Orvietana – Lama, finisce a occhiali. Poche emozioni, niente goal

Questo articolo è stato letto 421 volte

Orvietana – Lama 0-0

Gara, quella fra Orvietana e Lama, giocata a ritmi bassi, a tratti anche soporiferi, tuttavia infiammata da improvvise giocate, con benefici effetti ravvivanti di uno spettacolo altrimenti scarso di emozioni.
Tutti disponibili gli uomini di Fatone, con Zagarella in panchina perché non ancora al 100% della condizione e Polidori – subentrato poi nel secondo tempo – fuori per scelta tecnica. Il consueto 4-3-3 viene sostituito quindi da un 4-4-2, con La Cava leggermente arretrato rispetto alla prima punta Mouah.
La prima azione pericolosa è tutta appannaggio degli ospiti con Bartolini, che al 24′ raccoglie di testa un cross dal fondo e spedisce di poco a lato. Risponde l’Orvietana tre minuti più tardi: Mancinelli dal fondo mette in mezzo; pregevole la girata di petto di Locchi, ma Giunti si fa trovare pronto. Para ma non trattiene ed ecco, sulla respinta, Bartolini che svirgola la palla a colpire proprio la sua traversa; gran botta, rimbalzo sospetto, forse al di là della linea di porta, e la palla finisce in corner.
L’ultimo scorcio del primo tempo vede i ritmi che si alzano. È ancora il Lama a farsi pericoloso con Mambrini che, palla al piede, confeziona una sgroppata da una parte all’altra del campo, triangola con l’accorrente Bartolucci che alla fine conclude, ma Sganappa c’è. Mouah pecca di ingenuità, quando riceve una palla filtrante da La Cava e fa a sportellate con Moualli, che lo trattiene proprio al limite dell’area. Resiste, il francese, forte della sua gran fisicità, invece di andare a terra; un pizzico di malizia in più poteva significare espulsione dell’avversario e punizione da posizione favorevolissima.
Sullo scadere, è Cano che impegna Sganappa, con un tiro al limite dell’area, ma la sua conclusione è debole e centrale e non crea problemi all’estremo biancorosso.
Orvietana subito avanti all’inizio della ripresa: Mancinelli si incarica di una punizione dalla trequarti campo, Giunti respinge; la palla è ancora viva a tutto beneficio di Cotigni, ma il numero 1 del Lama si oppone ancora una volta.
L’Orvietana prova ad alzare il baricentro e scopre il fianco all’incursione di Bartolucci, che, al 19′, lascia andare una gran bordata a cui però Sganappa si oppone imperiosamente.
Polidori subentra a Saleppico e fa in tempo a sciupare malamente un’occasione d’oro.
L’ultimo brivido è al 40′, quando Cano, indisturbato dentro l’area, si esibisce in uno slalom e alla fine conclude con la palla che fa la barba al palo.
Quando non si vince, è importante non perdere. L’Orvietana mantiene la sua posizione in classifica, con una distanza di sicurezza dalla zona play out, in attesa del prossimo turno nella difficile tana del Ventinella.

IL TABELLINO
Orvietana: Sganappa, Mancinelli, Frellicca, Bernardini, Nuccioni, Viviani, Locchi, Cotigni, La Cava, Mouah, Saleppico (23’st Polidori). A disp: Frola, Gulino, Bonaccorsi, Spatoloni, Moneti, Zagarella. Allenatore Fatone

Lama: Giunti, Moualli, Volpi, Mambrini, Bastianoni, Bartolini M., Guerri, Arcaleni, Bartolucci (23′ st Piergentili), Cano, Bartolini S. (41’st Berrettoni). A disp: Lucari, Mezzanotti, Cappellacci. Bucci, Osakwe. Allenatore Bricca

Arbitro Sig. Marco Di Loreto (Liti, Brodoni)

Note: ammoniti Saleppico (O), Bastianoni, Bartolini M. (L); corner 4-4; recupero 1’pt, 4′ st

 

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *