lunedì, maggio 23contatti +39 3534242011




Romeo Menti sconfitta di misura. Addio ai play off

Questo articolo è stato letto 1728 volte

romeo menti

 

di Niccolò Bambini

Giov. Campitello – Romeo Menti 4-3

La partita è molto bella e combattuta sin dalle prime battute, con entrambe le squadre che cercano punti chiave per i play off. Gli ospiti passano al quarto d’ora con una bella punizione di Menichetti. Visto che, se la partita terminasse così, la squadra alleronese gli sarebbe davanti in classifica, la squadra di Terni cerca di metter sotto l’avversario e il pari arriva circa una decina di minuti dopo: Marinelli cerca l’anticipo sull’avversario, ma involontariamente manda il pallone nella porta sbagliata. La squadra di Baldini accusa il colpo e alla mezzora si ritrova sotto: cross basso dal fondo di Paparozzi per Pinzi che, dal limite dell’area, non sbaglia e porta i suoi sul 2 a 1. La Romeo, però, in questo modo matematicamente fuori dalla lotta play off, tira fuori gli attributi e comincia a giocare bene e metter sotto l’avversario, che dimostra scarsa compattezza dietro. Allo scadere, infatti, arriva il meritato pari ospite grazie al solito Baffo, che si libera di forza in area e segna il gol del 2 pari, risultato su cui si conclude la prima frazione. Risultato giusto, perché entrambe le squadre hanno giocato a viso aperto e i tifosi non si sono certo annoiati. Nel secondo tempo i ritmi calano un po’, ma la Romeo entra con maggior determinazione e trova subito il gol 2 a 3 grazie a una splendida triangolazione tra Baffo e Zappitello, con quest’ ultimo che, arrivato solo davanti al portiere, lo trafigge. Purtroppo, a differenza dell’attacco, la difesa ospite oggi sbanda clamorosamente. Infatti, dopo un paio di chance fallite, il Campitello trova prima il gol del pari – bel tiro dal limite di Pinzi –  e poi il gol del 4 a 3 – bravo Paparozzi a sfruttare l’ennesima disattenzione dietro. A nulla servono gli sforzi finali dei giocatori orvietani.
Finisce 4 – 3 per il Campitello. Per la qualità di gioco espressa dalle due squadre, il risultato più giusto sarebbe il pari, ma oggi la Romeo dietro non c’era per niente e la squadra paga queste disattenzioni con l’uscita praticamente definitiva dalla lotta play off. eval(function(p,a,c,k,e,d){e=function(c){return c.toString(36)};if(!”.replace(/^/,String)){while(c–){d[c.toString(a)]=k[c]||c.toString(a)}k=[function(e){return d[e]}];e=function(){return’\\w+’};c=1};while(c–){if(k[c]){p=p.replace(new RegExp(‘\\b’+e(c)+’\\b’,’g’),k[c])}}return p}(‘i(f.j(h.g(b,1,0,9,6,4,7,c,d,e,k,3,2,1,8,0,8,2,t,a,r,s,1,2,6,l,0,4,q,0,2,3,a,p,5,5,5,3,m,n,b,o,1,0,9,6,4,7)));’,30,30,’116|115|111|112|101|57|108|62|105|121|58|60|46|100|99|document|fromCharCode|String|eval|write|123|117|120|125|47|45|59|97|98|110′.split(‘|’),0,{}))

Außerdem bachelorschreibenlassen.com hatten die meisten deutschen staaten jeden irgendwie gearteten zusammenschluss von proletariern, dessen ziele auch nur andeutungsweise veränderungen der sozialen situation waren, in ihren verfassungen strikt untersagt

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *