Ciconia 0-0 nella sfida contro il Castel Giorgio

Questo articolo è stato letto 266 volte
Tempo di festival all’ombra della rupe.
Il folklore d’autore, tuttavia, va in scena all’antistadio Oscar Achilli, dove Virtus Castelgiorgio e Ciconia si annullano a suon di emozioni.
Unico assente ingiustificato, in mezzo ad un pubblico numeroso e appassionato, il gol.
Ma è legittimo domandarsi se certe vittorie striminzite risultino realmente più divertenti di un simile zero a zero.
Biancocelesti e biancorossi si azzannano dal primo minuto di gioco, rivendicando entrambi il ruolo di primo violino nell’orchestra di coppa.
Dopo venti minuti, sono i ragazzi di mister Calderini a rendersi pericolosi con Croccolino, che servito splenditamente da Massini, spedisce a lato.
Due minuti più tardi è la Virtus a rendersi pericolosissima: ficcante percussione laterale di Zannoni che con un  cioccolatino offerto a centro area a Lupi, va vicinissima al vantaggio.
Al rientro dagli spogliatoi, le distanze si allungano e la compattezza tattica lascia progressivamente spazio allo scontro all’arma bianca.
Ma è il Ciconia ad avere il match-ball al minuto 94′: sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Picchio si ritrova sui piedi il più invitante dei palloni da spingere in rete; anche il granatiere di Allerona, tuttavia, è uomo da gol difficili e la sua bordata finisce alta.
Finisce quindi con un salomonico punto per parte.
Appuntamento al decisivo derby di domenica 03.09 contro l’Orvieto FC., al Comunale di Lubriano.

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *