La Castellana 2020. Comincia la nuova avventura

Questo articolo è stato letto 193 volte

Il risveglio dell’automobilismo sportivo per l’anno in corso è cosa fatta. Sabato scorso, in occasione della premiazione dei campioni, svoltasi all’autodromo di Monza, si è parlato anche di Orvieto. A farlo Serafino La Delfa, che è la massima autorità di ACI Sport per le competizioni in salita. Il Presidente, confermando quanto riportato nel calendario ufficiale, ha anche spiegato come, trattandosi di una prima volta, la gara orvietana manterrà, anche per il 2020, la validità per il TIVM Nord e Sud. E ciò, entrando nei dettagli, è un altro bel colpo per la Castellana, in quanto significa un incremento delle partecipazioni, da parte di quei piloti ancora in lotta per il Trofeo. Non saranno, quindi, soltanto i driver vincitori delle varie classi nel Campionato Italiano, ma anche quelli meglio piazzati nel TIVM e, per punteggio, possibili vincitori. Un ragionamento, forse, più per addetti ai lavori che, però, tradotto in soldoni, darà modo agli appassionati orvietani di ammirare macchine più numerose e più belle, che è poi la cosa più interessante. Stilare il Regolamento è compito di Fabrizio Fondacci, corregionale perché eugubino, direttore di gara internazionale, fra i più accreditati. Ed è proprio a lui che si vanno rivolgendo gli organizzatori i quali, giustamente, pretendono di saperne di più, al più presto. L’Associazione non desidera farsi trovare impreparata, volendo dimostrare all’Italia del motore che la scelta della città e della corsa sia stata veramente azzeccata.

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *