Azzurra Ceprini giocherà in A2, nasce “Academy” il nuovo progetto della società orvietana

Questo articolo è stato letto 1483 volte

L’Azzurra Ceprini Orvieto lascia la massima serie nazionale di basket femminile italiano. La società orvietana ha ottenuto dalla Federazione Italiana Pallacanestro di poter prendere parte alla serie A2 nella stagione sportiva 2016-2017 in deroga al diritto conseguito a partecipare alla serie A1 per la stessa stagione. L’istanza avanzata da Azzurra è stata approvata dalla FIP lunedì 13 giugno scorso.

“La dirigenza della Cestistica Azzurra Orvieto ed il main sponsor Ceprini Costruzioni – spiegano dalla società – ritengono che allo stato attuale, nonostante i quattro campionati di A1 terminati con salvezza di cui tre con partecipazione ai play off,  la serie A2 sia la giusta dimensione per un progetto, già avviato, di selezione di giovani di prospettiva. Con la collaborazione di Azzurra Orvieto Academy, della cui creazione è prossima la comunicazione ufficiale,  si provvederà alla crescita fisica e tecnica delle giovani atlete  provenienti da tutta l’ Italia, per migliorarne le performance individuali e di gruppo anche attraverso apparecchiature tecnologicamente innovative come Zuzzy, già disponibile ed unica in Italia,  ma anche di poter permettere una attività agonistica con campionati giovanili di qualità  ed addirittura un minutaggio nelle gare di A2 significativamente superiore a quello che sarebbe permesso in A1, imparando così a gestire le difficoltà di una gara ufficiale in un campionato  di prestigio. Il tutto  per continuare attraverso questo nuovo affascinante progetto ad onorare il basket femminile, il basket in genere, lo sport , i loro valori, dimostrando che non siamo stati e non saremo una meteora.”

Con Orvieto pare che abbia chiesto l’ammissione alla serie A2 anche Parma che vanta 41 anni di A1 il cui prossimo campionato rischia di essere disputato da 12 squadre.

Nel caso oltre a Orvieto anche Parma saluti la A1, si farebbe ricorso a eventuali ripescaggi, se ci saranno società interessate. “I criteri – spiega Paolo De Angelis, presidente della Lega Basket Femminile – sono quelli di dare la precedenza alle squadre retrocesse, in questo caso Cagliari e Geas, e poi eventualmente ai club che hanno perso le finali per salire in A1, quindi Crema e Castel San Pietro”. “Il 7 luglio – dice il presidente della Lega – scadono le iscrizioni all’A1. Entro quella data dovranno fare domanda anche le società che intendono essere ripescate”. Quindi le situazioni saranno vagliate e in base al numero delle squadre iscritte si deciderà anche la formula della prossima stagione. Intanto la A1 guarda già anche alla prima giornata del campionato 2016-17, che sarà l’86°, con due società che sarebbero intenzionate a candidarsi per organizzare l’Opening Day, Ragusa e Lucca. “E’ imminente la scadenza del termine per la presentazione delle domande – afferma De Angelis – aspettiamo le candidature e poi decideremo la sede”.

 

azzurra academy

 

 

 

 

 

 

 

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *