lunedì, novembre 29contatti +39 3534242011




Orvietana col vento in poppa. Battuto anche il Massa Martana

Questo articolo è stato letto 605 volte

MASSA MARTANA – ORVIETANA 1-2

MASSA MARTANA: Alleori (1’st Pernini), Quaranta (1’st Monesi), Bertoldi, De Santis, Alabastri, Mechetti, Vichi, Venturi (1’st Bietolini), Gesuele (26’pt Manni), Mignone, Ferrante (1’st Angeli A.). A disp.: Antonelli, Monaco, Tabuani, Farinelli. All. Michele Proietti

ORVIETANA: Perquoti, Lanzi, Flavioni, Guinazzu, Greco, Fapperdue, Vicaroni (44’st Barbini), Proietti (17’st Cotigni), Sciacca, Guazzaroni (32’st Di Patrizi), Keita (12’st Biancalana). A disp.: Frola, Bianco, Lombardelli, Cipolla, Baci . All. Gianfranco Ciccone

ARBITRO: Vincenzo Oristanio di Perugia (Goretti-Luppo)

MARCATORI: 35′ pt Greco (O), 49′ pt Flavioni (O), 33′ st aut. Perquoti (M)

NOTE: Espulso Sciacca (O) al 30’pt, Ammoniti: Venturi (M), Biancalana, Cotigni (O)
particolare tecnico: Biancalana (O) doppia ammonizione non convertita in espulsione dal direttore di gara, giocatore ritirato dal campo dal proprio tecnico

L’Orvietana espugna anche il campo di Massa Martana e veleggia – insieme a Castiglion del Lago, Narnese e San Sepolcro – ai vertici della classifica del Campionato di Eccellenza, dopo due giornate disputate.

Ciccone deve fare a meno di Bracaletti, mentre nelle fila dei padroni di casa è assente Angeli.

L’Orvietana prova a fare la partita e il Massa Martana si difende e cerca di ripartire.

Dopo solo otto minuti di gioco, sono gli ospiti che sfiorano il vantaggio con Vicaroni, che costringe il numero uno di casa ad alzare la palla sopra la traversa. La reazione del Massa Martana, nel frattempo priva di Gesuele per infortunio, si fa attendere fino al 27′, quando Perquoti devia in angolo una punizione dai 25 metri di Mignone.

Subito dopo, Sciacca si rende protagonista di una brutta entrata ai danni di Mechetti; i biancorossi si ritrovano così in inferiorità numerica. Inferiorità che tuttavia non fa tremare i polsi al team rupestre che, cinque minuti dopo, esultano per la rete messa a segno da Greco, il quale, alla sua prima apparizione in campionato, finalizza un calcio di punizione, con la palla che attraversa tutta l’area e si insacca alla destra di Alleori.

Una manciata di minuti e Vicaroni si divora il raddoppio a due passi dalla porta, dopo che Lanzi gli aveva servito la palla del 2-0.

La squadra di casa è in evidente affanno; ne approfitta Flavioni, sul finire della prima frazione, con un tiro cross che dapprima colpisce il palo e poi gonfia di nuovo la rete.

Nell’intervallo, Proietti opera numerose sostituzioni, compreso il portiere, evidentemente giudicato colpevole dei goal subiti, ed il Massa parte subito forte, confezionando due occasioni, dapprima con Magni che di testa non inquadra lo specchio, e poi con Mignone che trova Perquoti sulla propria traiettoria. Sulla respinta, si avventa Vichi, ma di nuovo Perquoti si oppone. Perquoti che, poco dopo, si rende protagonista dell’episodio del goal del Massa Martana: corner di Mignone su cui l’estremo ospite si avventa di pugno e mette la palla direttamente in rete.

Dopodiché è un monologo biancorosso: Cotigni, dal limite, sciupa una buona palla; Fapperdue, di testa, colpisce la traversa.

Da segnalare, prima del triplice fischio, il doppio giallo comminato a Biancalana, di cui però l’arbitro non si avvede; Ciccone non fa comunque rientrare il giocatore in campo. La parola ora va al giudice sportivo.

Domenica si torna al Muzi, ospite il Pontevalleceppi che deve trovare quei punti che finora non è riuscito a fare.

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *