Una Orvietana non bella batte il Castel Del Piano. E’ quasi salvezza per i ragazzi di Fatone

Questo articolo è stato letto 465 volte

Sono preziosissimi i tre punti conquistati mercoledì 21 marzo pomeriggio al “Muzi” nel turno infrasettimanale proposto dalla undicesima giornata di ritorno in Eccellenza umbra. La vittoria contro il Castel Del Piano porta i biancorossi di Riccardo Fatone a quota 34, praticamente con un piede in zona salvezza. Nonostante la vittoria di misura – risultato 1-0 a firma di Polidori – l’Orvietana vista in campo non ha certamente brillato né per gioco né per occasioni; brutta gara per entrambe le formazioni con la differenza che il tanto movimento a centrocampo per il Castel del Piano ha voluto dire provare a vincere con convizione, e per l’Orvietana ha significato provare a non perdere con convinzione. Sostanziale la differenza di approccio: da una parte i ragazzi di Gnagnetti (l’allenatore Ciucarelli era squalificato) hanno provato in ogni modo a bucare la rete orvietana ma sono stati fermati a limite dell’area locale da una buona difesa, dall’altra gli orvietani raramente sono riusciti a uscire dalla propria area vedendo infrangersi ogni idea in mediana. Alla fine la differenza l’ha fatta un pallone fortunato arrivato a Polidori su suggerimento di La Cava, un Polidori che con buona coordinazione e grande lucidità è riuscito a scartare i difensori castellesi e a battere Cocchini.

La partita in pratica è tutta qua: poche emozioni, tanto movimento, poche occasioni, imprecisa direzione di gara da parte della terna assegnata. Da segnalare una occasione persa dal Castel del Piano al 23’pt da Salvucci, un gran tiro dello stesso numero 7 al 26’pt su cui non arriva Sisani, un tiro di testa di Polidori che finisce alto al 37’pt, e un grande errore sempre di Polidori che al 34’st calcia male e alto ma su tutto vanno annotate le proteste in campo, e sugli spalti, dell’Orvietana, per un fallo di Tempesta su Cotigni al limite dell’area castellese al 45’pt, fallo su cui l’arbitro Dini ha preferito sorvolare. Ora sosta per Torneo delle Regioni e per le festività Pasquali; restano quattro turni, domenica 8 aprile in casa della capolista Subasio, domenica 15 aprile in casa contro la Pontevalleceppi, domenica 22 ancora in casa contro la numero due del campionato Bastia e ultima di campionato in casa della Trasimeno.

In queste ultime quattro gare, l’Orvietana dovrà, per dirsi in salvo, portare a casa più punti possibile.

ORVIETANA – CASTEL DEL PIANO 1-0

ORVIETANA (4-3-3): Sganappa, Gulino, Zagarella, Bernardini, Nuccioni, Viviani, Locchi,  Cotigni, La Cava, Saleppico (18’st Mouah), Polidori  (41’st Bonaccorsi).
A disp.: Frola, Spatoloni, Tatta, Perquoti, Moneti. All. Riccardo Fatone

CASTEL DEL PIANO (4-3-3): Cocchini, Barluzzi (43’st Sisti), Ndigue (22’pt Sisani M.), Merkous, Tempesta, Paparelli, Salvucci, Siena, Etogo (12’st Federici), Sisani D., Paradisi.
A disp.: Bugiantella, Catana, Marri, Sorbi. All. Roberto Gnagnetti (Ciucarelli squal.)

ARBITRO: Matteo Dini di Città di Castello  (Cardinali – Micucci)

MARCATORI: 37’st Polidori (O)

NOTE: angoli 3-7, ammoniti Gulino, Locchi (O), recupero +1’/+3′

 

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *