Passo indietro Orvietana, Cochi evita la sconfitta ad Amelia

Questo articolo è stato letto 1358 volte

Out Bagnato per un risentimento muscolare, mancano idee e gioco, un autogol mette tutto in salita, ci pensa Cochi subentrato dalla panchina a rendere meno amaro il pomeriggio. La capolista ora è a +6 e sarà la prossima avversaria in campionato, ma prima c’è la finale di Coppa.

Giornata no per l’Orvietana ad Amelia, ne viene fuori un pareggino che pesa tantissimo nella lotta per le prime posizioni. Ora l’Orte ha sei punti di vantaggio e se i biancorossi non lo batteranno tra 15 giorni al Muzi, la vittoria del campionato rischia di rimanere un sogno. Non solo, anche il secondo posto ora dista 3 lunghezze, mentre dietro la Nuova Gualdo Bastardo si è portata a soli due punti.

Nardecchia deve fare a meno di Bagnato per un risentimento muscolare, torna titolare Curri che viene schierato in mediana con Monesi e Tonelli. Solita difesa che prevede Frellicca e Guida esterni, con Pallottino e Gimelli centrali. Davanti ci sono De Francesco, De Michele e Carpinelli. Ma è proprio il reparto avanzato a far cilecca per quasi tutta la partita, il primo tiro in porta per l’Orvietana arriverà solo nella ripresa, dopo essere passata in svantaggio. C’è molto agonismo, forse anche troppo e un arbitro che lascia correre e non fischia mai. Un metro di giudizio equo per tutti, ma su un terreno pessimo e con eccessiva aggressività tra i protagonisti in campo, alla fine ha favorito un gioco troppo duro e proteste continue. Nel primo tempo, a parte l’esasperato agonismo, non si vede altro. Un paio di punizioni dei padroni di casa non spaventano Perquoti, che invece spaventa i suoi quando esce a vuoto su un calcio d’angolo, ma né Trenta, né Leonardi ne approfittano.

La ripresa si apre con l’episodio clamoroso che, se non altro, ravviva il match. Buona progressione sulla fascia sinistra di Colangelo che riesce a crossare palla a centro area, Leonardi è superato dalla sfera, l’azione sembra ormai sfumata, ma Guida nel tentativo di spazzare via, visto che i passaggi rasoterra su un campo del genere sono sconsigliati, cicca clamorosamente il pallone che finisce all’indietro e si insacca nella propria porta. Neanche 100 secondi e l’Amerina si trova così in vantaggio. L’Orvietana riesce finalmente a scuotersi e, proprio Guida, quasi a volersi farsi perdonare, pennella una palla perfetta per De Francesco tutto solo in area. Ma il colpo di testa del bomber è centrale e debole, troppo facile parare per Cunzi.

L’Amerina si affida alle ripartenze, i padroni di casa sono più precisi dei biancorossi nei passaggi, hanno in Trenta e Colangelo giocatori dai piedi buoni, ma non riescono mai a farsi pericolosi davanti a Perquoti. Nardecchia aspetta la seconda metà della ripresa per effettuare i cambi: dentro Cochi e Ceccarini per Tonelli e Curri. E proprio i neo entrati collezionano l’azione che porta al pareggio: Ceccarini serve Cochi in area, la difesa di casa che era stata perfetta fino a quel momento, si dimentica completamente del giovane biancorosso che prova la conclusione al volo di tacco, il portiere para ma sulla ribattuta per Cochi segnare è un gioco da ragazzi. L’Orvietana ora prova a ribaltare il risultato, l’Amerina cala fisicamente e i biancorossi pressano, ma là davanti non prendono mai un pallone, solo De Michele nel recupero prova la conclusione da fuori che termina di poco alta.

Ora il campionato si ferma, ma l’Orvietana approfitterà della sosta per disputare la finalissima della Coppa Italia di Promozione, domenica alle 15 a Bastia Umbra contro il Casa del Diavolo. Poi ci sarà la sfida al Muzi contro l’Atletico Orte: solo una vittoria consentirà di sperare ancora nel primo posto, altrimenti bisognerà iniziare a fare il tifo per le umbre di Serie D affinché i playoff possano regalare ulteriori promozioni in Eccellenza.

AndreaCochi

PROMOZIONE GIRONE B – 23° GIORNATA

Domenica 21 febbraio, ore 14,30

Amc-Ducato 4-1

Amerina-Orvietana 1-1

Assisi-Arrone 1-0

Atletico Orte-Olympia Thyrus 3-0

Campitello-Gm 1-0

Clitunno-Nocera 2-1

Nestor-Bevagna 1-1

Nuova Fulginium-Nuova Gualdo Bastardo 1-3

CLASSIFICA

Atletico Orte 50

Campitello 47

Orvietana 44

Nuova Gualdo Bastardo 42

Ducato 39

Assisi 37

Nocera 36

Clitunno 32

Nestor e Amerina 29

Amc 26

Olympia Thyrus 23

Nuova Fulginium e Arrone 19

Bevagna 17

Gm 15

DOMENICA PROSSIMA IL CAMPIONATO E’ FERMO, SI DISPUTA LA FINALE DI COPPA:

CASA DEL DIAVOLO – ORVIETANA (gara unica a Bastia Umbra ore 15)

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *