Torna a vincere l’Orvietana con 3 gol alla Nestor

Questo articolo è stato letto 841 volte

Terminato il digiuno di vittorie e di gol per De Francesco. Buone notizie dalla D, i playoff potrebbero valere l’Eccellenza. Nardecchia: “Sempre soddisfatto della squadra, anche quando non girava bene”.

Il periodo nero, una sola vittoria nelle ultime 9 gare, sembra messo alle spalle per l’Orvietana che sfodera un gran primo tempo, con un solo errore pagato caro, soffre un po’ ad inizio ripresa, ma trova la certezza della vittoria a metà ripresa a Marsciano. Una vittoria che vuol dire playoff quasi sicuri, ormai sono 4 a 3 gare dal termine i punti di vantaggio sulle seste, e la possibilità di rincorrere se non l’Orte, almeno il Campitello.

Nardecchia ha ancora out per infortunio Monesi e Bartoli, Tonelli si siede in panchina ma non viene utilizzato. In campo davanti a Perquoti tornano i due centrali titolari assenti per squalifica contro l’Assisi, ci sono poi Frellicca e Vergari esterni. Ceccarini e Curri operano in mediana, esterni ci sono sempre De Michele e De Francesco con Bagnato in regia e Cochi di punta. Dall’altra parte manca in attacco Loris Trequatrrini. Orvietana che inizia subito bene, De Michele sul lato sinistro mette più volte in difficoltà i padroni di casa, prima serve De Francesco in area che si libera di un avversario e tira a lato, poi trova un cross basso che porta alla doppia conclusione Ceccarini e Bagnato ma senza successo. Finalmente si vedono gioco, passaggi corti e possesso palla, tutti partecipano alle azioni di attacco, ma per buttarla dentro serve il ritorno al gol di De Francesco, all’ennesimo servizio in area tiro al volo del numero 7 parata di istinto del portiere e sulla ribattuta arriva il vantaggio. La Nestor si vede solo al 23’ con un’azione manovrata partita da Ricciarelli e proseguita con Baldacci che serve Boutiznar, ma la sua conclusione è troppo angolata. Poco dopo la mezz’ora ancora Orvietana che fa densità in area avversaria, Bagnato dal fondo trova un pallonetto che finisce sulla testa di Cochi per il 2-0. Poco dopo la Nestor deve sostituire per infortunio la sua punta Baldacci, sembra facile per l’Orvietana chiudere il primo tempo col doppio vantaggio, invece una disattenzione di Curri porta Ciurnelli a provare il gran tiro da fuori area che trova lo spazio giusto per infilarsi imparabilmente per Perquoti.

Primo caldo di stagione che si fa sentire ad inizio ripresa, ne esce meglio la Nestor, che pressa forte e mette in difficoltà in un paio di occasioni la difesa biancorossa, senza però creare pericoli reali per Perquoti. La gara si fa anche nervosa, con qualche fallo di troppo non sempre punito dalla terna arbitrale. Proprio nel momento di maggior pressing dei padroni di casa arriva però, in contropiede, il gol sicurezza per i biancorossi. Stavoltà si torna alla classica azione: lancio lungo per De Francesco, incontenibile malgrado non sia al massimo fisicamente, doppia finta e pallonetto a mettere seduto il portiere. Nel finale anche Bagnato, su punizione, sfiora il gol.

Con questo risultato l’Orvietana torna ad occupare la terza piazza dietro Orte e Campitello, a pari punti con Assisi e Nuova Gualdo, la classifica avulsa a tre metterebbe la squadra di Nardecchia solo al 5 posto. Ma è presto per fare i conti perché, malgrado manchino solo 3 giornate, sono tanti i parametri da considerare: il Campitello dovrà giocare in trasferta con l’Orte alla penultima, un Orte che potrebbe già aver festeggiato la matematica promozione o doverla conquistare proprio contro i ternani. Peraltro la classifica avulsa tra Orvietana e Campitello, premierebbe invece proprio l’Orvietana. Intanto arrivano buone dalla Serie D, il Sansepolcro dovrebbe evitare la retrocessione diretta e giocarsi tutto ai playout, in caso di vittoria i playoff di promozione regalerebbero un ulteriore posto in Eccellenza. Domenica prossima l’Orvietana giocherà in casa contro la Clitunno, squadra di centro classifica che ha 8 punti di vantaggio sulla zona retrocessione e che matematicamente non può raggiungere i playoff.

Nel dopo gara Nardecchia esprime un mix di rammarico e soddisfazione:

Prestazione buona, ma lo era stata sempre anche quando i risultati non ci avevano premiato. Solo che in quelle occasioni avevamo regalato i gol agli avversari. Purtroppo il primo posto è praticamente sfumato, ma ora dobbiamo concentrarci per arrivare ai playoff con la migliore classifica possibile, perché quest’anno finalmente potrebbero mettere in palio un’altra promozione. Oggi non era semplice, la Nestor ricordo che è stata l’unica squadra a battere l’Orte in campionato. Loro sono una squadra che gioca molto bene, anche perché mi permetto di dire che Roscini è forse il miglior tecnico che c’è in questo girone”.

NESTOR – ORVIETANA 1-3

NESTOR: Marinacci, Moriconi, Pacalau (1’st Pierassa), Vestrelli (32’st Banelli), Trotta, Ricciarelli, Rossi, Ciurnelli, Baldacci (39’pt Messineo), Boutiznar, Innocenzi. A disp.: Cozzi, Tordo, Agoumi, Sava. All.: Roscini.

ORVIETANA: Perquoti, Frellicca, Vergari (43’st Ammendola), Gimelli, Pallottino, Ceccarini, De Francesco (30’st Guida), Curri, Cochi (20’st Mollichella), Bagnato, De Michele. A disp.: Tailli, Di Girolamo, Tonelli, Carpinelli. All.: Nardecchia.

ARIBTRO: Vagnetti di Perugia (Malacchi di Foligno – Krriku di Foligno).

MARCATORI: 14’pt e 27’st De Francesco (O), 33’pt Cochi (O), 43’ pt Ciurnelli (N).

NOTE: Espulso Ricciarelli (N) al 42’st per comportamento non regolamentare. Ammoniti: Moriconi, Boutiznar e Messineo (N); Pallottino, Ceccarini, Curri e De Michele (O). Angoli: 4-2 per l’Orvietana. Recupero: pt: 3’; st: 4’.

PROMOZIONE B – 27° GIORNATA

Arrone-Olympia Thyrus 0-4

Assisi-Nuova Gualdo Bastardo 1-0

Atletico Orte-Ducato 3-1

Bevagna-Nocera 1-2

Campitello-Amc 4-3

Clitunno-Gm 0-0

Nestor-Orvietana 1-3

Nuova Fulginium-Amerina 2-1

CLASSIFICA

Atletico Orte 58

Campitello 52

Assisi, Nuova Gualdo Bastardo e Orvietana 49

Ducato e Nocera 45

Clitunno 37

Amerina 33

Nestor 32

Olympia Thyrus 30

Amc98 29

Nuova Fulginium 28

Arrone 22

Bevagna 20

Gm10 16

OrvNes

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *