L’Orvietana torna subito in vetta, battuto il Campitello

Questo articolo è stato letto 2248 volte

Decide Bagnato. Dura solo una settimana l’assenza dei biancorossi dalla testa della classifica, passati i due scontri diretti contro Orte e Campitello, la squadra di Nardecchia torna prima da sola e con due lunghezze di vantaggio sulle inseguitrici.

Senza De Francesco, che resta tutt’oggi il capocannoniere della squadra, assente per motivi familiari, l’Orvietana trova un successo pesantissimo contro il Campitello che invece recupera Sciaboletta, dopo l’infortunio della settimana precedente. Nardecchia sceglie un 4-2-3-1 spostando Fini in avanti e facendo giocare Ammendola come terzino, col resto della linea arretrata senza sorprese: Frellicca, Pallottino e Gimelli. Monesi e Tonelli si posizionano davanti alla difesa, mentre in attacco Cochi è il più avanzato, dietro di lui giocano Bartoli, Bagnato e, appunto, Fini. Tra gli ospiti tanti ex: Curri, Minocchi e Bigi.

E’ il secondo scontro diretto di fila per l’Orvietana, gli avversari hanno la grossa chance, vincendo, di tentare la prima fuga di stagione, i ternani sono ben messi in campo e Sciaboletta, per quanto giochi con la caviglia gonfia, riesce sempre ad essere pericoloso. Su un intervento poco felice di Gimelli, il Campitello ha subito la prima occasione dopo 10 minuti, ma né Curri, né Sciaboletta, entrambi a centro area, ne approfittano. La risposta dell’Orvietana tre minuti dopo con Tonelli che da pochi metri di testa non centra la porta. A metà tempo è Ammendola, tra i migliori della prima frazione di gioco, a collezionare due occasioni consecutive, prima costringe la difesa ospite in corner, quindi di testa manda a lato di un soffio. Si arriva all’intervallo senza altre grosse occasioni, ma con il Campitello che sembra avere più dominio territoriale.

La ripresa si apre con Bianco al posto di Fiorentino tra i ternani, ma è l’Orvietana a sfiorare il vantaggio dopo 2 minuti: Bagnato recupera a centrocampo e fa partire Fini sull’esterno, gran cross davanti alla porta dove Cochi azzecca il tempo, ma manda alto di poco. Se Fini si era fatto vedere poco nel primo tempo, ora i suoi cross diventano una costante. La gara si decide al 20’, stavolta è Tonelli ad avanzare in mediana e servire sulla fascia dove si trova Bartoli, l’attaccante di casa mette palla a centro area dove arriva di rincorsa Bagnato che non può sbagliare: è il gol partita.

L’Orvietana riesce a controllare abbastanza agevolmente il match fino al 90’, entrano anche Ceccarini, Mollichella e Vergari, che non si vedeva in campo dalle prime giornate. Ma nel recupero ecco altre due grandi emozioni: un contatto tra Gimelli e Bigi in area viene considerato regolare dall’arbitro, il riminese Zani, Bigi protesterà a lungo per la presunta spinta, ma sul contropiede l’Orvietana fallisce clamorosamente il raddoppio: Bagnato corre via veloce, serve Cochi che in area supera un avversario, serve l’accorrente Ceccarini che ormai solo davanti alla porta, si vede parare la conclusione.

Dagli spogliatoi:

Massimiliano Nardecchia, allenatore Orvietana Calcio: “Era una sfida importante. Sapevamo che il Campitello era un’ottima squadra, ma oggi era importante vincere. Abbiamo buttato il cuore oltre l’ostacolo e abbiamo lottato per portare a casa il risultato. La vittoria è senz’altro meritata; del resto le occasioni più grosse le abbiamo avute noi.” E, sull’atterramento in area di Bigi, nell’ultimo minuto di gioco: “E’ solo un episodio e a me non piace commentare gli episodi. Non ne ho parlato neanche quando ci siamo visti negare il gol contro l’Amerina o quando ci è stata annullata la rete contro l’Atletico Orte.”

Cristiano Castellani, presidente Campitello: “Per quello che si è visto in campo, il pareggio sarebbe stato il risultato più giusto. Mi ritengo comunque soddisfatto della prestazione dei ragazzi, che sono per la maggior parte giovani. Quest’anno la società sta portando avanti questo progetto di coinvolgere quanti più giovani possibili e i risultati ci stanno dando ragione.” E, anche lui, sull’episodio da moviola: “Sarà anche un episodio, ma il rigore c’era.”

ORVIETANA – CAMPITELLO 1-0

ORVIETANA: Perquoti, Frellicca, Ammendola, Gimelli, Pallottino, Monesi (38’st Ceccarini), Fini (35’st Vergari), Tonelli, Cochi, Bagnato, Bartoli (22’st Mollichella). A disp.: Tailli, Di Girolamo, Tatta, Tiberi. All.: Nardecchia.

CAMPITELLO: Scorteccia, Bellini, Petacchiola, Ratini (34’st Pagliaroli), Bigi, A. Mancini, Silvestri (29’st Brunetti), Curri, Sciaboletta, Minocchi, Fiorentino (1’st Bianco). A disp.: D. Mancini, Flavioni, Tomassini, Carusone. All.: Proietti.

ARBITRO: Zani di Rimini (D’Angelo di Perugia – Brizioli di Perugia).

MARCATORE: 20’st Bagnato.

NOTE: ammoniti: Frellicca, Gimelli e Monesi (O); Petacchiola, Bigi, Silvestri, Curri e Bianco (C). Angoli: 8-2 per il Campitello. Recupero: pt: 1’; st: 3’.

FMPH1376R

Fotogallery

PROMOZIONE GIRONE B – 10° GIORNATA

Amc-Amerina 0-0

Bevagna-Clitunno 1-2

Ducato-Nuova Fulginium 3-2

Gm-Nestor 0-0

Nocera-Arrone 0-0

Nuova Gualdo Bastardo-Atletico Orte 2-2

Olympia Thyrus-Assisi 0-1

Orvietana-Campitello 1-0

CLASSIFICA

Orvietana 26

Atletico Orte e Campitello 24

Assisi 18

Nestor, Amc98, Nocera Umbra e Ducato 16

Nuova Gualdo Bastardo 14

Clitunno 13

Nuova Fulginium 12

Amerina 11

Olympia Thyrus 7

Arrone 6

Gm10 4

Bevagna 2

 

 

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments

2 Comments

  • verdammer

    Quando l’anno scorso perdeva non andava bene, adesso che ha vinto 8 partite su 10 (e due pareggiate e 0 sconfitte) ci si chiede se dura… ma se so primi da agosto me pare che dura!

  • Francesco

    Quando vincono bisognerebbe sta zitti ma certo che da vedere non sono belli da vedere giocare bagnato l ombra di se stesso dell anno scorso, se mancasse tonelli il centrocampo va a rotoli. Se vince va bene ma dura?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *