Gianfranco Cencioni responsabile organizzativo dell’Orvieto FC: “la partenza è quella giusta”

Questo articolo è stato letto 360 volte

L’attività dell’Orvieto Fc prosegue a vele spiegate su tutti i livelli, a partire dalle prime squadre, di calcio a 5 e 11, maschili e femminili, sino a scendere giù, al settore giovanili, che sta piantando solide radici sulle quali l’albero della società del presidente Roberto Lorenzotti farà spuntare i prossimi, verdissimi, rami. Proprio il settore giovanile, è quell’ambito, in cui c’è necessità di una grande organizzazione, nei più aspetti che si presentano, per l’Orvieto ci pensa Gianfranco Cencioni, a cercare di far ricadere ogni passo nel punto giusto, come responsabile organizzativo del settore giovanile, ed è proprio lui, a cinque mesi dalla nascita di questa nuova società a fare il punto della situazione…

“Questa società – commenta – come tutti sanno è nata unendo le forze di più realtà che si trovavano qui nel comprensorio, ed oggi, a cinque mesi dalla partenza ufficiale possiamo dire che stiamo parlando di un bel progetto con a capo un ottimo presidente e un grande gruppo, composto da dirigenti e allenatori, appassionati e con tanta voglia di far bene. Per quanto riguarda il settore giovanile, abbiamo scelto appositamente una squadra di istruttori e tecnici tutti con il patentino per allenare e il diploma Isef. Ovviamente la nostra punta di diamante è Mauro Valentini, che vanta trascorsi da giocatore di serie A, a lui sono stati affidati i nostri Giovanissimi 2004. Il suo, però, è un lavoro sulla base di due anni, in quanto i nostri giovani scendono in campo contro i 2003, regalando quindi un anno di età sul campo, ma sono sicuro che il prossimo anno si toglieranno più soddisfazioni di quelle che si stanno togliendo ora. Abbiamo poi i 2005, allenati da Luigi Simonetti, aiutato da Marco Dominici, che si sta laureando Isef e che da una grossa mano al mister. I 2006 sono allenati da un tandem di giocatori, c’è David Dettori, professore di educazione fisica e allenatore con il patentino, oltre che giocatore della prima squadra di calcio a 11, con lui c’è Giovanni Simoncini, che milita, invece, nelle fila della squadra di calcio a 5. I nostri 2007 hanno invece alla guida Simone Trinchitelli, mentre i 2008, che sono il gruppo più numeroso, sono guidati dal prof. Franco Picchialepri, coaudivato da Giovanni Simoncini. Poi abbiamo i 2009 e 2010, che pur essendo due gruppi separati sono guidati dal tandem Sandro Tonelli, che è anche il responsabile del settore giovanile, e Simone Trinchitelli. Per finire i nostri 2011-2012 e 2013 sono allenati da Eliana Blandone e Katiuscia De Simone. Infine tutti i nostri portieri sono ottimamente curati da Carlo Duranti”.

Un settore giovanile incredibilmente florido per essere una società al suo primo anno…
“Abbiamo fatto più di 130 iscritti, sicuramente numeri importanti per Sferracavallo, ed ora speriamo di continuare così, anzi di migliorarci, la partenza è stata quella giusta e sappiamo che si può fare sempre meglio. Un sempre meglio che è legato anche al campo sintetico, per il quale siamo in attesa, e che sicuramente ci farà fare il salto di qualità, speriamo di averlo per il fine stagione, ma soprattutto di averlo pronto per la prossima”.

E questa fusione con il calcio a 5?
“E’ sicuramente una nota positiva, c’è un grosso interscambio tra allenatori, dirigenti, e giocatori. Molti vengono a vedere il calcio a 11 e viceversa, molti del calcio seguono il calcio a 11. Poi nel calcio a 5 c’è Maurizio Bellagamba, una persona splendida che si impegna tantissimo per questa società, e inoltre ha vicino persone splendide che seguono i suoi stessi principi”.

Grande entusiasmo quindi…
“Non si può negare, come non si può negare che ci sia tutta gente competente, con persone all’altezza della situazione in tutti i reparti e in tutte le squadre. Si tratta di crescere, ovviamente, siamo una società giovane, ma con l’andare del tempo ci potremo divertire sempre di più”.

 

 

 

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *