Todi fa valere il fattore campo, Orvieto Basket mai in partita. Gara due giovedì a Porano

Questo articolo è stato letto 318 volte

GARA 1 AMARA PER LA VETRYA ORVIETO BASKET, CHE È STATA BATTUTA PER 71-59 SUL CAMPO DEL BASKET TODI.

I ragazzi di coach Brandoni hanno pagato un secondo quarto con soli sei punti messi a segno e una difesa che spesso ha lasciato troppo spazio alle iniziative dei padroni di casa.

La gara è iniziata subito con i fuochi d’artificio, con Todi che ha infilato tre triple consecutive, due di un Agliani in forma smagliante e una di Buondonno. Orvieto non si è scomposta di fronte all’avvio arrembante dei padroni di casa, che hanno provato a tenere un ritmo molto alto con cui colpire in transizione. I primi canestri biancorossi hanno portato la firma di Radicchi e Alunderis e hanno permesso ai rupestri di rimanere a contatto, in una prima fase della gara concitata ma equilibrata. Todi è stata brava a pescare i tiratori con un buon gioco di penetra e scarica, mentre Orvieto, che è andata a corrente alternata in difesa, si è mossa bene senza la palla, con Alunderis e Marcante spesso raddoppiati e pronti a passare ai taglianti. Dopo un minibreak orvietano, Todi ha rimesso di nuovo la testa avanti con Rombi e ha chiuso avanti di quattro lunghezze la prima frazione di gioco.

Nel secondo quarto i padroni di casa hanno dato una svolta significativa alla partita e hanno guadagnato un vantaggio cospicuo che ha inciso decisamente sul risultato finale. Todi ha attaccato il ferro con continuità e ha trovato sempre buone soluzioni opportunamente segnate, mentre in difesa ha reso difficile ogni ricezione a Orvieto. I biancorossi si sono trovati in grande difficoltà contro questo cambio di ritmo dei tuderti e hanno faticato moltissimo a trovare il fondo della retina, con quattro minuti di apnea interrotti solo da un libero di Alunderis. Le cattive percentuali a cronometro fermo hanno reso ancora più in salita la strada dei rupestri, che hanno visto il divario con Todi ampliarsi fino a superare la doppia cifra e attestarsi sui quindici punti con cui le due squadre sono ritornate negli spogliatoi.

Al rientro in campo Orvieto ha provato a rimettere in piedi la situazione con un atteggiamento più propositivo, che si è concretizzato in decisi attacchi al ferro. Todi ha avuto il merito di rispondere sempre con la stessa moneta e di mantenere così pressochè invariato il margine, con un Rombi preciso dalla lunga distanza e in penetrazione. Nonostante qualche buono spunto, Orvieto non è mai riuscita ad avvicinarsi troppo ai padroni di casa, con qualche imprecisione di troppo sui due lati del campo. Il terzo quarto si è così concluso con Todi avanti di quattordici lunghezze.

Nel periodo decisivo i rupestri hanno voluto giocarsi il tutto per tutto e sono partiti molto bene con i canestri immediati di Casanova e Frosinini, che hanno costretto coach Olivieri a chiamare subito timeout. Dopo qualche minuto meno lucido, i rupestri hanno iniziato a stringere le maglie in difesa, dove hanno negato penetrazioni al ferro facili a Todi, e hanno migliorato la circolazione di palla in attacco. Ne ha beneficiato in particolar modo Alunderis, che con due triple consecutive ha riportato i biancorossi a sei punti di distanza con circa tre minuti da giocare. In un momento difficile Todi ha però trovato una risorsa preziosissima in Agliani, che nell’azione immediatamente consecutiva al canestro del lungo lituano ha messo a segno una bomba pesantissima per l’equilibrio della gara. Sempre l’ex di giornata a due minuti dalla fine ha piazzato un’altra tripla che ha riportato Todi oltre la doppia cifra e ha virtualmente consegnato la vittoria nelle mani dei padroni di casa, che hanno poi definitivamente chiuso la pratica con un contropiede di Simoni. Orvieto non è stata più in grado di controbattere e si è così vista costretta ad alzare bandiera bianca.

I rupestri dovranno presto imparare dai propri errori per rialzarsi subito in vista della decisiva gara 2 di giovedì prossimo a Porano, dove Todi avrà sulla racchetta il match point per chiudere la serie.

Nella gara più importante della stagione finora servirà tutto l’apporto dei tifosi orvietani, che di sicuro non faranno mancare il loro sostegno in questa fase cruciale.

PLAYOFFS QUARTI GARA 1 – SERIE C SILVER
ALMASA BASKET TODI – VETRYA ORVIETO BASKET
71 – 59
(21-17 ; 17-6 ; 17-18 ; 16-18)

A.S.D. ORVIETO BASKET
POLEGRI, BONIFAZI 3, RADICCHI 14, GIORGINI, KNEZEVIC V., FROSININI 6, ABET 2, PIGOZZI 7, ALUNDERIS 12, CASANOVA 9, MARCANTE 6, KNEZEVIC F..
Allenatore: A. Brandoni
Assistente All.: M. Staccini

BASKET TODI
ROMBI 22, AGLIANI 21, BUONDONNO 7, TOMASSINI, CHINEA G. 5, TASCINI, OLIVIERI 2, BARTOCCINI 5, CHINEA N. 5, ORAZI 4, SIMONI 2.
Allenatore: L. Olivieri
Assistente All.: Biscarini
ARBITRI: A. Mammoli, G. Pedini

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *