L’Orvietana piega il Giove. Fiorucci: “La squadra sta assumendo la fisionomia che volevamo”

Questo articolo è stato letto 362 volte

L'immagine può contenere: una o più persone, persone in piedi, spazio all'aperto e natura

di Marco Gobbino – www.orvietanacalcio.it

Fiorucci fa sudare per gran parte della gara molti titolari, Mortaroli con il gol e un palo, firma la vittoria.

A due settimane dalla prima ufficiale, la trasferta a Narni in coppa Italia, Fiorucci continua a testare le varie soluzioni che la rosa gli propone. A Giove, contro la squadra che partecipa al girone B di Promozione che ha appena tesserato l’ex numero uno biancorosso Enrico Sganappa, si vedono in campo fin dall’inizio Danieli, Giurato e Mortaroli in attacco. Le assenze di Dida e Locchi in mediana e Bricchetti in difesa, portano a un 4-3-3 che prevede Beccaceci in porta, Lanzi e Bianco esterni bassi con Grizzi ed Annibaldi centrali. Sulla linea centrale del campo operano Cotigni, Marchi ed Idromela.
Tante dunque le situazioni da valutare, a partite dalla possibilità di schierare due under in difesa e stavolta, dopo aver provato Martinelli nelle precedenti uscite, tocca a Lanzi che aveva già avuto modo di essere provato, ma nello schieramento a tre, contro il Fiano Romano. Queste scelte consentono, come detto, di poter schierare contemporaneamente il trio di attaccanti che tanto ha fatto parlare di sé durante il calciomercato, oltre che ovviamente durante la scorsa stagione. Curiosità anche per Matteo Idromela che dopo i tanti infortuni è tornato a giocare per un tempo, con buonissime sensazioni, chissà che non possa a breve diventare una freccia in più per l’arco di Fiorucci, glielo auguriamo proprio. Dinanzi un Giove pronto a dare battaglia, con l’orgoglio e la tenacia che sempre ha caratterizzato la squadra gialloblu.
I carichi di lavoro di questo periodo, basti pensare che i biancorossi si sono allenati anche la mattina stessa di questa amichevole, e il caldo non portano certo a ritmi alti, ma il fraseggio là davanti si vede e solo qualche dubbio fuorigioco non consente ai biancorossi di andare presto in vantaggio. L’azione del gol, con il tocco di tutto l’attacco e la finalizzazione di Mortaroli però fa strappare applausi ai diversi orvietani accorsi all’incontro.
Nella ripresa Fiorucci ad inizio non fa cambi, Mortaroli colpirà un palo, entrerà poi Paletta che con la sua corsa sulla fascia destra contribuirà ad allargare meglio il gioco, poi sarà la volta anche degli altri giovani: Sulimani, Mosconi, Palla, Marsili e i fratelli Perquoti.

A fine gara graditissimo “terzo tempo” offerto dal Giove.

Nel post partita il tecnico Silvano Fiorucci fa un po’ il riassunto di quanto accaduto fin qui in preparazione:
La squadra sta assumendo la fisionomia che volevamo e che sapevamo, avevamo grossi carichi di lavoro sulle gambe quindi magari non saremo stati precisi nell’ultimo passaggio, ma il percorso di avvicinamento alla stagione ufficiale procede come da programma. Il carico di lavoro ci avrà tolto un po’ di brillantezza, ma quella arriverà senza problemi, ora c’era bisogno di questo tipo di lavoro fisico perché tra due settimane non potrò cambiare più tutta la squadra a fine primo tempo, quindi è giusto che chi già può, resti in campo per novanta minuti o quasi, anche a costo di sembrare affaticato. La prima amichevole contro il Fiano serviva per dare morale ai ragazzi, contro una squadra che aveva forse meno benzina di noi e ci è servito anche il risultato, nella seconda a Monterosi volevo vedere come la squadra sapeva soffrire e ho avuto grossi riscontri. Oggi volevo valutare come detto quanti sono già vicini ai novanta minuti”.

Appuntamento per la prossima amichevole Martedì 13 Agosto allo Stadio Muzi di Orvieto contro il Chiusi, si giocherà alle ore 18.00

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *