Bum Bum Menichini spedisce l’Orvietana al tappeto

Questo articolo è stato letto 212 volte

Il capocannoniere della scorsa stagione punisce due volte nell’ultimo quarto di gara, Cocchini super in almeno 5 occasioni.

Poteva essere la grande sfida tra i capocannonieri della scorsa stagione: Menichini re dei gol in Umbria e Danieli nel Lazio, ma una squalifica residua dell’attaccante orvietano non ha consentito che i due si potessero affrontare e alla fine il tabellino dell’incontro recita chiaro: doppietta per il bomber del Castel del Piano e Orvietana a rimpiangere le occasioni sventate dal portiere di casa Cocchini, protagonista per 5 volte, 3 delle quali decisive.

Oltre all’assenza della punta e del difensore centrale Annibaldi, sempre per squalifica, Fiorucci ha dovuto fare a meno anche di Dida, fermatosi in allenamento e rimasto inutilizzabile a Castel del Piano. Un’assenza pesante per reparto dunque, ecco che allora la prima formazione di campionato vede davanti a Beccaceci, De Vitis e Grizzi centrali difensivi, con Paletta e Bianco esterni. Linea mediana a tre con Cotigni, Marchi e Locchi, a fare da punta c’è Giurato con Mortaroli e Keita a supporto. Modulo speculare per i padroni di casa che lamentano come unica assenza lo squalificato Catani.

L’Orvietana prova a guadagnare campo fin da subito, ma la prima occasione è per i perugini che guadagnano un corner dopo 5 minuti, Mezzasoma lo va a battere e Taccucci, salito dalle retrovie, salta di testa e sfiora la traversa. La risposta dell’Orvietana non si fa attendere, Paletta lancia Mortaroli che entra in area fa partire una conclusione due volte ribattuta dalla difesa, la palla arriva a Giurato e Cocchini si esibisce nel primo intervento da applausi.

La gara si gioca per lo più a centrocampo, col passare del tempo da entrambe le parti si riesce sempre con maggiore difficoltà ad innescare gli attaccanti. Gli angoli di Mortaroli e i crossi di Paletta farebbero anche arrivare palloni interessanti in area, ma nessuno ne approfitta; dall’altra parte Menichini sembra avere le polveri bagnate. Il finale di tempo regala di nuovo due occasioni, una per parte: prima Merkous pennella un cross sul secondo palo dove Paletta anticipa Paradisi di un soffio, poi sul fronte opposto Keita innesca Mortaroli che entra in area e costringe Cocchini alla seconda parata verso il sette che frutta solo un calcio d’angolo.

Nella ripresa i ritmi inevitabilmente si abbassano e ad avere più difficoltà è inizialmente l’Orvietana che comincia a perdere troppi palloni a centrocampo. Non si rivede la stessa grinta della gara di coppa di Narni e allora il Castel del Piano comincia a pensare che forse accontentarsi solo del pareggio potrebbe essere un limite. Al quarto d’ora, sull’ennesimo pallone perso a centrocampo, i padroni di casa guadagnano un corner, palla a pochi metri dalla porta dove Menichini si gira a colpo sicuro, ma questa volta a fare bella figura è Beccaceci che salva tutto. Pochi minuti dopo arriva il gol, azione sulla destra con palla che giunge fin troppo facilmente in area, c’è un doppio rimpallo, ne approfitta Ubaldi che di nuovo tira a botta sicura, Beccaceci è superato ma Paletta salva sulla linea, sulla ribattuta però il più veloce di tutti è Menichini che sblocca il risultato.

L’Orvietana non ci sta e reagisce, ma ora i padroni di casa hanno risultato e morale dalla loro parte. Entreranno anche Fastella, Idromela e Mosconi e i biancorossi creano tre grosse occasioni per pareggiare tutte partite dai piedi di Mortaroli. Poco dopo la mezz’ora infatti un suo cross pesca De Vitis sul secondo palo, conclusione al volo e altra parata decisiva dell’estremo difensore di casa. Mortaroli poi, prova un tiro cross dal limite dell’area respinto dalla difesa di casa, qualche timida protesta per un presunto fallo di mano. Quindi nei minuti di recupero ancora il portiere Cocchini nega il pareggio a Mortaroli che aveva calciato una punizione direttamente in porta. Dal successivo corner, sale a saltare in area pure Beccaceci, ma Menichini prima fa il difensore e salta più in alto di tutti sventando il pericolo, poi porta palla, supera in dribbling lo stesso Beccaceci ormai in corsa verso il centrocampo e dalla distanza, vedendo la porta sguarnita, fa doppietta, ricominciando l’Eccellenza come la aveva finita: da goleador. La mancata sfida tra i capocannonieri degli scorsi campionati di Eccellenza umbro e laziale, è rinviata al girone di ritorno.

Queste le parole di Fiorucci nel dopo gara:

“Il risultato non è sincero, abbiamo creato tanto, ci è mancato a centrocampo il palleggio di Dida che purtroppo ha risentito di un problema al ginocchio e ci è mancata una punta che potesse darci profondità e potesse sfruttare i tanti palloni messi in area. Anche nel secondo tempo, giocato col vento contro, abbiamo avuto tante occasioni, il loro portiere è stato il migliore in campo. Certo il gol lo potevamo evitare, questo è l’unico appunto che potrei fare alla squadra. Il risultato però ci ha immeritatamente condannati e dobbiamo solo che rimboccarci le maniche. La punta mancherà anche la settimana prossima, la squadra è questa, non c’è altro da inventarsi, ripeto non ho grossi appunti da fare ai ragazzi, si forse abbiamo preso qualche ripartenza, ma abbiamo avuto troppe situazioni importanti con la palla che ha ballato negli ultimi metri con nessuno che la ha buttata dentro”.

CASTEL DEL PIANO-ORVIETANA 2-0

CASTEL DEL PIANO (4-3-3): Cocchini; Barluzzi, Taccucci, Melillo, Calzola (5’st Bufi); Ubaldi, Ndingue, Mezzasoma; Merkous (5’st Moscatelli), Menichini, Paradisi (42’st Paparelli). A Disp.: Alunni, Timbri, Ragni, Civicchioni, Musaj, Corboli. All.: Giacchetti.

ORVIETANA (4-3-3): Beccaceci; Paletta, De Vitis, Grizzi, Bianco (42’st Mosconi); Cotigni, Marchi (37’st Idromela), Locchi (46’st Marsili); Keita, Giurato (37’st Fastella), Mortaroli. A disp.: R. Perquoti, Dida, Lanzi,  Sulimani, Menghinelli. All.: Fiorucci.

ARBITRO: Aloi di Gubbio (Finori di Gubbio – Di Grazia di Perugia).

MARCATORE: 23’st e 51’st Menichini.

NOTE: Spettatori: 150 circa; Ammoniti: Mezzasoma, Paradisi (C), Cotigni, Locchi (O). Angoli: 4-3. Recupero: 0’pt, 7’st.

ECCELLENZA – 1° GIORNATA: San Sisto-Tiferno 2-3; Castel del Piano-Orvietana 2-0; Ducato-Gualdo Casacastalda 0-0; Lama-Ellera 3-1; Narnese-Angelana 2-1; Nestor-Spoleto 0-0; Pontevalleceppi-Assisi Subasio 0-0; Trasimeno-V.A. Sansepolcro 0-1.

PROSSIMO TURNO: Angelana – Nestor; Assisi Subasio – San Sisto; Ellera – Pontevalleceppi; Gualdo Casacastalda – Narnese; Orvietana – Lama; Spoleto – Castel del Piano; Tiferno – Trasimeno; V. A. Sansepolcro – Ducato Spoleto.

Marco Gobbino – www.orvietanacalcio.it

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *