Per la Zambelli Orvieto prove tecniche di derby mercoledì con Perugia

Questo articolo è stato letto 341 volte

Si affina la preparazione atletica della Zambelli Orvieto che monitora giornalmente le capacità condizionali (forza, resistenza, velocità e flessibilità) delle sue giocatrici per valutare i progressi individuali.

Ma se gli indici fisiologici sono ovviamente in crescita dopo una estate di riposo, le tigri gialloverdi devono anche concentrarsi sul miglioramento dell’affinità di gruppo avvicinandosi a grandi passi l’esordio in serie A2 femminile.

A fornire risposte al tecnico Matteo Solforati in questo caso sono soprattutto le verifiche sul campo, lo staff tecnico infatti ha predisposto una serie allenamenti congiunti specifici per questo periodo di avvicinamento al campionato.

Il secondo test proposto al team rupestre è in programma mercoledì 12 settembre (ore 17,30) tra le mura del palasport Alessio Papini, occasione ghiotta per i tifosi e gli sportivi che possono visionare le novità della stagione.

Sarà un confronto probante contro la Gioiellerie Bartoccini Perugia di pari categoria, anche perché si potrà respirare l’aria di un derby umbro che nella stagione regolare non verrà disputato dato che le due rivali sono state inserite in gironi differenti.

Misurarsi con un’avversaria della seconda categoria nazionale sarà comunque interessante per capire lo stato di avanzamento dei lavori e per sistemare al meglio l’assetto da combattimento in vista del primo impegno ufficiale dell’anno.

La settimana infatti si concluderà con la disputa di un appuntamento a cui la dirigenza tiene molto, domenica 16 settembre si tornerà in campo tra le mura amiche per l’ottava edizione del Trofeo Agricola Zambelli.

Due occasioni consecutive per visionare il collettivo orvietano in gustosi antipasti di stagione che sapranno soddisfare i palati fini delle schiacciate e che di certo gli amanti della disciplina non si faranno scappare, anche perché l’ingresso sarà gratuito.

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *