La Zambelli Orvieto perde a San Giovanni in Marignano ma esce tra gli applausi

Questo articolo è stato letto 636 volte

SAN GIOVANNI IN MARIGNANO (RN) – Niente da fare per la Zambelli Orvieto che lontano da casa deve arrendersi nella gara-tre della semifinale e pone termine alla propria esperienza nei play-off promozione della serie A2 femminile.

Hanno venduto cara la pelle le tigri gialloverdi capaci di offrire una prestazione di ottimo livello meritando gli applausi ed i complimenti degli sportivi intervenuti sugli spalti a gustarsi lo spettacolo, ma stavolta l’impresa è sfuggita al quinto set.

Ha vinto con merito l’attrezzata Battistelli San Giovanni in Marignano, una delle migliori formazioni della seconda categoria nazionale che ha confermato la sua forza legittimando il miglior piazzamento in classifica.

Ancora una volta il fattore campo si è rivelato determinante, con le romagnole che hanno fatto proprio lo spareggio guadagnando così il diritto a passare il turno, ma i meriti sono logicamente anche quelli delle giocatrici in campo.

La partenza è da panico, le padrone di casa vanno avanti con sei muri, quattro di Caneva, che portano rapidamente sul 12-3. Grigolo e Montani provano a scuotere le umbre e cominciano ad incidere recuperando progressivamente il gap (21-18). Il vantaggio è però troppo grande e Markovic con la sua sesta palla a terra sigla il vantaggio.

Alla ripresa è ancora Grigolo (metterà otto palle a terra) a mettersi in mostra guadagnando un piccolo break (6-10). Zanette comincia a pungere ma il margine resiste grazie ad una buona fase di cambio-palla (13-16). I tentativi di rientrare sono annullati dalla precisa gestione di Valpiani che con un ace sigla il pareggio.

Nel terzo frangente Markovic ricomincia a picchiare ed il muro (altri nove ne andranno a terra) torna a far sentire la pressione alle rivali (7-2). Non c’è alcun scoramento tra le orvietane che sul turno di battuta di Santini tornano a far sentire il fiato sul collo e con quello di Montani agganciano (14-14). Nella seconda metà del parziale è Zanette ad allungare di nuovo, propiziando il due ad uno.

Il quarto periodo è combattuto con il duello a distanza tra Zanette e Grigolo che tiene sempre banco (15-13). Zonta fa rifiatare la mancina orvietana in seconda linea e quanto torna in campo c’è il cambio di velocità ed il sorpasso (18-19). Da fondo campo capitan Santini (sette volte letale) scopre il fianco alle locali (19-23). L’errore da fondo campo rimanda il verdetto.

Al tie-break la partenza è falsa (7-2). Le rupestri si riprendono dopo il passaggio a vuoto ma le energie vengono a mancare per effettuare un recupero alquanto difficile, a vincere è San Giovanni in Marignano.

Si conclude così l’avventura della Zambelli che ha divertito ed esaltato i suoi tifosi in questa prima esperienza di A2, un risultato giusto e che non muta di una virgola l’ottima stagione disputata dalla matricola umbra.

BATTISTELLI SAN GIOVANNI IN MARIGNANO – ZAMBELLI ORVIETO = 3-2

(25-20, 19-25, 25-19, 21-25, 15-7)

SAN GIOVANNI IN MARIGNANO: Zanette 25, Markovic 17, Caneva 14, Saguatti 12, Casillo 8, Battistoni 5, Gibertini (L), Bordignon, Nasari, Giordano. N.E. – Gray, Sgarbossa. All. Stefano Saja ed Alessandro Zanchi.

ORVIETO: Grigolo 27, Ginanneschi 14, Montani 12, Santini 10, Mio Bertolo 7, Valpiani 2, Rocchi (L1), Zonta 1, Ciarrocchi. N.E. – Aricò, Muzi, Venturi (L2). All. Matteo Solforati e Giuseppe Iannuzzi.

Arbitri: Massimo Piubelli (VR) e dal secondo Sergio Jacobacci (VE).

BATTISTELLI (b.s. 10, v. 2, muri 22, errori ).

ZAMBELLI (b.s. 13, v. 3, muri 10, errori ).

 

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *