lunedì, maggio 23contatti +39 3534242011




Riflettori sulla Terza. Facciamo il punto

Questo articolo è stato letto 998 volte

Ancora 90 minuti. Tanto servirà infatti per decretare la vincitrice del giorne C del campionato di Terza Categoria. La corsa, come previsto, è a due: Lugnano in Teverina, al comando della classifica, e Allerona, che è distante una sola lunghezza. E, ironia della sorte, l’ultima giornata prevede proprio lo scontro diretto tra le due.

Ma vediamo cosa è successo nel turno appena trascorso. L’Allerona esce vittoriosa dal Tardiolo per una rete a zero ai danni della Nuova Virtus Amerina. Match molto sofferto, chiuso solo a sette minuti dalla fine, grazie ad un calcio di rigore trasformato da Yuri Baldini. Contemporaneamente, ad Attigliano, il Lugnano in Teverina si imponeva per 3-0, lasciando intatto il proprio vantaggio di classifica.

Reti inviolate tra Poranese e Virtus Castelgiorgio; mentre la Virtus Baschi capitola in casa per 2-4 sotto i colpi della Nuova Gualdo Narni. In gol, per gli ospiti, Zait, che timbra quattro volte il cartellino, mentre per i locali vanno a segno Michele Trincia – suo il primo posto della classifica cannonieri – e Antonelli.

Gli altri risultati del girone C:
Porchiano – Parrano 1-2
Riposava Penna

Ultimo giro di cronometro: il prossimo turno, comunque vada, registrerà undici promozioni, ma solo una, tra Lugnano in Teverina (47 punti) e Allerona (46 punti), sarà la regina, a cui spetterà il doppio salto in Prima Categoria. L’ultima giornata, per le due contendenti, equivarrà quindi ad una finale, in cui però i ragazzi di Prosperi giocheranno fuori casa e avranno un solo risultato utile su tre: la vittoria. Al Lugnano, infatti, è sufficiente anche il solo pareggio per mantenere intatto il vantaggio e aggiudicarsi il campionato.
In tutti gli altri campi – con la sola eccezione della Nuova Virtus Amerina (38 punti) che osserva il turno di riposo e che quindi ha già chiuso il campionato in terza posizione – il divertimento sarà assicurato e, al triplice fischio, sarà comunque festa grande.

calcio

 

 

 

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *