giovedì, giugno 30contatti +39 3534242011




BATTUTA ANCHE L’OLYMPIA, LA FESTA È VICINA

Questo articolo è stato letto 295 volte

Al terzo tentativo l’Orvietana ce la fa a battere l’Olympia, sfatando il tabu che la voleva sempre sconfitta da quando i ternani sono in Eccellenza. Una partita con emozioni centellinate e tre punti che portano la squadra di Ciccone in dirittura d’arrivo: già domenica prossima ancora in casa contro il Sansepolcro potrebbe scattare la matematica certezza della Serie D.

Formazione inedita per Ciccone che tiene Greco in panchina e sposta Vicaroni a centrocampo. Sugoni invece presenta Kola e Giubilei come centrali difensivi e si affida ovviamente a Tramontano davanti. Ma le idee dell’allenatore orvietano non riescono a vedersi in opera più di tanto a causa dell’infortunio capitato allo stesso Vicaroni dopo appena 15 minuti, al suo posto entra Cotigni che si posiziona accanto a Proietti così da ripristinare lo schieramento di sempre.

Il primo tiro in porta che si vede, dopo una fase iniziale favorevole all’Orvietana ma senza conclusioni, è di Pigazzini che prova la conclusione dopo una respinta non precisa della difesa di casa, ma Frola è attento.

La risposta dell’Orvietana, pochi minuti dopo, con il colpo di testa finito di poco alto ad opera di Fapperdue, da angolo battuto da Bracaletti. I calci da fermo del capitano di casa rappresentano sempre pericoli, come al minuto 28 quando la punizione di Bracaletti finisce nello specchio ma trova preparato Romanini.

L’occasionissima la ha però Nicodemo al 44’ quando approfitta di un passaggio filtrante che gli consente di presentarsi davanti al portiere, ma Romanini non si fa ipnotizzare e para il suo tiro.

La ripresa inizia con la protesta dell’Orvietana al 7’ quando Guazzaroni, servito in area, cade dopo un contrasto, ma per Ilaria Possanzini non ci sono gli estremi per fischiare il rigore. Un minuto dopo Bracaletti riesce ad aprire il gioco sul fronte opposto dove Nicodemo prova una conclusione che finisce alta.

L’Olympia Thyrus chiude tutti gli spazi, quando può fa muro anche a centrocampo, ma non riesce mai a servire bomber Tramontano in attacco.  I ternani però sfruttano la posizione avanzata dei biancorossi e lanciano Agostini al 10’ minuto, ripartenza che trova impreparata la retroguardia di casa, ci vuole allora l’intervento di Frola ad evitare il gol degli ospiti.

L’Orvietana non riesce a trovare trame lineari che le consentano di presentarsi pericolosamente negli ultimi metri, d’altro canto gli ospiti sembrano più puntare a mantenere lo status quo che a rischiare qualcosa.

Passano così oltre 20 minuti senza nulla da segnalare, poi al 37’ su un’incursione di Nicodemo in area che resta a terra, l’arbitro fa segno di proseguire, quindi Bracaletti dalla linea di fondo fa partire un cross che nessuno riesce a raccogliere.

Ma un minuto dopo ecco il rigore per l’Orvietana per l’intervento di Kola su Bracaletti. Il capitano realizza e i biancorossi gestiscono ormai senza fatica gli ultimi minuti incamerando l’ennesima vittoria di una stagione esaltante.

ORVIETANA – OLYMPIA THYRUS 1-0

ORVIETANA (4-3-2-1): Frola; Lanzi, Fapperdue, Guinazu, Flavioni; Vicaroni (18’pt Cotigni (36’st Di Patrizi)), Proietti, Guazzaroni (20’st Keita); Bracaletti (44’st Boninsegni), Nicodemo (41’st Biancalana); Sicacca. A disp.: Rossi, Barbini, Lombardelli, Greco. All.: Ciccone.

OLYMPIA THYRUS (4-2-3-1): Romanini; Condito, Kola, Giubilei, Pagliari; Federici, Pigazzini; N. Sugoni 824’st Rosauri), Agostini, Dita (43’st Cubaj); Tramontano. A disp.: Quaranta, Danielli, De Vivo, Menghini, Santarelli, Marinelli, M. Sugoni. All.: Sugoni.

ARBITRO: Possanzini di Foligno (Costantini di Foligno – Baroni di Foligno).

MARCATORE: 38’st Bracaletti rig.

NOTE: ammoniti: Cotigni (O); Agostini, N. Sugoni, Pigazzini, Kola (OT). Angoli: 5-1 per l’Orvietana. Recupero: 1’ + 4’.

CLASSIFICA
Orvietana 68
Lama 57
Narnese 55
Ellera 54
Pontevallecceppi 49
V.A. Sansepolcro 42
Branca 41
Nestor 41
Massa Martana 39
San Sisto 37
Cast. Lago 36
Ol. Thyrus 33
Bastia 33
Ducato Sp. 30
Castel del Piano 30
Angelana 27
Gualdo Cas. 19 (-1)
F. Assisi Subasio 18

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *