Azzurra Orvieto subisce troppo Alghero e lascia i due punti in Sardegna

Questo articolo è stato letto 493 volte

 

Orvieto subisce troppo Alghero nei primi due quarti e lascia i due punti in Sardegna. Nonostante le ottime Manfrè (16), Rupnik (10) e Lomabardo (10) Orvieto pareggia quasi i canestri solo nel secondo tempo ma subisce ad inizio gara le Isolane che si sono rivelate un po’ una sorpresa.  Si parte e  Dzhikova  apre le marcature da 3 e Sow fa allungare Alghero fino al più 5. Beretta ancora da 3 fa 8 a 0 ma Orvieto recupera subito e pareggia in 14’’ con Rupnik (3) Lombardo (3) e Mabini (2). Quando manca 1’  Alghero riconquista terreno e si porta in vantaggio di 6 punti. Il quarto termina sul 19 a 8  punteggio maturato in gran parte nei primi minuti di gioco con Alghero che tenta la fuga e Orvieto che è brava a tenere il passo. Il secondo periodo inizia nel segno di Rupnik, un canestro da 2 e un libero in retina che mitigano il distacco. Dopo 1’ e 30’’ però Alghero porta il suo vantaggio a 11 punti.

Fin qui Rupnik (6) e Petrova (8) le migliori marcatrici. Saias e Azzellini rendono cospicuo il vantaggio delle padrone di casa, sono 17  le lunghezze che separano le due squadre quando siamo al giro di orologio. Il parziale del quarto è di 11 a 3. Dzhikova fa 3 punti con un tiro dalla lunetta e la sola Manfrè regge bene il campo riducendo i danni al meno 20 a 1’ e 30’’. Il tempo si chiude con 2 liberi che finiscono nel canestro di Rupnik ma il tabellone segna 33 a 15. Finisce il primo tempo con due periodi nei quali Alghero ha imposto il suo gioco e ha condotto sempre nel punteggio. Le cifre parlano chiaro, 14 a 7 è il parziale del secondo quarto, La sola Rupnik tiene il passo delle avversarie con 8 punti realizzati, gli stessi di Petrova e Dzhikova capaci di guidare un Alghero in parte sorprendente. Si riprende a giocare e Orvieto sembra abbia un altro atteggiamento recuperando fino ad un parziale di 5 a 3. Dzhikova da 2 rimette in parte a posto le cose per le Isolane ma arriva pronta la risposta di Lombardo  da 2 e si gira ancora sul 38 a 22. Manfrè, quando mancano circa 2’ alla fine, fa arrivare Orvieto nuovamente al meno 16 e il quarto si gioca in assoluta parità.

Manfrè (8) e Beretta (12) salgono nei punteggi e il suono della sirena arriva sul 48 a 30. Il terzo quarto è equilibrato, finisce 15 pari, Orvieto riesce finalmente a tenere testa alle avversarie e a contenere le loro offensive e, oltre alla solita Rupnik, autrice di 10 punti fin qui, anche Lombardo (6) e Manfrè (8) sono in partita. Si riparte da una tripla di Sow e Grilli lascia il campo a Porcu. Lombardo azzecca due canestri di fila ma la costante è il distacco fra le due squadre che si attesta sui 18 punti con il parziale  che è sempre di perfetta parità. Si gira sul 61 a 42 con Manfrè che tocca quota 14 punti. Alghero mantiene il suo vantaggio ma Orvieto non è più quella dei primi due quarti e regge bene il campo. Nel finale, però, Dzhikova, Sow e Beretta permettono un ulteriore allungo a risultato ormai acquisito. Finisce 69 a 46.

Mercede BK Alghero: Dzhikova 15, Petrova 8, Beretta 15, Sow 15, Azzellini 6, Canu, Saias 9, Solinas, Manconi, Lubrano, Zinchiri 1; all. Monticelli

Azzurra Ceprini Orvieto Basket: Porcu 2, Rupnik 10, Lombardo 10, Bambini 6, Manfrè 16, Grilli, Coffau, Petronyte, Kolar 2, Chrysantidou; all. Romano

Risultato  69 – 46  (19 – 8 / 33 – 15 / 48 – 30)

Arbitri: Emmylou Mura; Simone Farneti

Risultato: 69 – 46  (19 – 8 / 33 – 15 / 48 – 30)

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *