domenica, maggio 29contatti +39 3534242011




Romeo Menti di potenza. Al debutto strapazza la Pievese

Questo articolo è stato letto 1664 volte

Romeo Menti – Pievese 4-1

E finalmente ritorna il calcio, quello delle partite ufficiali. Settimana, questa, che è il prologo della stagione 2019/2020, con le squadre delle diverse categorie tutte in campo per le rispettive Coppe.

Apre le danze la Romeo Menti, matricola del campionato di Promozione Umbra, che nell’anticipo di venerdì 23 agosto, batte la Pievese con un perentorio 4-1.

Di fronte a un campo sportivo, tutto dipinto dei colori sociali, di fronte a un pubblico caldissimo, che ha stretto la squadra di casa in un forte abbraccio, con tante facce, in campo e fuori, note allo sport orvietano, l’undici agli ordini di Samuele Baldini parte subito forte, approfittando della spinta propulsiva del giovane Terracina e della potenza di Andrea Cochi, che nei primissimi minuti provano, senza successo, a sbloccare il risultato. Santo comincia a prendere le misure alla porta avversaria, prima con una conclusione di testa e poi con una bella azione, imbastita da Tatta, che triangola con l’attaccante, il quale tira e colpisce l’esterno della rete.

La Pievese, fin qui, non pervenuta: prova a difendersi come può e ripartire, ma Arnaldo Antonelli dovrà fare presto a sistemare alcune tessere del mosaico, perché la squadra è apparsa ancora abbastanza sfilacciata e non perfettamente organizzata.

Il vantaggio dei locali si concretizza al 28′: poderosa percussione di Giomarelli che entra in area e lascia andare un rasoterra da posizione angolata su cui Villani nulla può.

La reazione degli ospiti è tutta in un tiro di Scarpelli al 35′ che però termina alto.

Di qui in poi, gli alleronesi tirano un po’ i remi in barca e subiscono, specie ad inizio ripresa, gli assalti degli avversari, ma Dominici si fa sempre trovare pronto. Giusto una mezz’ora per tirare il fiato ed ecco che gli uomini di Baldini riprendono in mano il pallino del gioco. E’ il 75′, quando Santo tramuta in oro un capolavoro di Giomarelli, con azione fotocopia che si ripete quattro minuti dopo, per il 3-0 e la doppietta personale del n. 9 biancoceleste.

Il risultato è in ghiaccio, ma c’è ancora tempo per il goal “fantasma” della Pievese: Graziani batte Dominici, ma una curiosa illusione ottica trae in inganno l’arbitro. La palla, infatti, entra, corre lungo tutto il perimetro della porta e esce dalla parte opposta; il direttore di gara ritiene che il pallone abbia disegnato questa traiettoria sull’esterno della rete. Sarà poi un chiarimento con l’assistente che porterà alla convalida della marcatura.

Allo scadere, è sempre Giomarelli – doppietta anche per lui – ad arrotondare ulteriormente il risultato in favore della Romeo Menti.

LE FORMAZIONI

Romeo Menti: Dominci, Sarpano, Terracina, Cochi, Dottarelli, Cenerotti, Keita, Tatta, Santo, Ciuco, Giomarelli. A disposizione: Tiberi, Moretti, Franciaglia, Brumini Alunni, Peparello, Santopietro, Magi. Allenatore Samuele Baldini

Pievese: Villani, Giorgi, Belli, Vitali, Di Girolamo, Giovannini, Porcu, Scarpelli, Graziani, Belardinelli, Tignola. A disposizione: Gaeta, Pagliaroni, Metolli, Morganti, Dongarrà. Allenatore Arnaldo Antonelli

Reti: 28′ e 90′ Giomarelli (RM), 75′ e 79′ Santo (RM), 86′ Graziani (P)

 

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *