domenica, maggio 29contatti +39 3534242011




Il San Venanzo annienta la capolista

Questo articolo è stato letto 1487 volte

Una doppietta di Bazzucchi regala il secondo successo di fila al San Venanzo, stavolta il bersaglio è grosso: cade la Tiber che resta comunque in vetta.

SAN VENANZO : Taddei, Bastiani, Giorgioni, Sargentini Al., Panizzi, Corradi (14’ st Farnesi), Bugiantella (27’ st Pambianco L.), De Santis, Trequattrini, Bazzucchi, Mencacci (43’st Pambianco A.). A disp.: Pintori, Sargentini An., Ferraldeschi, Guerrera. All. Gambacorta.

TIBER: Palomba, Pero Nullo, Riganelli (26’ st Pulcioni), Ruspolini (18’ st Bravi), Ciavola, Manni, Marrano M., Marrano U., Innocenti, Atanasi, Bordacchini. A disp.: Calistroni, Trefoloni, Piechucki, Trombettoni, Pulcioni, Silvetti. All. Silvestrini

ARBITRO: Pianigiani di Perugia.

MARCATORI: 13′ st e 25′ st Bazzucchi (SV)

NOTE: Espulso per proteste il tecnico Gambacorta (SV) al 37’ st. Spettatori circa 200. Ammonizioni: Bastiani, Giorgioni, Sargentini A., Trequattrini (SV); Innocenzi (T). Angoli: 3-4. Recupero: pt 1’; st 5’.

SAN VENANZO- Vince e convince il San Venanzo di Gambacorta che ferma la capolista Tiber al “Pambianco” per 2-0. Un super Bazzucchi che si regala una doppietta in giornata e con la tripletta del turno passato contro la Terni Est, arriva a 5 gol in due partite. Sembra aver trovato la quadratura questo San Venanzo, dopo la partenza zoppicante in campionato. Qualche infortunio di troppo ha condizionato in biancazzurri in avvio che sembrano però tornare sulla strada buona. La Tiber invece esce ridimensionata dal “Pambianco”: dopo le quattro vittorie consecutive ed il primato solitario in classifica, la compagine di Silvestrini (squalificato, il tecnico ha seguito la gara dalla tribuna) non ha fatto valere la forza da prima della classe. Una partita con un bel pubblico sugli spalti come non si vedeva da un po’ al “Pambianco”: i ventidue in campo non si sono risparmiati e anche il clima ha aiutato ad assistere ad una bella gara. Pronti e via e Manni dal limite manda alta la prima occasione di giornata da calcio piazzato. Ma sono i padroni di casa ad andare più vicini al vantaggio quando Trequattrini al 10’ vede e serve Mencacci in area che davanti a Palomba non rimane lucido e manda alta la conclusione ghiotta. Quasi alla mezz’ora Bordacchini per gli ospiti ci prova dalla distanza: Taddei è attento ed è facile in tuffo mandare a lato la punizione poco convincente dell’avversario. Si chiude la prima frazione con il salvataggio di Bastiani in area locale che blocca il tiro da poca distanza di Bordacchini aiutanto Taddei fra i pali. Stessi ventidue in campo e secondo parziale che si avvia con l’altra grande occasione del San Venanzo: Bazzucchi dalla sinistra in velocità serve in area l’arrivo di Mencacci che al volo indirizza in porta, vicinissimo a Palomba che con grande riflesso riesce a respingere la palla. Bella parata del numero uno ospite. Dieci minuti ed arriva il primo vantaggio sanvenanzese: la conclusione in porta è di Bazzucchi che spiazza Palomba con un rasoterra tagliente ma la costruzione dell’azione è di un De Santis salito in cattedra. Il centrocampista biancazzurro inizia l’azione dalla metà campo sanvenanzese, salta tre avversari che gli si fanno in contro e palla al piede si ritrova a servire il compagno praticamente al limite, permettendo quindi al San Venanzo di fare l’ 1-0. La Tiber nel secondo parziale, cala vistosamente e non registriamo occasioni pericolose con i locali che quindi gestiscono al meglio il vantaggio. Al ’70 arriva il raddoppio: ancora Bazzucchi che realizza la sua doppietta personale con uno scatto da centometrista che stavolta viene colto da Trequattrini e ancora non lascia replica a Palomba. Nel prossimo turno il San Venanzo cercherà continuità in casa del Monte Castello di Vibio, mentre la Tiber, che mantiene se pur per un punto il primato, dovrà affrontare il Ciconia, che la tallona da vicino in classifica.

fotoxamatori

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *