Ancora una vittoria per l’Orvietana Calcio. E, finalmente, al Muzi

Questo articolo è stato letto 473 volte

Orvietana – Ventinella 2-0

ORVIETANA: Sganappa, Mancinelli, Frellicca, Bernardini, Nuccioni, Avola, Locchi, Cotigni, Mouaha, Moneti (22’ st Zagarella), Saleppico. A disp: Frola, Marchini, Bonaccorsi, Carissimi, Smmendola, Viviani. Allenatore: Fatone

VENTINELLA: Miccio, Pirchi, Burini, Ganzani, Mancini( 30’ st Bagnetti), Brunori, Martini (14’ st Petti), Crocetti, Versiglioni (21’ st Montacci), Ceccagnoli, Buzzi (40’ st Vagnetti). A disp: Vada, Shaba, Parretti. Allenatore: Del Bene

Arbitro: Marco di Loreto di Terni (Massini, Zingarini)

Reti: 13’ pt Cotigni, 39’ st Locchi

Note: Ammoniti Locchi (O), Bagnetti (V), Montacci (V). Corner: 10-7. Recupero 0’ pt, 4’ st

Seconda vittoria consecutiva dei biancorossi di Riccardo Fatone, ancor più gradita perché è la prima che arriva tra le mura amiche del Muzi, dopo l’esilio castelgiorgiese e la sconfitta contro la Narnese.

Parte bene l’Orvietana che si rende pericolosa fin dall’inizio del match, dapprima con Locchi e poi con Mouaha che, dopo 6 minuti, trova il palo a negargli la gioia del goal.

Il vantaggio biancorosso si concretizza al 13’: Bernardini crossa in area, per trovare l’incornata di Cotigni che vola più in alto di tutti e batte Miccio.

Il Ventinella però non ci sta e prova la reazione, costringendo i biancorossi nella propria metà campo e sfiorando il pareggio in almeno un paio di occasioni con Buzzi, prima con una gran botta dal limite dell’area e poi riuscendo solo a sfiorare la sfera di testa; in entrambi i casi, la palla finisce fuori.

Faticano gli uomini di Fatone a uscire dall’impasse, ma alla fine ci riescono ed ecco Mouaha sfiorare ancora una volta la marcatura, ma la conclusione viene deviata. Sugli sviluppi del corner conseguente, è Avola a colpire di testa ma il tiro è alto, sia pur di poco.

La ripresa si apre all’insegna dei colori orvietani, con Bernardini che, con un grandissimo tiro dal limite, fra tremare l’incrocio dei pali. Poi la gara si trascina per buona parte del secondo tempo, se si eccettua un tiro dalla distanza di Pirchi e un colpo di testa di Brunori, alto di poco.

E’ passata da poco la mezz’ora quando il Muzi grida al goal: Miccio respinge una palla insidiosa, senza tuttavia trattenerla; è allora che Mouaha si avventa sulla sfera, ma il tiro trova sulla sua traiettoria il piede dell’ottimo Brunori che, quasi sulla linea di porta, riesce a deviare in angolo.

I tempi sono comunque maturi per il raddoppio locale. L’azione prende il via da Mouaha che riesce a liberarsi del solito Brunori – il quale comunque ha fatto buona guardia tutta la partita – e galoppa per tre quarti del campo; serve a destra l’accorrente Locchi che, con un diagonale, batte Miccio e chiude i giochi.

La vittoria restituisce linfa vitale alla classifica dell’Orvietana, proiettandola a ridosso delle posizioni che contano. Davanti, il Cannara, vittorioso sulla Narnese, si conferma capolista, tallonato a breve distanza da Bastia e San Sisto. Settimo posto per i biancorossi, che, con 13 punti all’attivo, si portano a due lunghezze di distacco dall’Angelana, quinta in classifica.

Domenica prossima, Fatone & C. sono attesi sul campo della Voluntas Spoleto.

fotogallery a cura di Filiberto Mariani

 

 

 

 

 

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *