La Zambelli Orvieto mette a segno la tripletta con Mila Montani

Questo articolo è stato letto 365 volte

Non perde tempo la Zambelli Orvieto che comincia a pensare al roster della prossima stagione agonistica, la seconda di serie A2 femminile nella sua storia dove sarà chiamata a confermarsi.

Gli stimoli sono alti per le tigri gialloverdi e la volontà di attrezzarsi bene è notevole, ma nello stile del club si comincia col puntellare la formazione partendo dal prolungamento del contratto con le atlete che si sono maggiormente distinte.

Nella squadra rupestre ci sarà ancora la centrale Mila Montani che è la prima conferma e ha dichiarato: «Sono molto onorata di poter proseguire il lavoro con la società sportiva per il terzo anno consecutivo. Sicuramente ci contavo di avere la possibilità di continuare il rapporto visto che ho fatto un anno molto positivo. Non mi aspettavo nemmeno io di poter avere un rendimento così buono dato che erano diversi anni che non giocavo in A2. Ho cercato di dare tutta me stessa e devo dire che i risultati sono arrivati».

L’esperienza, la tecnica e la predisposizione al sacrifico dell’atleta trentenne sarà molto utile alle orvietane che hanno ritenuto importanti queste caratteristiche evidenziate in lei e l’ha voluta premiare col rinnovo del contratto.

«Ringrazio la società e tutto lo staff della fiducia riposta nei miei confronti e spero di ripagarla con risultati sempre migliori. Non sarà facile perché ogni anno ha una storia a sé, quello che è stato fatto non conta nulla, speriamo che il prossimo sia altrettanto positivo. Al momento non so come sarà la squadra ma sono fiduciosa per le competenze dimostrate dalla dirigenza ed ho tanta voglia di fare bene. Auspico che le soddisfazioni non manchino, probabilmente ci sarà la voglia di migliorare quanto di buono già ottenuto».

La decisione presa dalla giocatrice di origine emiliana arriva a poche settimane dalla fine del campionato, un breve periodo nel quale non sono mancate le offerte ma nel quale ha prevalso anche la conoscenza dell’ambiente.

«Dopo l’anno appena concluso ho avuto qualche proposta dalla massima categoria, sono stata molto lusingata ma a trent’anni ho reputato che sarebbe stato meno interessante stare in panchina piuttosto che giocare. Anche se non ho mai disputato la serie A1 e mi sarebbe piaciuto, al momento il campionato maggiore resterà una curiosità per me».

Mila Montani è nata a Parma il 14 gennaio 1988 ed è alta 182 cm., ha mosso i primi passi nel vivaio di Langhirano per poi passare a Parma dove ha disputato cinque stagioni di B1 e tre di A2, nel 2011 si è trasferita a Viserba (B1) rimanendosi per due anni, poi a San Giovanni in Marignano (B2 e B1) per un triennio, dal 2016 veste la maglia della Zambelli.

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *