Orvieto tappa del Maserati International Rally 2017

Questo articolo è stato letto 402 volte
E’ patrocinato dal Comune di Orvieto e sarà un importante evento per gli appassionati del settore motoristico, l’annuale Raduno Auto Maserati promosso dall’Associazione Maserati Club Italia per sabato 23 settembre 2017 in piazza Duomo dalle ore 12 circa fino alle ore 17, a cui è annunciata la partecipazione di circa 100 auto.
Tenutosi per la prima volta nel 1978 su iniziativa della casa madre Maserati s.p.a., che tutt’oggi lo supporta, il Maserati International Rally costituisce, infatti, il momento di ritrovo di tutti i Maserati Club europei e, per prestigio e dimensioni, rappresenta il più importante raduno di vetture Maserati a livello internazionale che ogni anno si svolge in una diversa nazione europea.
Nel 2017, dopo molti anni, il Maserati International Rally torna a svolgersi in Italia, patria del celebre marchio automobilistico.
Il programma per i partecipanti – fa sapere l’organizzazione – è ricco del meglio che l’Italia sa offrire: il mare, l’arte, i motori e la buona cucina, oltre alla generosa ospitalità italiana, naturalmente.
L’evento si aprirà giovedì all’Autodromo Nazionale di Vallelunga per essere poi nella giornata di venerdì all’Isola del Giglio, il sabatoinvece sarà dedicato all’arte, nella città di Orvieto. Domenica, infine, sarà l’atmosfera bucolica della Maremma ad accogliere la carovana Maserati Club.
“La passione per l’automobilismo sportivo o d’epoca – spiega l’Assessore alla Cultura, Alessandra Cannistrà – è in Umbria una realtà animata da club e associazioni che mantengono viva la tradizione di competizioni storiche, come la nostra cronoscalata della Castellana, da sempre apprezzate per la bellezza paesaggistica dei percorsi che ogni anno richiamano un vasto pubblico. Credo che possa essere il momento per coniugare questa tradizione con lo stile ‘slow’ di cui l’Umbria e Orvieto in particolare sono portavoci nel mondo e incrementare, come in altre regioni, l’offerta destinata al turismo degli amanti dell’automobilismo sportivo e d’epoca”.

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *