lunedì, novembre 29contatti +39 3534242011




Orvietana dirompente al Buitoni. Poker al Sansepolcro

Questo articolo è stato letto 236 volte


Tornano 3 i punti di vantaggio sulla seconda grazie ai gol di Vicaroni (2), Sciacca e Keita.

V. A. SANSEPOLCRO – ORVIETANA 1-4

V. A. SANSEPOLCRO (4-3-3): Ranieri; Arcaleni, Burzigotti (34’st El Mohtarim), Gorini (6’st Giovagnini), Pedrelli (41’pt Lomarini); Croce, Falconi (23’st D. Braccini), Brizzi; Carbonaro, D’Urso, Mercuri (20’st Boriosi). A disp.: Patata, Bartolo, Ligi, Mariotti. All.: Mezzanotti.

ORVIETANA (4-3-1-2): Frola; Lanzi, Fapperdue, Guinazu, Biancalana; Guazzaroni (23’st Cotigni), Greco (35’st Di Patrizi), Proietti (46’st Lombardelli); Bracaletti; Sciacca, Vicaroni (40’st Keita). A disp.: Perquoti, Barbini, Cipolla, Graziani, Baci. All.: Ciccone.

ARBITRO: Rinaldi di Novi Ligure (Mariani di Perugia – Isidori di Perugia).

MARCATORI: 42’pt e 17’st Vicaroni (O), 10’st Brizzi (S), 13’st Sciacca (O), 48’st Keita (O).

NOTE: ammoniti: Brizzi, Carbonaro, Boriosi, Braccini D., Mezzanotti (all.) (S), Guazzaroni, Proietti (O). Angoli: 4-2. Recupero: 2’+ 6’.

Se ci si aspettava una risposta dall’Orvietana dopo la prima sconfitta di domenica scorsa, questa è arrivata con tanto di squilli di tromba in quel di Sansepolcro, campo storicamente ostico per i colori biancorossi

La squadra di casa deve fare a meno di Braccini e Del Siena squalificati e schiera Ranieri in porta; difesa a 4 con Arcaleni, Burzigotti, Gorini, Pedrelli; in mediana ci sono Croce, Falconi, Brizzi, mentre in avanti giocano Carbonaro, D’Urso e Mercuri.

Ciccone lamenta l’assenza di Flavioni e cambia tattica: davanti a Frola vengono schierati Lanzi, Fapperdue, Guinazu e Biancalana; a centrocampo operano Guazzaroni, Greco e Proietti; Bracaletti è dietro ai due attaccanti Sciacca e Vicaroni.

Un primo tempo tutto sommato equilibrato, con un Sansepolcro piuttosto reattivo ha poi suggerito a Ciccone di tornare allo schieramento consueto, nella ripresa infatti l’Orvietana ha dilagato.

La partita ha stentato però a decollare, bisogna attendere addirittura la mezz’ora per assistere al primo tiro in porta, un disimpegno sbagliato mette in moto il centrocampo bianconero, che pesca in buona posizione D’Urso, il suo diagonale è ben parato in tuffo da Frola, sul capovolgimento di fronte anche l’altro numero 9, Sciacca, si ritrova palla in area, ma la sua conclusione è intercettata.

L’occasonissima per l’Orvietana arriva un minuto dopo su punizione battuta da Bracaletti, stavolta a fare un figurone è il portiere di casa Ranieri che si supera per deviare in corner. La partita si scalda perché al 35’ sul fronte opposto, un tiro dalla distanza di Pedrelli è deviato da un difensore e finisce di poco a lato. Momento buono per il Sansepolcro: una punizione di Croce finisce sotto porta, respinta corta di Frola, ma poi ha la meglio la difesa biancorossa. Intanto si infortuna Pedrelli, al suo posto Lamarini.

L’Orvietana, superato qualche minuto di sofferenza, trova il vantaggio a pochi minuti dall’intervallo, quando su rimessa di Lanzi, la palla arriva in area, Sciacca fa sponda per Vicaroni che trova una traiettoria balistica che prima si stampa sul palo poi entra in rete.

L’avvio di ripresa è scoppiettante: prima c’è l’occasione per il raddoppio orvietano, ancora sui piedi di Vicaroni, servito in area da Guazzaroni che non aveva avuto il coraggio di tentare la conclusione. Passano due minuti e arriva invece il pareggio del Sansepolcro, quando Brizzi è il più lesto di tutti a raccogliere una respinta corta della difesa e trovare la conclusione vincente, precisa e potente, che vale l’1-1.

Ma le gioie per i biturgensi durano poco, l’Orvietana trova subito il nuovo vantaggio con Sciacca che riceve palla sul filo del fuorigioco, con la difesa di casa sbilanciata e va via verso la porta: diagonale vincente e Orvietana di nuovo in vantaggio. Il Sansepolcro subisce il colpo e alla successiva ripartenza si fa trovare di nuovo impreparato: stavolta la palla in area per Vicaroni è buona, tanto che il numero 11 biancorosso firma la personale doppietta. Siamo al minuto 17’ della ripresa e l’Orvietana sembra aver messo i tre punti già in cassaforte. Anche perché la squadra di Ciccone controlla bene tutte le zone del campo, sia con i titolari che con i subentrati. Sciacca per due volte, sia sorprendendo il portiere in uscita con un pallonetto, sia con una conclusione senza potenza intorno alla mezz’ora proverà a chiudere ulteriormente i conti, ma senza fortuna, mentre prima di rivedere una palla gol per i padroni di casa bisogna attendere il 42’: è sempre d’Urso a provarci dalla distanza, la sua conclusione finisce alta di poco.

Nel recupero arriva anche il quarto gol ospite, Cotigni entra in areada posizione defilata, prova a sorprendere Ranieri che smanaccia e Keita trova il modo di gonfiare di nuovo la rete, con la complicità del portiere.

La sconfitta di Terni è dunque subito cancellata, chi già pensava ad un’Orvietana in riserva dovrà ricredersi, anche perché le dirette inseguitrici non sono andate oltre il pareggio.

Prossimo turno domenica prossima in casa alle 14.30 contro la Fortitudo Assisi Subasio.

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *