Beffa nel finale, Orvietana ancora a secco di vittorie

Questo articolo è stato letto 257 volte

 

 

 

 

 

 

Chiumarulo in campo con Danieli e Mortaroli, il gol di De Vitis e la traversa di Danieli non bastano per incamerare tre punti.

Ancora un primo tempo con tante occasioni per i biancorossi, poi nella ripresa l’Orvietana trova il vantaggio, non sfrutta qualche ripartenza e a un soffio dal triplice fischio un infortunio di Beccaceci, che prima si era fatto apprezzare per due buoni interventi, regala ai marscianesi la palla per il pareggio.

Fiorucci decide di schierare insieme i due attaccanti e passa al 4-4-2, nessuna novità in difesa, mentre a centrocampo gli esterni sono Sulimani e Mortaroli, con Dida e Marchi centrali. In attacco appunto le due punte Chiumarulo e Danieli. La Nestor risponde con il suo consueto 3-5-2.

Primi venti minuti con l’Orvietana a menare le danze senza però portare grossi pericoli, la Nestor fatica a farsi vedere in attacco. Danieli prova la conclusione di potenza al 20’ da oltre venti metri, nulla da fare per Bagnetti, salvato dalla traversa. Pochi minuti dopo è Sulimani a sfiorare il gol, Mortaroli lo pesca in area, ma il giovane manca di un soffio l’appuntamento con il pallone sottoporta. Alla mezz’ora ci prova anche Mortaroli che si vede deviare in corner la conclusione dal portiere di casa. Poi, quasi fosse un presagio per quanto sarebbe accaduto nei secondi finali del match, ecco il primo tiro in porta della Nestor, nell’unico minuto di recupero della prima frazione di gioco: Sisani colpisce di testa e chiama alla gran parata in tuffo Beccaceci.

Memori di quanto accaduto una settimana prima, quando dopo un primo tempo con troppe occasioni sprecate i biancorossi si fecero raggiungere dal Lama, l’Orvietana prova a tenere alto il ritmo, Fastellini comincia a farsi vedere ma ha sempre le polveri bagnate. Per l’Orvietana è di nuovo Sulimani ad avere la palla buona, stavolta il suggerimento arriva da Chiumarulo in profondità, ma la conclusione non centra i pali. Arriva però il vantaggio al 13’ della ripresa, ancora una volta il gol scaturisce da una punizione di Mortaroli, palla in mezzo, movimento di Danieli a mandare in tilt i centrali difensivi di casa e De Vitis di testa sblocca il risultato. Nell’Orvietana escono Mortaroli e Marchi per Dabo e Cotigni, quindi uscirà anche Bianco per Keita. L’Orvietana sembra gestire bene la gara, la Nestor riesce a mettere qualche palla in area, ma senza pungere. Solo al 34’ i padroni di casa si fanno pericolosi quando Mattia Sisani vede Fastellini sul secondo palo, l’ex Cannara tira al volo da corta distanza, ma manda alto. Fiorucci toglie anche Chiumarulo per Locchi e al 92’ il raddoppio sembra cosa fatta, finalmente l’Orvietana sfrutta una ripartenza, consente a Danieli di involarsi sulla sinistra, l’attaccante entra in area dal lato corto, supera un avversario ma calcia a lato. Le squadre sono stanche, la partita agonisticamente è stata dura, ma a un minuto dal termine del recupero ecco il pareggio: Biviglia da centrocampo mette palla in area, Beccaceci esce piuttosto indisturbato, ma non afferra la palla che finisce sui piedi di Bagnetti che era entrato dieci minuti prima. Il numero 20 di casa tira a botta sicura ma prende il palo, la palla arriva sul lato opposto dove Faraghini vede la porta ormai vuota e pareggia.

Queste le parole di Silvano Fiorucci a fine gara:

“C’è molta amarezza per il risultato e per le tante occasioni fallite, ma oggi sono contento perché la squadra gioca bene, penso che chi viene a vedere le nostre partita si diverta. Il calcio a momenti ti dà, a momenti ti prende, ora ci sta togliendo, magari arriveranno momenti dove faremo meno gioco ma più punti. Io sono convinto che se la squadra continuerà ad esprimersi così arriveranno anche i risultati. Oggi abbiamo cambiato assetto, con gli arrivi delle ultime settimane siamo ancora in una fase dove provare diverse cose, ma i ragazzi si impegnano tutti, ci sta un bel gruppo e io sono molto contento di quello che ho visto oggi, poi chiaro ci sta l’amarezza del risultato. Ora penseremo alla coppa, ci saranno degli assenti ma ho un gruppo numeroso e valido che sicuramente non me li farà rimpiangere”.

 

NESTOR – ORVIETANA 1-1

NESTOR (3-5-2): T. Bagnetti; Scappini, L. Ciurnelli, Santantonio; Nofri Onofri (21’ st M. Sisani), D. Sisani, Biviglia, D’Ambrosio, Lorenzini; Fastellini (38’ st G. Bagnetti), Faraghini (50’ st Marinelli sv). A disp.: Baldoni Tiberi, Scacciatelli, Szczesniak, Goretti, Porzi, A. Ciurnelli. All.: Montecucco.

ORVIETANA (4-4-2): Beccaceci; Paletta, Annibaldi, De Vitis, Bianco (32’ st Keita); Sulimani; Marchi (23’ st Cotigni), Dida, Mortaroli (23’ st Dabo); Danieli, Chiumarulo (42’ st Locchi). A disp.: R. Perquoti, Grizzi, Lanzi, Colangelo, Fastella. All.: Fiorucci.

ARBITRO: Meo di Isernia (Silvioli-Krriku).

MARCATORI: 13’ st De Vitis (O), 49’ st Faraghini (N)

NOTE: spettatori 250 circa. Ammoniti: Scappini, Fastellini (N), Dabo, Danieli (O). Angoli 4-5. Recuperi: 1’ pt, 5’ st.

ECCELLENZAclassifica dopo 3 giornate: Narnese 9; Pontevalleceppi 7; Angelana e Tiferno 6; Assisi Subasio e Lama 5; Castel del Piano, Ducato Spoleto, Spoleto, V.A. Sansepolcro 4; Trasimeno 3; Nestor e Orvietana 2; Gualdo Casacastalda, San Sisto e Ellera 1.

PROSSIMO TURNOdomenica 29 settembre ore 15.00: Orvietana – Angelana.

COPPA ITALIA semifinale di andata, mercoledì 25 settembre ore 18.00: Tiferno – Orvietana

nella foto, Giuseppe Danieli nella partita di Coppa contro la Trasimeno

Marco Gobbino – www.orvietanacalcio.it

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *