mercoledì, settembre 22contatti +39 3534242011




Vince, diverte e non soffre. Orvietana a gonfie vele

Questo articolo è stato letto 115 volte

 

L’Orvietana continua a vincere e a divertire. E questa volta non deve nemmeno soffrire. Malgrado le assenze della punta centrale Sciacca, del suo capitano Bracaletti, inizialmente in panchina, e dell’altro squalificato Biancalana, la squadra di Ciccone gira a mille. Pontevalleceppi che lamenta qualche assenza e maledice un calendario che gli ha “regalato” nelle prime tre giornate Narnese, Castiglion del Lago ed Orvietana.

Primo minuto e subito angolo conquistato dall’Orvietana, dopo un paio di situazioni lottate in area la palla arriva sul lato opposto dove Guazzaroni la addomestica, si fa spazio fino a trovare la finestra giusta per vedere la porta e inventa una traiettoria a girare sulla quale non può far nulla Biscarini.

Il numero 10 biancorosso, sull’onda lunga delle scorse partite, continua ad essere determinante, al 19’ quando ancora lui va in progressione e serve Vicaron in area, sulla cui conclusione l’arbitro vede un mani di Mattia e concede il rigore: dal dischetto Greco non fallisce e raddoppia. La gara è sempre più in discesa, al 34’ altro episodio dubbio in area, si apre una mischia dopo che Biscarini esce senza prendere la sfera, si vede una contatto proprio davanti la linea di porta Cotigni finisce a terra ma l’arbitro concede solo calcio d’angolo, subito ribaltamento di fronte con il Pontevalleceppi che ruba palla sulla trequarti, subito servito nei sedici metri Urbanelli che però si fa recuperare dalla difesa. Prima e unica vera occasione per gli ospiti nel primo tempo.

Si torna in campo con il Pontevalleceppi che inserisce subito Battistelli per Monni. Il messaggio che Lisarelli dà ai suoi è quindi di crederci ancora. Ma è ancora l’Orvietana a sfiorare il gol dopo 9 minuti quando Keita, servito sullo stretto da Vicaroni, conclude alto di un soffio.

E poco dopo, su una ripartenza Keita, se ne mangia un altro ancora più clamoroso, è sempre Guazzaroni a dare lo scatto in più che spacca gli equilibri, corre via sull’out di destra serve Vicaroni che attende l’accorrente Keita ma di nuovo il pallone finisce sopra la traversa. I movimenti là davanti strappano applausi, facendo dimenticare le assenze pesanti del reparto.

Ancora una volta si assiste quasi ad un monologo, Guazzaroni non finisce di stupire, ancora una volta corre più veloce di tutti riesce a servire al centro Vicaroni, la cui conclusione non è vincente ma Cotigni si avventa sulla palla e la mette in rete. Proteste ospiti per la posizione del capitano dell’Orvietana, ma l’arbitro dopo essersi consultato con l’assistente assegna il gol.

La partita, anche per il gran caldo, scende di tono, inizia la girandola di cambi e per vedere qualcosa che ristrappa applausi al pubblico bisogna attendere i minuti finali. La traiettoria che si inventa Urbanelli quasi ridisegna la parabola del primo gol della partita e supera Perquoti fissando il risultato sul 3-1.

Prossimo impegno, domenica prossima (ma potrebbe esserci l’anticipo a sabato) a Branca sempre alle ore 15.00.

ORVIETANA – PONTEVALLECEPPI 3-1

ORVIETANA (4-3-3): Perquoti; Lanzi (45’st Cipolla), Fapperdue, Guinazu, Flavioni; Proietti, Greco, Cotigni (20’st Bracaletti); Vicaroni (40’st Bianco), Guazzaroni (27’st Barbini), Keita (20’st Di Patrizi). A disp.: Frola, Lombardelli, Simoncini, Baci. All.: Ciccone.

PONTEVALLECEPPI (3-5-2): Biscarini; Stoppini, Mattia, Ricci; Monni (1’st Battistelli), Dyrba, Giuliacci, Procacci (40’st De Gioia), Covarelli; Urbanelli, Dragoni (33’st Bonavolontà). A disp.: Orsini, Minelli, Bellucci, Puletti, Bernardini, Dolcini. All.: Lisarelli.

ARBITRO: Fora di Terni (Malacchi di Foligno –Silvioli di Foligno)

MARCATORI: 2’pt Guazzaroni (O), 20’pt Greco rig. (O), 19’st Cotigni (O), 37’st Urbanelli (P).

NOTE: Spettatori circa 300; ammoniti: Flavioni (O), Mattia, Ricci, Urbanelli (P). Espulso l’allenatore del Pontevalleceppi Lisarelli per proteste al 39’ st. Angoli: 4-3 per l’Orvietana. Recupero: 2’+ 5’.

 

 

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *