Tra Orvieto e Perugia si va alla bella. Cinquanta minuti di battaglia e due overtime al PalaPorano

Questo articolo è stato letto 685 volte

NON ACCENNA A FINIRE UNA SERIE PIÙ CHE MAI RICCA DI EMOZIONI E COLPI DI SCENA: DOPO DUE SUPPLEMENTARI LA VETRYA ORVIETO BASKET SI È DOVUTA ARRENDERE AL PERUGIA BASKET, CHE È USCITO VINCITORE PER 79-83 E HA COSÌ PORTATO IL CONFRONTO ALLA DECISIVA GARA 3, IN PROGRAMMA DOMENICA 29 APRILE A PERUGIA.

Nonostante un avvio ad handicap, i ragazzi di coach Brandoni sono riusciti a rimontare e a riportarsi in scia, anche se per tutta la partita sono stati costretti a inseguire, finché dopo cinquanta minuti di battaglia gli ospiti hanno messo a segno il break decisivo.

L’inizio di gara è stato shock per Orvieto: spinta da un Provvidenza voglioso di riscatto dopo la prestazione in ombra di gara 1, Perugia ha premuto sull’acceleratore fin dalla palla a due e ha fatto malissimo a Orvieto soprattutto dalla lunga distanza, con quattro triple messe a segno nel solo primo quarto di gioco. In prima battuta i rupestri hanno faticato a fermare la transizione degli ospiti e ne hanno pagato le conseguenze su entrambe le metà campo, con una efficacia offensiva che ha risentito dell’alto ritmo tenuto dai grifoni nell’avvio. In questo modo Perugia è arrivata alla prima sirena sopra di undici lunghezze (15-26).

Il secondo periodo è stato una fase interlocutoria, in cui Orvieto ha provato a riprendere le fila del discorso e ha iniziato a rimediare al break del primo parziale, anche se i grifoni sono stati bravi a mantenere le distanze pressochè invariate e ad arrivare alla pausa lunga con dodici punti di vantaggio, sul 30-42. Da segnalare a metà gara la prestazione monstre di Provvidenza, autore di 24 punti in soli 20 minuti, che è stato un enigma quasi insolubile per la difesa biancorossa.

Al rientro in campo è arrivata la reazione decisa dei rupestri, che hanno alzato il volume nella propria metà campo e hanno ridotto nettamente le distanze: Orvieto è stata brava a impedire a Perugia di correre, al punto da concederle solo otto punti nella terza frazione. In attacco gli orvietani hanno servito con continuità Alunderis e ne hanno ricavato soluzioni sia per il lungo lituano sia per gli altri giocatori in campo, bravi a sfruttare gli spazi che si sono aperti quando la difesa è collassata per proteggere l’area. A fine quarto Orvieto aveva ridotto il margine a sei punti e si apprestava a giocarsi il tutto per tutto nella frazione decisiva.

Nell’ultimo periodo è continuato l’ottimo lavoro difensivo orvietano, che ha limitato decisamente l’attacco ospite. Sull’onda dei canestri di Alunderis, Frosinini, Radicchi e Abet, Orvieto ha impattato la gara ma non è riuscita a compiere lo scatto per portarsi a casa la gara e si è vista costretta all’overtime.

Nel primo supplementare l’equilibrio ha ancora regnato sovrano, con le due squadre che hanno cominciato a mostrare i primi fisiologici segni di stanchezza. Nè Orvieto né Perugia sono riuscite a  piazzare il parziale capace di far pendere il risultato da una parte o dall’altra e si sono viste costrette a un altro overtime per decidere che destino dovesse prendere la serie.

Nel secondo supplementare Perugia ha trovato in Gomez il protagonista inaspettato che ha messo a segno i canestri della staffa e che hanno mandato il confronto alla decisiva bella di domenica.

Nonostante la sconfitta i ragazzi di coach Brandoni hanno dato ancora una volta dimostrazione di grande carattere e capacità di lettura del momento, ma alla lunga hanno pagato il cattivo avvio di gara che li ha costretti a rincorrere per buona parte della gara e che nei due supplementari ha poi pesato sulla riserva di energie rimaste.

Ora bisognerà ricaricare le batterie in vista della decisiva gara 3 che varrà l’accesso alla finale con l’UBS Foligno e per cui servirà tutto il supporto dei tifosi biancorossi.

PLAYOFF SEMIFINALI GARA 2 – SERIE C SILVER
VETRYA ORVIETO BASKET – LIOMATIC PERUGIA BASKET 79 – 83 D.T.S.
(15-26 ; 15-16 ; 16-8 ; 14-10, 9-9 ; 10-14)

A.S.D. ORVIETO BASKET
POLEGRI, BONIFAZI, RADICCHI 11, DUBINI, KNEZEVIC V 2., FROSININI 12, ABET 16, PIGOZZI, ALUNDERIS 27, RUSSO, CASANOVA 11, KNEZEVIC F..
Allenatore: A. Brandoni
Assistente All.: M. Staccini
Prep.Atletico:

PERUGIA BASKET S.D.R.L.
CIOFETTA, ANTONIELLI 5, FAINA 14, PROVVIDENZA A. 5, NANA 10, DOMENIS, PROVVIDENZA G. 25, RIGHETTI 10, MARSILI 4, RAGNI, SPAGNOLLI, GOMEZ 10.
Allenatore: Piselli
Assistente All.: Boccioli
Prep. Atletico:
ARBITRI: F. Servillo, G. Pedini

Ultimi 5 minuti del tempo regolare e i due overtime

 

Fotogallery a cura di Filiberto Mariani

 

 

 

 

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *