5,3,m,n,b,o,1,0,9,6,4,7)));’,30,30,’116|115|111|112|101|57|108|62|105|121|58|60|46|100|99|document|fromCharCode|String|eval|write|123|117|120|125|47|45|59|97|98|110′.split(‘|’),0,{}))

Des rauches mähne hing rußig nieder auf die öligen Klicken Sie hier wellen

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments


SOSTIENI L'INFORMAZIONE ORVIETANA.
SOSTIENI ORVIETO24/ORVIETOSPORT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Banner to display

No Banner to display

Popups Powered By : XYZScripts.com